Radio Web Italia https://www.radiowebitalia.it Radio On-Line, Notizie Musicali, Cinema, Spettacolo e tanto altro Sat, 28 Nov 2020 11:41:20 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.5.3 “A metà strada” il nuovo singolo di Eugenio in Via di Gioia con il producer tedesco Moglii https://www.radiowebitalia.it/162161/dischi-novita/a-meta-strada-il-nuovo-singolo-di-eugenio-in-via-di-gioia-con-il-producer-tedesco-moglii.html https://www.radiowebitalia.it/162161/dischi-novita/a-meta-strada-il-nuovo-singolo-di-eugenio-in-via-di-gioia-con-il-producer-tedesco-moglii.html#respond Sat, 28 Nov 2020 11:36:24 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162161 Da febbraio sono trascorsi molti mesi e lo scenario della vita quotidiana improvvisamente per tutti noi è molto cambiato. Avevamo lasciato gli Eugenio In Via di Gioia sul palco e per le strade di Sanremo, tra le mani il Premio della Critica per le nuove proposte e il plauso di fan, addetti ai lavori e …

L'articolo “A metà strada” il nuovo singolo di Eugenio in Via di Gioia con il producer tedesco Moglii proviene da Radio Web Italia.

]]>
Da febbraio sono trascorsi molti mesi e lo scenario della vita quotidiana improvvisamente per tutti noi è molto cambiato. Avevamo lasciato gli Eugenio In Via di Gioia sul palco e per le strade di Sanremo, tra le mani il Premio della Critica per le nuove proposte e il plauso di fan, addetti ai lavori e personaggi noti dello spettacolo che hanno accolto a braccia aperte il loro “Tsunami” musicale (https://youtu.be/fwoJCAGTk_I).

Per gli Eugenio in Via di Gioia la musica non si è fermata e ogni volta in cui è stato possibile suonare o ritrovarsi in studio, nel rispetto delle norme sanitarie, Eugenio, Emanuele, Paolo e Lorenzo, hanno sempre vissuto intensamente questo tempo insieme e lavorato alle loro nuove idee.

Da venerdì 27 novembre, esce una nuova canzone: “A metà strada”, un titolo dedicato alle relazioni che ogni giorno viviamo e all’importanza di trovarsi a metà strada, talvolta non potendosi toccare, ma sempre nella convinzione che solo venendosi incontro è possibile condividere un percorso di comunità (vir.lnk.to/ametastradaPR).

“A metà strada” proprio come la Musica: cura, speranza, unione.

“Come fai, come ci riesci a farmi stare qui a lasciar fuori la malinconia dalla mia testa”. Sia nella vittoria che nella sconfitta l’essere insieme, giocare in squadra è quello che fa sempre la differenza. Ecco che si può scrivere “un copione migliore per un finale vero”.

Il nuovo singolo della band torinese segna anche l’incontro con il musicista e produttore tedesco MOGLII, di stanza a Colonia, che con gli Eugenio in via di Gioia ha trovato una lunghezza d’onda e una sintonia musicale oltre ogni barriera culturale e di linguaggio.

Moglii, con il suo sound “organic electronic”, ha contribuito a dotare il brano di una sonorità internazionale, nel nome di una contaminazione che ben si unisce allo stile che caratterizza la band.

Moglii crea un suo genere personale di “elettronica organica”, definita da un mix moderno di beat avvolgenti, sintetizzatori analogici e samples vocali molto espressivi. A fianco a strumenti acustici e ad un sound design unico, la sua voce trova sempre più uno spazio nei suoi brani 🎻🎺 Dopo oltre 35 milioni di stream, esibizioni live in apertura di artisti come San Holo, Roosevelt and Elderbrook, così come apparizioni a vari festival (come il ‘The Great Escape Festival’ (UK), ‘Dockville Festival’ (GER) & ‘Sziget Festival’ (HUN)), Moglii continua a pubblicare nuova musica. [ita]

Gli Eugenio in Via Di Gioia sono EUGENIO Cesaro, Emanuele VIA, Paolo DI GIOIA e Lorenzo Federici, che

essendo arrivato per ultimo si è aggiudicato il titolo del primo album della band: “Lorenzo Federici” (Libellula, 2014).

Dal Premio Buscaglione 2013 ai primi showcase live in radio, il passo è breve. Già a luglio del 2015 tre brani degli Eugenio in Via Di Gioia svettano al primo, secondo e terzo posto come i più ascoltati a Torino su

Spotify. A settembre 2016 con il singolo “Pam” la band lancia il suo primo esperimento di innovazione: il videogame PamMan – disponibile per dispositivi Ios e Android – è il primo videogame musicale in italia.

Il 24 febbraio 2017 raggiungono il secondo primato con “Giovani illuminati”, il primo videoclip in Italia girato totalmente in tecnica hyperlapse. Il brano entra stabilmente a far parte della classifica Viral Top 50 Italia di Spotify.

Il 14 aprile 2017 esce “Tutti su per terra” (Libellula/Audioglobe) e il secondo singolo “Chiodo fisso” supera in poche settimane gli 800.000 ascolti su Spotify.

La band parte per il primo vero e proprio tour nei festival italiani inaugurando un’attività live inarrestabile e in continua ascesa. Gli Eugenii – così chiamati dai fan – sono degli autentici mattatori da palcoscenico, travolgenti e imprevedibili, conquistano numerosi riconoscimenti: dalla rivelazione live 2014-2015 nella classifica KeepOn fino a Best Live 2018 passando per i sold out ripetuti nelle oltre 100 tappe del tour e il 1 maggio di Roma nel 2019.

Grazie alla propria natura di improvvisatori e performer, gli Eugenio in Via Di Gioia hanno saputo far appassionare i media nazionali sia per aver intrattenuto con un live on the road i viaggiatori del treno Italo sulla tratta Torino-Roma in ritardo di oltre 6 ore, sia per raduni con i propri fan che hanno affollato le piazze di Roma, Bologna e Genova.

Gli Eugenio In Via Di Gioia sono anche grafica, eco-design, videomaking e creatività e per i temi trattati nelle loro canzoni, dall’inizio della loro carriera tengono laboratori su creatività e comunicazione nell’ambito della sostenibilità nelle scuole superiori e in molti prestigiosi Atenei. Dal 2018 collaborano con Coldiretti su progetti legati alla sostenibilità in campo agro-alimentare.

Il primo aprile 2018 esce “Selezione naturale” feat. Willie Peyote con l’ironico video di Giorgio Blanco e il tour legato al disco “Tutti su per terra” è un crescendo di numeri e consensi.

Il 1° marzo 2019 esce in tutti gli store digitali e nei negozi l’edizione limitata di “Natura Viva”, il terzo album degli Eugenio in Via Di Gioia.

L’album, pubblicato da Virgin Records per Universal Music Italia, contiene 10 brani inediti tra cui i singoli che lo hanno anticipato “Altrove”, “Il tuo amico il tuo nemico tu”, “Cerchi” e “Camera mia”.

L’uscita di “Natura Viva” è accompagnata da un tour sold out in dieci club e seguita da un tour estivo che tocca la gran parte della penisola italiana.

Gli Eugenio in Via Di Gioia con questo disco decidono di mettere al centro il rapporto Uomo – Natura, di raccontare attraverso la loro musica l’importante cambiamento che stanno attraversando la nostra società e il nostro pianeta, cercando di sensibilizzare i propri ascoltatori sull’argomento. Il 26 settembre 2019 passano all’azione e pubblicano la piattaforma digitale “Lettera al Prossimo” che prende il nome proprio dalla traccia di apertura del disco “Natura Viva”. Una canzone diventa un’azione: in collaborazione con Federforeste viene lanciata la campagna di crowdfunding per la rigenerazione dell’area boschiva di Paneveggio (TN), distrutta nel 2018 dalla tempesta Vaia. In soli 10 giorni l’obiettivo economico di 11.000€ è raggiunto. Appena sarà possibile la band e i partner coinvolti porteranno a termine il progetto bloccato a causa della pandemia e andranno ad aiutare nella piantumazione degli abeti rossi, riconosciuti per essere legno di risonanza con il quale vengono costruiti i violini Stradivari.

La piattaforma digitale di Lettera al Prossimo è diventata nel frattempo un “raduno digitale”, un social forum dedicato alla pop science, in cui ogni utente può formarsi su tematiche legate all’ecosostenibilità, partecipare attivamente allo scambio di idee e progetti green e porre quesiti sull’ambiente a un team di esperti e divulgatori scientifici.

L'articolo “A metà strada” il nuovo singolo di Eugenio in Via di Gioia con il producer tedesco Moglii proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162161/dischi-novita/a-meta-strada-il-nuovo-singolo-di-eugenio-in-via-di-gioia-con-il-producer-tedesco-moglii.html/feed 0
Il nuovo singolo del rapper toscano Ser feat Savage https://www.radiowebitalia.it/162157/dischi-novita/il-nuovo-singolo-del-rapper-toscano-ser-feat-savage.html https://www.radiowebitalia.it/162157/dischi-novita/il-nuovo-singolo-del-rapper-toscano-ser-feat-savage.html#respond Sat, 28 Nov 2020 11:14:24 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162157 Disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “NON PIANGERE STANOTTE” feat. SAVAGE (Ego/Frap), il nuovo singolo del rapper toscano SER. Online anche il video in esclusiva sul canale YouTube di Ego Italy. https://www.egomusic.net/music/releases/non-piangere-stanotte–dont-cry-tonight–matt-joe-edit Grazie a questa traccia editata da Matt Joe, SER ha iniziato il suo viaggio nella wave Rap/Dance. Con “NON PIANGERE STANOTTE” …

L'articolo Il nuovo singolo del rapper toscano Ser feat Savage proviene da Radio Web Italia.

]]>
Disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “NON PIANGERE STANOTTE” feat. SAVAGE (Ego/Frap), il nuovo singolo del rapper toscano SER.

Online anche il video in esclusiva sul canale YouTube di Ego Italy. https://www.egomusic.net/music/releases/non-piangere-stanotte–dont-cry-tonight–matt-joe-edit

Grazie a questa traccia editata da Matt Joe, SER ha iniziato il suo viaggio nella wave Rap/Dance. Con “NON PIANGERE STANOTTE” feat. Savage, SER ha riscritto in chiave rap “Don’t Cry Tonight” di Savage, un grande classico della musica dance degli anni ’80. Lo stesso Savage, dopo aver sentito il brano scritto da Ser e arrangiata da EUGENE (Eugenio Valente) e Andy dei Bluvertigo, ha chiesto che fosse usata la sua voce nel ritornello.

«Abbiamo rivisitato in chiave rap un brano cult anni ’80 di Savage, che mi ha fatto scoprire aspetti della mia persona che ancora non conoscevo – racconta SER – In questo modo il passato e il presente si uniscono per creare un nuovo futuro»

Il videoclip, diretto da Matteo Caribotti, inizia con SER seduto nella metropolitana di Roma mentre ascolta “Don’t Cry Tonight” di Savage, ad un certo punto entra in un negozio vintage e così inizia il suo viaggio nel tempo fino ad arrivare nei meravigliosi anni ’80: https://youtu.be/otOZdXy9Y8w

«Il video di Non Piangere Stanotte è un vero e proprio viaggio nel tempo – spiega SER – in cui gli anni 2000 e gli anni ’80 fuggono insieme come nelle più grandi storie d’amore»

SER, all’anagrafe Marco Di Lauro, è un rapper nato a Pietrasanta e cresciuto a Massa in Toscana. Ha iniziato a comporre a 16 anni per sfogare attraverso la scrittura le sue inquietudini, i suoi pensieri, per darsi forza ma anche per dare forza a chi avrebbe ascoltato la sua musica. Nei suoi testi parla di se stesso, del suo vissuto, delle sue lotte, ma anche del suo sogno, quello di fare del rap la sua professione, ispirandosi alla “Old School” del rap italiano e internazionale.

Ha deciso di intraprendere lo studio del canto alla scuola di musica PlayTheVoice di Massa con Elena Cirillo, per migliorare la sua tecnica vocale e in un secondo momento ha iniziato un percorso di produzione artistica con la supervisione della stessa Elena, conosciuta come vocalist/violinista di Francesco De Gregori. Sotto la sua guida, SER ha pubblicato il singolo “Sentimentale e Cinico”, con il quale si è qualificato finalista ad Area Sanremo 2019. SER ha ricevuto un bel riscontro dalla giuria formata da Petra Magoni, Andy Bluvertigo, Teresa De Sio, Vittorio De Scalzi e Gianni Testa, con la direzione artistica di Massimo Cotto. Con il singolo successivo, “Non Ho Tempo”, la collaborazione con Elena è diventata più attiva, componendo lei stessa la melodia del ritornello e suonando il pianoforte e il violino. Il 18 aprile 2020 esce il suo ultimo singolo “Estraggo a Sorte”, la cui copertina è stata curata da Roby il Pettirosso, noto per la capacità di divulgare, attraverso il disegno, la cultura. Di “Estraggo a Sorte”, è stata realizzata anche una versione 8D.

L'articolo Il nuovo singolo del rapper toscano Ser feat Savage proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162157/dischi-novita/il-nuovo-singolo-del-rapper-toscano-ser-feat-savage.html/feed 0
Ultimo appuntamento in streaming di Electroclassic Festival https://www.radiowebitalia.it/162154/in-news/ultimo-appuntamento-in-streaming-di-electroclassic-festival.html https://www.radiowebitalia.it/162154/in-news/ultimo-appuntamento-in-streaming-di-electroclassic-festival.html#respond Sat, 28 Nov 2020 11:02:02 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162154 Domani, domenica 29 novembre 2020, alle ore 21:30 in diretta streaming dal Mare Culturale Urbano, si terrà l’ultimo appuntamento di ELECTROCLASSIC FESTIVAL con CHRISTOF BERNHARD, tra i gong master più noti a livello internazionale e indiscussa figura nel panorama italiano, che presenterà insieme a Viviana Molinari “GONG PLANET”, progetto di divulgazione del gong come strumento …

L'articolo Ultimo appuntamento in streaming di Electroclassic Festival proviene da Radio Web Italia.

]]>
Domani, domenica 29 novembre 2020, alle ore 21:30 in diretta streaming dal Mare Culturale Urbano, si terrà l’ultimo appuntamento di ELECTROCLASSIC FESTIVAL con CHRISTOF BERNHARD, tra i gong master più noti a livello internazionale e indiscussa figura nel panorama italiano, che presenterà insieme a Viviana Molinari “GONG PLANET”, progetto di divulgazione del gong come strumento per il benessere delle persone.

CHRISTOF BERNHARD metterà in scena una performance caratterizzata da allestimenti suggestivi e cerimoniali, nella quale presenterà il gong, considerato uno fra gli strumenti più antichi del pianeta, in una chiave inedita e in un ambientazione sonora elettronica a cura di Floraleda Sacchi.

È possibile consultare il programma dell’ELECTROCLASSIC FESTIVAL sul sito ufficiale del Festival al seguente link https://electroclassicfestival.com/

ELECTROCLASSIC FESTIVAL, rassegna musicale in cui l’elettronica incontra le sonorità degli strumenti tradizionali, ideato e diretto da FLORALEDA SACCHI (artista pluripremiata e vincitrice di un Latin Grammy) in collaborazione con Piero Chianura (fondatore delle testate BIGBOX MAGAZINE e MUSICEDU), terminerà domani, domenica 29 novembre 2020. Otto appuntamenti in diretta streaming sui canali ufficiali del festival in cui si sono susseguiti talk, esibizioni live, performance di artisti italiani e ricercatori di fama internazionale.

Il festival, patrocinato dalla Regione Lombardia e dal Comune di Milano, è anche content partner della Milano Music Week 2020.

Il Festival propone progetti di musica dal vivo alternati a momenti di discussione e condivisione mediati da Piero Chianura, caratterizzati da un’apertura alla contaminazione e alla multidisciplinarietà artistica. I protagonisti del Festival saranno artisti, ma anche ricercatori sul suono interpretato come fonte di benessere e conoscenza di sé, pratica fondamentale per essere musicisti consapevoli. A differenza delle edizioni passate, nel rispetto delle disposizioni governative in merito alla prevenzione della diffusione del COVID 19, le otto serate si svolgono gratuitamente in diretta streaming sui canali ufficiali del festival, in collegamento da luoghi e spazi simbolo della cultura e dello spettacolo di Milano.

Electroclassic Festival è un progetto nato nel 2019 da un’idea di Amadeus Arte, già organizzatore dal 2006 del prestigioso LakeComo International Music Festival e attivo nella promozione di artisti e compositori, e organizzato in collaborazione con BigBox, editore dell’omonima freepress specializzata, della testata MusicEdu e co-organizzatore del FIM, Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale di Milano. L’edizione di quest’anno ha previsto lo scorso 6 agosto 2020 l’anteprima Electroclassic Summer Night, evento di presentazione inserito nel programma dell’Estate Sforzesca di Milano. L’idea fondante del festival Electroclassic, di cui è direttrice artistica Floraleda Sacchi, è proporre al pubblico una selezione di progetti di musica dal vivo, la cui caratteristica comune è quella di sfruttare le moderne tecnologie digitali per arricchire le personalità timbriche degli strumenti tradizionali in chiave espansiva e non limitativa.

L'articolo Ultimo appuntamento in streaming di Electroclassic Festival proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162154/in-news/ultimo-appuntamento-in-streaming-di-electroclassic-festival.html/feed 0
LAZIOSound lancia due nuovissimi bandi per valorizzare i giovani https://www.radiowebitalia.it/162151/in-news/laziosound-lancia-due-nuovissimi-bandi-per-valorizzare-i-giovani.html https://www.radiowebitalia.it/162151/in-news/laziosound-lancia-due-nuovissimi-bandi-per-valorizzare-i-giovani.html#respond Sat, 28 Nov 2020 10:50:33 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162151 “Sono on line dal 27 novembre LAZIOSound Recording e LAZIOSound Digital Touring, due nuovissimi bandi rivolti a produttori, distributori musicali e organizzatori di eventi per valorizzare i giovani talenti. Una novità assoluta nel panorama della musica che inoltre va a completare LAZIOSound, il programma della Regione Lazio per sostenere produzione, promozione, distribuzione e internazionalizzazione dei …

L'articolo LAZIOSound lancia due nuovissimi bandi per valorizzare i giovani proviene da Radio Web Italia.

]]>
“Sono on line dal 27 novembre LAZIOSound Recording e LAZIOSound Digital Touring, due nuovissimi bandi rivolti a produttori, distributori musicali e organizzatori di eventi per valorizzare i giovani talenti. Una novità assoluta nel panorama della musica che inoltre va a completare LAZIOSound, il programma della Regione Lazio per sostenere produzione, promozione, distribuzione e internazionalizzazione dei giovani musicisti under 35. Queste iniziative sono un modo concreto per sostenere il settore dello spettacolo dal vivo fortemente colpito dall’emergenza economica e sanitaria di questi ultimi mesi”.

Con queste parole il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti annuncia la pubblicazione di nuovi bandi rivolti alle realtà musicali del territorio regionale attive nel campo del management/booking, nello spettacolo dal vivo, nella produzione e/o distribuzione discografica, Recording e Digital Touring. Gli avvisi fanno seguito al bando pubblico destinato ai musicisti, LAZIOSound Scouting, che si è chiuso ieri mercoledì 25 novembre e che ha registrato un numero importante di partecipazioni: 822 iscritti e 1400 artisti coinvolti”.

“I due nuovi bandi, insieme a LAZIOSound Scouting e LAZIOSound Campus, confermano l’impegno da parte della Regione Lazio – conclude Zingaretti – nel valorizzare i giovani talenti del territorio regionale e nel creare una rete tra gli operatori del settore musicale con l’obiettivo di promuovere diverse forme di espressioni culturali e sostenere in particolare un settore molto provato come quello dello spettacolo dal vivo”.

I due nuovi bandi, consultabili sul sito www.regione.lazio.it/laziosound, prevedono finanziamenti a fondo perduto fino a 10.000 euro, da destinare a progetti di produzione discografica e programmazione digitale di singoli artisti o band musicali di età compresa tra i 14 e i 35 anni residenti o domiciliati nella Regione Lazio.

L’obiettivo di LAZIOSound Recording è sostenere almeno 5 produzioni musicali dei giovani artisti under 35, puntando sul valore dell’identità culturale della Regione e sul fermento del mondo artistico giovanile. Ogni proposta progettuale deve garantire la produzione di un videoclip, la stampa di cd o vinili e la distribuzione sulle piattaforme digitali, la promozione attraverso i canali di comunicazione, un “tour” promozionale di almeno 3 presenze digitali.

LAZIOSound Digital Touring, rivolto per lo più a booking e distributori e organizzatori di eventi, intende selezionare almeno 10 proposte progettuali in grado di promuovere, anche in questo difficile periodo emergenziale da Covid 19, il ricco patrimonio musicale giovanile, dandone visibilità sul mercato attraverso la produzione di contenuti, fruibili dal pubblico tramite strumenti digitali, come festival, rassegne, concerti, format innovativi. Inoltre, ogni progetto deve garantire anche la partecipazione di artisti o band di fama nazionale o internazionale.

LAZIOSound, alla sua seconda edizione, è realizzato da Regione Lazio nell’ambito del programma regionale delle Politiche Giovanili “GenerAzioni: la Regione per i Giovani”, con il sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili ed è coordinato da Lorenzo Sciarretta, delegato del Presidente alle Politiche Giovanili.

L'articolo LAZIOSound lancia due nuovissimi bandi per valorizzare i giovani proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162151/in-news/laziosound-lancia-due-nuovissimi-bandi-per-valorizzare-i-giovani.html/feed 0
Andrea Bocelli nella top 10 Americana https://www.radiowebitalia.it/162149/in-news/andrea-bocelli-nella-top-10-americana.html https://www.radiowebitalia.it/162149/in-news/andrea-bocelli-nella-top-10-americana.html#respond Sat, 28 Nov 2020 08:25:56 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162149 Andrea Bocelli conquista ancora una volta l’America e per la decima volta un suo album entra nella top 10 dei dischi più venduti negli USA. Un risultato incredibile per un artista italiano che viene celebrato anche con un lungo articolo pubblicato su Billboard america (https://bit.ly/369flaW). Bocelli con “Believe” (Sugar) entra direttamente al n.1 della Classical …

L'articolo Andrea Bocelli nella top 10 Americana proviene da Radio Web Italia.

]]>
Andrea Bocelli conquista ancora una volta l’America e per la decima volta un suo album entra nella top 10 dei dischi più venduti negli USA. Un risultato incredibile per un artista italiano che viene celebrato anche con un lungo articolo pubblicato su Billboard america (https://bit.ly/369flaW).

Bocelli con “Believe” (Sugar) entra direttamente al n.1 della Classical Albums, al n.1 della Classical Crossover Albums e al n.5 della classifica delle vendite di album tradizionali di Billboard con 20.000 copie vendute negli Stati Uniti nella settimana terminata il 19 novembre (dati Nielsen Music / MRC Data).

Il tenore ha ottenuto la sua prima top 10 americana nel 1999 con Sogno (n.4), e ha raggiunto il N. 1 con “Sì” nel 2018, entrando nella storia della musica italiana.

“Believe” dà anche a Bocelli il suo 20 ° numero 1 nella classifica degli album classici e il suo 14 ° numero 1 nella classifica degli album di crossover classici, estendendo così il proprio record per il maggior numero di album al numero 1 in entrambe le classifiche.

Il tenore ora è atteso per uno straordinario concerto di Natale in streaming mondiale il prossimo 12 dicembre dal Teatro Regio di Parma, “Believe in Christmas”, con la direzione artistica di Franco Dragone, ideatore degli spettacolari eventi del Cirque du Soleil. In pochi giorni sono già oltre 15mila i biglietti venduti in tutto il mondo per l’atteso evento.

L'articolo Andrea Bocelli nella top 10 Americana proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162149/in-news/andrea-bocelli-nella-top-10-americana.html/feed 0
Michael Kiwanuka ottiene una nomination ai Grammy Awards https://www.radiowebitalia.it/162147/in-news/michael-kiwanuka-ottiene-una-nomination-ai-grammy-awards.html https://www.radiowebitalia.it/162147/in-news/michael-kiwanuka-ottiene-una-nomination-ai-grammy-awards.html#respond Sat, 28 Nov 2020 08:21:32 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162147 Michael Kiwanuka, il soulman inglese di origini ugandesi, ha ricevuto una nomination ai GRAMMYs 2021, il più importante riconoscimento nell’ambito musicale, nella categoria ‘Best Rock Album’ con l’album Kiwanuka.Uno dei maggiori talenti del soul internazionale, tornerà in Italia per tre imperdibili date.Nel 2011 viene scelto da Adele come opening del su tour in UK e …

L'articolo Michael Kiwanuka ottiene una nomination ai Grammy Awards proviene da Radio Web Italia.

]]>
Michael Kiwanuka, il soulman inglese di origini ugandesi, ha ricevuto una nomination ai GRAMMYs 2021, il più importante riconoscimento nell’ambito musicale, nella categoria ‘Best Rock Album’ con l’album Kiwanuka.
Uno dei maggiori talenti del soul internazionale, tornerà in Italia per tre imperdibili date.
Nel 2011 viene scelto da Adele come opening del su tour in UK e nello stesso anno firma un contratto discografico con la Polydor. L’anno seguente pubblica il suo primo album “Home Again”, subito alla #4 della Official Album Charts, con il quale ha evidenziato le sue qualità di compositore, con riferimenti alla black music e un occhio alla tradizione cantautorale rock e soul.
Dopo una lunga tournée nel 2015 torna in studio per cominciare le registrazioni del nuovo album parzialmente prodotto da Danger Mouse e previsto in uscita per l’anno successivo. “Love & Hate” viene accolto positivamente dalla critica e raggiunge la prima posizione nella classifica inglese degli album, oltre ad aver ottenuto rispettivamente la sua seconda e terza nomination al Mercury Prize e ai BRIT.
Al suo interno è contenuta la canzone “Cold little heart” che viene scelta come sigla di testa della seconda stagione della pluripremiata serie televisiva “Big Little Lies”.
Nel 2019 pubblica il singolo “Money” e a seguire “Hero”, “You Ain’t The Poblem” e “Piano Joint”: le tracce anticipano la nuova fatica del soulman inglese intitolata “Kiwanuka” e uscita nel novembre dello stesso anno.
Il disco è stato registrato a New York, Los Angeles, Londra e Michael è tornato in studio insieme a Danger Mouse e Inflo, lo stesso team di produzione di “Love & Hate”.
“Kiwanuka” si allontana dall’anima vintage dell’album precedente e fa trapelare un’autoaffermazione positiva, audace e sincera.
Per il The Guardian, Kiwanuka è un “album audace, espansivo, sincero, sublime” e uno dei migliori del decennio. Nella sua recensione per NME, Elizabeth Aubrey ha evidenziato la natura personale dei suoi testi, lodandoli come “un audace salto di affermazione di sé”.
Michael riceve due nomination come “Best Male Solo Artist” e “Mastercard Album Of The Year” ai Brit Awards 2020 e trionfa ai Mercury Prize 2020 col suo ultimo album, eletto il migliore album inglese dell’anno.
Dopo un emozionante concerto al Fabrique di Milano farà il suo ritorno in Italia con tre date estive nel luglio 2021.

L'articolo Michael Kiwanuka ottiene una nomination ai Grammy Awards proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162147/in-news/michael-kiwanuka-ottiene-una-nomination-ai-grammy-awards.html/feed 0
Gianna Nannini è intervenuta al World Protection Forum™ per valorizzare la musica italiana https://www.radiowebitalia.it/162145/in-news/gianna-nannini-e-intervenuta-al-world-protection-forum-per-valorizzare-la-musica-italiana.html https://www.radiowebitalia.it/162145/in-news/gianna-nannini-e-intervenuta-al-world-protection-forum-per-valorizzare-la-musica-italiana.html#respond Fri, 27 Nov 2020 15:03:40 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162145 Oggi, venerdì 27 novembre, GIANNA NANNINI è intervenuta al World Protection Forum™, nato da un’iniziativa di KELONY® First Risk-Rating Agency per diffondere un nuovo modo di fare impresa e di fare cultura mettendo la protezione al primo posto, per promuovere l’importanza di proteggere e valorizzare la musica italiana. Gianna Nannini ha dichiarato: «L’obbiettivo della nostra …

L'articolo Gianna Nannini è intervenuta al World Protection Forum™ per valorizzare la musica italiana proviene da Radio Web Italia.

]]>
Oggi, venerdì 27 novembre, GIANNA NANNINI è intervenuta al World Protection Forum™, nato da un’iniziativa di KELONY® First Risk-Rating Agency per diffondere un nuovo modo di fare impresa e di fare cultura mettendo la protezione al primo posto, per promuovere l’importanza di proteggere e valorizzare la musica italiana.

Gianna Nannini ha dichiarato: «L’obbiettivo della nostra musica per comunicarla è che bisogna invertire i parametri e dare precedenza alle nostre produzioni in italiano e alle tipicità dei linguaggi che solo la musica italiana possiede perché c’è un’articolata territorialità. È un patrimonio e non bisogna disperderlo e neanche dimenticarlo. Io è un po’ tutta la vita che mi interesso alle culture popolari, innanzitutto mi sento proprio in dovere di tutelarle perché mi ci sono dedicata attraverso i miei studi, anche all’Università, sulle culture e soprattutto sulla cultura dei territori diversi in Italia. Questo è molto importante perché il rischio è che tutta questa cultura popolare di nostra origine si disperda, perché è molto diversa, però è rimasta un po’, nei ristoranti per esempio… Nessuno oggi prende un mandolino, una fisarmonica, perché sembra una cosa un po’ antica. Quindi sia la musica ma soprattutto l’appartenenza alla lingua italiana, cioè bisogna assolutamente rivalutare e promozionare la lingua italiana, questo vuol dire che bisogna cantare in italiano, ed è importante perché la lingua italiana è da proteggere, un po’ come è stato fatto in Francia con la legge Toubon, valorizzando la propria lingua oggi i francesi sono molto più attenti ai contenuti nella loro nazione.

Al di là di tutti i nazionalismi, il mio è un discorso più europeo, di tanta diversità che abbiamo in Europa, l’Italia è sicuramente un panorama bio-diverso che abbiamo solo noi. Noi abbiamo tanti modi di fare musica, un esempio è la Taranta, che salvaguarda questo con un’istituzione sulla Taranta con una grande organizzazione per far sì che la Festa della Taranta sia sempre presente ogni anno, ma questo è un piccolo granello, bisogna andare molto più a fondo su questa cosa qua. A fondo vuol dire cambiare le cose come stanno adesso, noi abbiamo una grande percentuale di musica italiana sui media ma non è abbastanza per tutelare la nostra lingua, bisogna imporla di più, fare in modo che questo accada.

Quando io ho dovuto studiare tante cose che non sapevo, mi sono resa conto del grande lavoro che ha fatto Alan Lomax, che lì per lì mi dava anche fastidio, lui è venuto qui per un anno, ha registrato tutti i nostri canti popolari e ha creato un grande archivio, ma meno male l’hanno fatto con la BBC, oggi è un grande patrimonio culturale nostro e lo trovate anche su Youtube, meno male che è uscito. Si può attingere a questa cosa, che non vuol dire rifare il passato ma fare il futuro, la tradizione è il futuro, non vuol dire rimanere nel passato, essere antichi, vuol dire che puoi fare rap, trap, rock (che è musica popolare per me), e difendere la nostra cultura folk, il folk è il nostro futuro. Non ho capito perché gli altri lo possono fare e noi non lo facciamo, rimane lì in un angolo. Sono stata a Nashville, a fare il disco nel Tennessee dove c’è la country music, guai a chi gliela tocca la country music, è una roba importante come la nostra musica dovrebbe essere. Mi sono resa conto che bisogna fare qualcosa.

Questo è un momento di immobilità e di silenzio della nostra scena, invece la nostra scena in questo momento di silenzio deve urlare, nella sua lingua, deve dire le cose come stanno, deve portare la musica italiana a grandi livelli, che può essere anche fuori dall’Italia, non rimanere fino a Chiasso, come dico sempre io, la nostra musica è una delle cose più belle. La moda, il cinema,… sono tutte cose che vanno fuori dai confini, noi con la musica siamo sempre lì legati, perché non ci crediamo, sembra di fare una cosa che facevano i nonni, ben venga invece, capito? Questo sto dicendo da anni.

Bisogna stare molto attenti a quello che è proteggere le nostre differenze, la tipicità dei linguaggi, perché sono così diversi, c’è un modo di accentare le parole, secondo la musica, secondo la forma. Nel sud Italia, dalla Tarantella alla Pizzica, trovi talmente tante cose diverse e dialetti diversi, che bisogna attingere a questi per continuare la nostra lingua. È molto importante non farla in dialetto per forza, io canto in italiano, perché non ho il dialetto. Bisogna prendere assolutamente una posizione, una posizione governativa, non si può stare qui solo a lamentarsi, bisogna creare questa possibilità come hanno fatto anche in altri paesi d’Europa perché il rischio è di perdere questo patrimonio culturale, che è un patrimonio dell’umanità, come la voce.

La contaminazione è assolutamente importante nella difesa del nostro repertorio, sennò si rimarrebbe immobili. Tutto il canto metrico nasce da atteggiamenti di lavoro. Una volta sono stata in Cina e ho parlato un mese intero con una cantante folk e mi faceva capire che è l’atteggiamento del corpo che crea la metrica del canto, come nella tamurriata nel napoletano. La mia tesi riguardava cinque esempi femminili di cultura folk, come si sono trasformate, partivo da lì, fino a Janis Joplin. Qualcosa di appartenenza che non bisogna dimenticare. È una cosa che fa parte di me, il mio modo di cantare, la melodia. La melodia viene messa sempre nella ricerca di un canto nordafricano, quindi se io vado in Africa, vado a sentire come fanno la musica lì e chiedo come possiamo influenzarci a vicenda, in base ai milioni di ritmi diversi. Credo che la contaminazione sia importantissima.

Quando sono andata dagli Himba in Namibia ho chiesto una canzone e loro non mi hanno voluto cantare una canzone, perché si vergognavano, allora io gli ho fatto una tamurriata nera e loro mi hanno applaudito, da lì è scaturito un rapporto di amicizia, mi hanno mandato, un giorno che ero in alloggio, delle persone di tutti gli Himba che sono venuti a fare un canto per me e io li ho registrati, lì è nata una canzone, loro non avevano i diritti d’autore, la SIAE, quindi per questa canzone gli ho mandato sei mucche e un toro, grazie al consolato della Namibia di Milano.

È uno scambio la vita, lo scambio dei linguaggi è fondamentale. Bisogna difendere prima di tutto la lingua italiana, perché senza quella tutti i meccanismi di comunicazione musicale, radiofonico, televisivo… Ormai c’è un’invasione di musica in inglese, niente contro la musica in inglese ma perché prima non difendiamo la nostra?».

Per vedere in streaming l’intervento di Gianna Nannini, è possibile accedere al World Protection Forum™, in replica fino a lunedì 30 novembre, tramite il seguente link https://wpf.aristonsanremo.com oppure tramite richiesta sul contact form del sito https://wp.fo

L'articolo Gianna Nannini è intervenuta al World Protection Forum™ per valorizzare la musica italiana proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162145/in-news/gianna-nannini-e-intervenuta-al-world-protection-forum-per-valorizzare-la-musica-italiana.html/feed 0
“PAROLE AL VENTO” il nuovo singolo del rapper PELIGRO https://www.radiowebitalia.it/162142/dischi-novita/parole-al-vento-il-nuovo-singolo-del-rapper-peligro.html https://www.radiowebitalia.it/162142/dischi-novita/parole-al-vento-il-nuovo-singolo-del-rapper-peligro.html#respond Fri, 27 Nov 2020 14:52:35 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162142 Da oggi, venerdì 27 novembre, è in radio e in digitale “PAROLE AL VENTO” (pubblicato da Maqueta Records e distribuito da Artist First – http://hyperurl.co/parolealvento_p), il nuovo singolo del rapper PELIGRO. Scritto dallo stesso Peligro e composto da Marco Zangirolami, “Parole Al Vento” è un brano caratterizzato da un particolare equilibrio musicale tra un sound …

L'articolo “PAROLE AL VENTO” il nuovo singolo del rapper PELIGRO proviene da Radio Web Italia.

]]>
Da oggi, venerdì 27 novembre, è in radio e in digitale “PAROLE AL VENTO” (pubblicato da Maqueta Records e distribuito da Artist First – http://hyperurl.co/parolealvento_p), il nuovo singolo del rapper PELIGRO.

Scritto dallo stesso Peligro e composto da Marco Zangirolami, “Parole Al Vento” è un brano caratterizzato da un particolare equilibrio musicale tra un sound urban moderno e uno hip hop old school, in cui l’artista esterna il proprio pensiero nei confronti di chi abusa del proprio status sociale e di chi, al contrario, si lascia influenzare senza prendere una posizione.

«“Parole al vento” è uno sfogo che incarna una serie di atteggiamenti e attitudini nei confronti della vita che non riesco a tollerare, da chi si erge a líder máximo alle persone che, per via dell’ignavia o della pigrizia, finiscono per farsi trascinare dal carisma di questi individui – racconta Peligro – Ogni tanto sfogare un po’ di rabbia su una produzione fighissima come quella di Marco Zangirolami è il modo migliore per riequilibrare la psiche».

Peligro, all’anagrafe Andrea Mietta, è un rapper/cantautore milanese classe 1992. Il primo approccio alla musica registrata avviene nel 2011, quando il produttore Hernan Brando sente per la prima volta Peligro improvvisare su un beat e, intravedendo del potenziale, decide di proporgli di lavorare insieme. Nasce così il primo album, “Scontento”, pubblicato lo stesso anno, seguito poi nel 2013 da “Musica dannata”, entrambi diretti dal producer. A questi progetti si alternano progetti più indipendenti ed autoprodotti, come l’EP “EP-Centro”, composto, registrato e mixato in una sola notte, e il mixtape “Training Camp”, pubblicato in tre volumi. Nel 2016 Peligro pubblica il suo terzo album, “Tutto cambia”, che fa propria una visione classica del rap, fatto di campionamenti e di sample vintage. L’album, distribuito da Artist First, permette a Peligro di calcare i primi importanti palchi, come quello del Deejay On Stage di Riccione, quello del MEI di Faenza e quello del Tour Music Fest di Roma. Lo stesso anno esce l’EP “Assoluto” (Artist First), nuovamente prodotto da Hernan Brando, e proseguono le esibizioni del rapper in contesti come l’Emergenza Festival, evento dedicato alla musica emergente a livello mondiale, la FluoRun di Milano e il Premio Lunezia (sezione nuove proposte). Nel 2018, Peligro conosce Marco Zangirolami, storico produttore e sound engineer del rap italiano fin dalle sue origini (Sottotono, Fabri Fibra, Emis Killa, J-Ax), che cura la produzione dell’album “Mietta sono io”. Il disco viene presentato dal vivo in rassegne di rilievo come il Festival Show e il Deejay On Stage. Torna a lavorare col suo storico produttore Hernan Brando per l’EP “Respiro”, pubblicato la scorsa primavera e anticipato dai singoli “Gemelli”, “Quanto ti costa” e “Dietro”.

L'articolo “PAROLE AL VENTO” il nuovo singolo del rapper PELIGRO proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162142/dischi-novita/parole-al-vento-il-nuovo-singolo-del-rapper-peligro.html/feed 0
“SONO COME NON PENSAVI TU” nuovo inedito della band OVERTURE https://www.radiowebitalia.it/162138/dischi-novita/sono-come-non-pensavi-tu-nuovo-inedito-della-band-overture.html https://www.radiowebitalia.it/162138/dischi-novita/sono-come-non-pensavi-tu-nuovo-inedito-della-band-overture.html#respond Fri, 27 Nov 2020 14:41:43 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162138 Dal 27 novembre sarà disponibile in rotazione radiofonica “SONO COME NON PENSAVI TU” (Noize Hills Records), nuovo inedito della band OVERTURE disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 26 novembre.La fase iniziale di un rapporto è il trionfo dell’idealizzazione dell’altra persona: niente difetti, niente ostacoli. L’innamoramento domina incontrastato incidendo non soltanto su ciò che …

L'articolo “SONO COME NON PENSAVI TU” nuovo inedito della band OVERTURE proviene da Radio Web Italia.

]]>
Dal 27 novembre sarà disponibile in rotazione radiofonica “SONO COME NON PENSAVI TU” (Noize Hills Records), nuovo inedito della band OVERTURE disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 26 novembre.
La fase iniziale di un rapporto è il trionfo dell’idealizzazione dell’altra persona: niente difetti, niente ostacoli. L’innamoramento domina incontrastato incidendo non soltanto su ciò che proviamo, ma anche su ciò che pensiamo. Poi il tempo passa, la nebbia si dissolve e scopriamo che l’altra persona non è esattamente così come l’avevamo disegnata nella nostra testa. “SONO COME NON PENSAVI TU”, nuovo brano degli OVERTURE, parla di quell’esatto momento in cui qualcuno che amiamo ci guarda e, per la prima volta, ci vede davvero per quello che siamo, o che non siamo.
Spiega Davide Boveri, frontman della band, a proposito del nuovo singolo: «Questa canzone l’ho scritta partendo dai miei soliti sbalzi d’umore e picchi di bipolarismo. Mi sono chiesto: “agli occhi degli altri sono sempre io?”. Contestualizzando poi questo quesito all’interno di una relazione, ho cercato di descrivere come l’amore può nascondere i difetti e valorizzare i pregi che riguardano noi, ma anche l’altra persona. All’inizio sembra sempre tutto rose e fiori, ma è l’abitudine che permette di assottigliare la differenza tra la realtà e la menzogna».

Biografia
Gli Overture sono una band di Alessandria nata nel 2018. Il gruppo è formato da Davide Boveri (classe ’97, Voce), Jacopo Cipolla (classe ’02, Basso), Andrea Barbera (classe ’97, Chitarra e Tastiere) e Giacomo Pisani (classe ’01, Batteria e Percussioni). Ogni componente della band arriva da mondi musicalmente diversi. La band parte dalle sonorità del Rap Metal per poi svecchiarle e creare un nuovo Crossover che tiene come riferimento principale il rap e la trap più moderne, nelle quali vengono inseriti i suoni funk, soul, rock e
reggae. L’obiettivo del gruppo è sperimentare nuove sonorità partendo dalle esperienze musicali vicine alle sensibilità dei singoli componenti.
Debuttano nel novembre 2019 con il singolo “Fiume in piena”, traccia con variegate sonorità (reggae, rap, R’n’b) e nel gennaio successivo esce “Come godo se” che cambia completamente faccia con una produzione trap che rasenta il metal con caratteriste ossessive.
Il filo conduttore di questo suono così eclettico si trova nella stesura dei testi, scritti di getto come “vomitati”, perché affrontano sempre tematiche, sentimenti, passioni spesso scomode al nostro subconscio. Nel 2020 ottengo ottimi risultati partecipando al “Primo Maggio Next” arrivando in finale e a “Xfactor 2020” passando le prime fasi e andando a registrare le audizioni a Cinecittà/Roma. Sempre in questo periodo il loro singolo d’esordio “Fiume In Piena” viene inserito nella compilation “Compila Rockit 1.00” di Rockit.
Il nuovo brano degli Overture dal titolo “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records) sarà disponibile in digitale dal 26 novembre e in radio dal 27 novembre.

L'articolo “SONO COME NON PENSAVI TU” nuovo inedito della band OVERTURE proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162138/dischi-novita/sono-come-non-pensavi-tu-nuovo-inedito-della-band-overture.html/feed 0
BOUNCE BACK il nuovo singolo “Grain of Corn” https://www.radiowebitalia.it/162132/dischi-novita/bounce-back-il-nuovo-singolograin-of-corn.html https://www.radiowebitalia.it/162132/dischi-novita/bounce-back-il-nuovo-singolograin-of-corn.html#respond Fri, 27 Nov 2020 14:24:02 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=162132 Da oggi sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “GRAIN OF CORN”, terzo brano estratto dal nuovo album dei BOUNCE BACK dal titolo “BOUNCE BACK” e in uscita prossimamente.“GRAIN OF CORN” si presenta come un brano dal sapore nostalgico ed autunnale che trascina l’ascoltatore in una dimensione onirica intrisa di …

L'articolo BOUNCE BACK il nuovo singolo “Grain of Corn” proviene da Radio Web Italia.

]]>
Da oggi sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “GRAIN OF CORN”, terzo brano estratto dal nuovo album dei BOUNCE BACK dal titolo “BOUNCE BACK” e in uscita prossimamente.
“GRAIN OF CORN” si presenta come un brano dal sapore nostalgico ed autunnale che trascina l’ascoltatore in una dimensione onirica intrisa di un’atmosfera intima e nebbiosa in cui perdersi tra ricordi e rimpianti. Il protagonista della canzone, l’indefinito personaggio principale di ogni brano del nuovo album dei BOUNCE BACK, riscopre parti di sé che aveva sepolto sotto il peso del tempo e delle delusioni.
Spiega la band a proposito del nuovo brano: «Crediamo nella delicatezza di “Grain of Corn”, brano perfetto per il momento che stiamo vivendo, sia a livello stagionale che a livello “sociale”. Nel mondo c’è sete di dolcezza, di calore umano, di connessione e amore: questa nostra canzone è, in fondo, una richiesta di connessione umana, non di quella 5G che sembra unirci, ma in realtà ci separa».
Il videoclip ufficiale del brano, prodotto da VLAD VISUAL, è un lyric video ideato con l’obiettivo di trasmettere il mood di “Grain of Corn” senza cadere nel didascalico. Lo sfondo nero, dalle cui spaccature si intravedono paesaggi autunnali, rappresenta la solitudine da cui il protagonista cerca di fuggire.

Biografia
Il duo milanese BOUNCE BACK è composto da Luca Lodigiani e Roberto Moretti. Insieme lavoranoa “Bounce Back”, loro primo progetto discografico full lenght, un lavoro che sviluppa in dieci brani una storia di rinascita dell’individuo, accompagnato dalla musica nella risalita verso l’alto. Con già in cantiere una seconda produzione, il duo ha il suo credo: raccontare momenti di vita, che siano di riflessione solitaria o di apertura al mondo, concentrandosi su particolari stati emotivi dell’individuo. Preceduto dal brano “Freedom March” pubblicato lo scorso settembre, i Bounce Back pubblicano “GRAIN OF CORN”, terzo brano estratto dal nuovo album e disponibile in radio e in digitale dal 27 novembre.

L'articolo BOUNCE BACK il nuovo singolo “Grain of Corn” proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/162132/dischi-novita/bounce-back-il-nuovo-singolograin-of-corn.html/feed 0