Radio Web Italia https://www.radiowebitalia.it Radio On-Line, Notizie Musicali, Cinema, Spettacolo e tanto altro Thu, 23 Sep 2021 10:45:10 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.8.1 Luca Rustici feat Andrea Sannino: “Change the world” https://www.radiowebitalia.it/168786/dischi-novita/luca-rustici-feat-andrea-sannino-change-the-world.html https://www.radiowebitalia.it/168786/dischi-novita/luca-rustici-feat-andrea-sannino-change-the-world.html#respond Thu, 23 Sep 2021 10:45:06 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168786 Arriva il 24 settembre in radio, negli store e sulle piattaforme il nuovo singolo di LUCA RUSTICI “CHANGE THE WORLD” feat. ANDREA SANNINO (Universal Music) con la partecipazione nel video dell’attore GIANNI PARISI. “Non c’è classe sociale o ricchezza che ci possa far pensare di essere privilegiati nel rapporto tra genitore e figlio, ogni vita …

L'articolo Luca Rustici feat Andrea Sannino: “Change the world” proviene da Radio Web Italia.

]]>
Arriva il 24 settembre in radio, negli store e sulle piattaforme il nuovo singolo di LUCA RUSTICI “CHANGE THE WORLD” feat. ANDREA SANNINO (Universal Music) con la partecipazione nel video dell’attore GIANNI PARISI.

“Non c’è classe sociale o ricchezza che ci possa far pensare di essere privilegiati nel rapporto tra genitore e figlio, ogni vita ha il suo disagio e la sua saggezza indipendentemente dal ruolo che si vive. Il mondo purtroppo vive ancora di molti pregiudizi che vanno cambiati e se il messaggio arriva da un padre verso un figlio l’insegnamento è enorme. Change the world, Please don’t cry, Cagnele stu munn cù mme – racconta LUCA RUSTICI – sono le parole che ho voluto cantare insieme ad Andrea Sannino e farle recitare a Gianni Parisi, due Artisti che con umiltà impagabile hanno condiviso il mio pensiero amplificandolo fino a farlo diventare un grido d’amore.”

Il video girato a Roma e Napoli, per la regia di Mario Suarato, attraverso una video chiamata tra un padre e il figlio, lancia un messaggio chiaro per far capire che il mondo, noi, se vogliamo possiamo cambiarlo.

LUCA RUSTICI artista, produttore, autore, arrangiatore, chitarrista, sound engineer, che nella sua carriera ha venduto più di 10 milioni di dischi, muove i primi passi nel mondo musicale nei primi anni ’80. Nel percorso della sua carriera Luca Rustici può vantare la collaborazione con artisti di fama internazionale: Andrea Bocelli, Zucchero, Mina, Celentano, Claudio Baglioni, Marco Mengoni, Gio Sada, Massimo Di Cataldo, Negramaro, Rino De Maria, Piero Pelù, Gianni Morandi, Alessandro Safina, Francesco Renga, Jose Luis Perales, Aranza, Paulina Rubio, Alejandra Guzman, Lorca, Tisuby e Georgina, Malanga, Duo Dinamico, Enzo Avitabile, Tullio De Piscopo, Nino Buonocore, James Senese, Gianna Nannini, Loredana Bertè, Rita, Mietta, Andrea Mingardi, Antonino, Lina Sastri, Enzo Gragnaniello, Edoardo Bennato, Nana Vasconcelos, Gianluigi Di Franco, Yaire, Antonio Hidalgo, Ivana Spagna, Nino D’Angelo, Gigi D’Alessio, Pietra Montecorvino, Roberto Murolo, I Muvrini, Gigi Finizio, Serena Autieri, Marcello Pieri, Audio 2, Articolo 31, Kay Bianco, Cafe’ Latino, Kingstone Club, Jerome Stocks, Clio & Key. Nel 2004 fonda la L’n’R Productions (Label e Publishing) producendo e portando al successo vari artisti tra cui Ania, vincitrice della 59° edizione del Festival di Sanremo, nella sezione Giovani. Nel 2010 l’album “A Flower Into The Power”, nel 2019 inizia la lavorazione al suo nuovo album e nel luglio 2020 esce il primo singolo “‘A Zingara” una cover del brano della Band Osanna di cui suo fratello Danilo è stato il cofondatore. Lancia nell’ottobre 2020 il singolo “I don’t feel like you” scritto in collaborazione con Philippe Leon e Samantha Dagnino. A Marzo 2021 nelle radio e in digitale la cover “Red rain” di Peter Gabriel con un risultato importante in digitale. Il suo nuovo disco prevede una serie di featuring con Artisti Napoletani e il ciclo comincia con i 99 Posse con cui realizza il singolo “Vieneme a truvà” a giugno del 2021. Il 24 settembre 2021 pubblica “Change the world” feat. Andrea Sannino e con la partecipazione dell’attore Gianni Parisi.

L'articolo Luca Rustici feat Andrea Sannino: “Change the world” proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168786/dischi-novita/luca-rustici-feat-andrea-sannino-change-the-world.html/feed 0
Garrincha Dischi e l’omaggio a Battiato https://www.radiowebitalia.it/168783/dischi-novita/garrincha-dischi-e-lomaggio-a-battiato.html https://www.radiowebitalia.it/168783/dischi-novita/garrincha-dischi-e-lomaggio-a-battiato.html#respond Thu, 23 Sep 2021 10:33:31 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168783 Alla vigilia dei 40 anni dall’uscita de La Voce del Padrone, Garrincha Dischi si appresta a pubblicare la sua personalissima versione del capolavoro di Franco Battiato, un omaggio firmato dal collettivo Garrincha Star All-Stars con il titolo “La Vibe del Padrone”, in uscita il prossimo 24 settembre in vinile e su tutte le piattaforme streaming. …

L'articolo Garrincha Dischi e l’omaggio a Battiato proviene da Radio Web Italia.

]]>
Alla vigilia dei 40 anni dall’uscita de La Voce del Padrone, Garrincha Dischi si appresta a pubblicare la sua personalissima versione del capolavoro di Franco Battiato, un omaggio firmato dal collettivo Garrincha Star All-Stars con il titolo “La Vibe del Padrone”, in uscita il prossimo 24 settembre in vinile e su tutte le piattaforme streaming.

L’album, prodotto e arrangiato presso il Donkey Studio di Medicina da Matteo ‘Costa’ Romagnoli insieme ai sodali Francesco ‘Frank Agrario’ Brini e Nicola ‘Hyppo’ Roda, conta una nutrita schiera di artisti della storica etichetta bolognese, che il prossimo anno compirà 15 anni di attività. Un album corale che rappresenta un primo step di avvicinamento ai festeggiamenti previsti nella primavera 2022 e per farlo chiama alle arti Lo Stato Sociale, España Circo Este, The Bluebeaters, Keaton, COSTA!, lili, oltre a Gregorio Sanchez, CIMINI e Jacopo ET. Una big band pronta a riproporre i brani che hanno reso “La Voce del Padrone” una pietra miliare della storia cantautorale italiana, riarrangiati per lo più in levare o comunque in stile afro e sudamericano: “tutto molto poco italiano”, come direbbe il buon Stanis La Rochelle in Boris.

«Si puo’ dire che tutto il progetto sia iniziato dalla versione di “Summer on a solitary beach” cantata da Checco – così racconta Matteo Romagnoli, fondatore di Garrincha Dischi – «tra il 2012 ed il 2013 Lo Stato Sociale aveva fatto 199 concerti in appena 19 mesi, quelli successivi all’uscita del primo album “Turisti della democrazia”. Durante l’ultima estate di quel tour, per tre mesi Checco cantava questo brano ukulele e voce. E la cantava già in un modo molto simile a quello di questa registrazione. I Garrincha Star All-Stars esistevano già ed avevano da poco pubblicato “Com’è profondo il levare”, versione reggae-dub del capolavoro di Lucio Dalla “Com’è profondo il mare” e, dopo aver ascoltato la splendida versione di Checco di “Summer on a Solitary Beach”, abbiamo iniziato a pensare all’idea di rileggere per intero anche “La voce del padrone”».

TRACKLIST :

  1. La Vibe del Padrone: Introduzione – Garrincha Star- All Stars
  2. Summer on a Solitary Beach – Garrincha Star-All Stars feat. Lo Stato Sociale
  3. Bandiera bianca – Garrincha Star-All Stars feat. Jacopo Et, Lo Stato Sociale
  4. Gli Uccelli – Garrincha Star-All Stars feat. Gregorio Sanchez
  5. Cuccurucucù – Garrincha Star-All Stars feat. The Bluebeaters
  6. Segnali di vita – Garrincha Star-All Stars feat. COSTA!
  7. La Vibe del Padrone: Interludio – Garrincha Star- All Stars
  8. Centro di gravità permanente – Garrincha Star-All Stars feat.CIMINI
  9. Sentimiento nuevo – Garrincha Star-All Stars feat. España Circo Este
  10. La Vibe del Padrone: Conclusione – Garrincha Star-All Stars

In vista del quindicesimo compleanno dell’etichetta bolognese, Garrincha decide così di festeggiare omaggiando uno dei dischi più belli di sempre, purtroppo nell’anno della scomparsa del suo autore Franco Battiato, incommensurabile fonte di ispirazione.

CREDITI

CP 2021 Garrincha Dischi. Prodotto da Matteo Costa Romagnoli, Nicola “Hyppo” Roda e Francesco Brini. Registrato da Matteo Costa Romagnoli e Nicola “Hyppo” Roda presso il Donkey Studio di Medicina (Bo).

Missato da Nicola “Hyppo” Roda. Assistenti di studio: Antonio Del Donno e Virginia Faraci. Masterizzato da Francesco Brini presso lo Spectrum Studio di Bologna.

Musica di Franco Battiato, Giusto Pio. Parole di Franco Battiato. Edizioni: Emi Music Publishing Italia srl.

La vibe del padrone Introduzione, Interludio e Conclusione sono di Matteo Romagnoli, Nicola Roda, Gianluca Senatore, Francesco Brini, Salvatore Viscardi, Elia Dalla Casa, Enrico Lupi, Danilo Scuccimarra, Enrico Roberto. Edizioni: Garrincha Edizioni Musicali. Artwork di Andrea Baraldi.

Impaginazione di Stefano Bazzano.

I Garrincha Star All-Stars sono: Matteo Costa Romagnoli (chitarra, voce su “Segnali di vita” e cori), Nicola “Hyppo” Roda (chitarre), Gianluca “Cato” Senatore (basso, chitarra), Francesco Brini (batteria, percussioni), Salvatore Viscardi (batteria, percussioni), Elia Dalla Casa (sax), Enrico Lupi (tromba), Danilo Scuccimarra (organo, pianoforte) ed Enrico Roberto “Carota” (synth, produzione, voce su “Centro di gravità permanente”).

Hanno partecipato: lili (cori su Summer on a solitary beach, Gli uccelli, Segnali di vita, Centro di gravità permanente), Francesco “Checco” Draicchio (voce su “Summer on a solitary beach), Lodo Guenzi e Jacopo ET (voci su “Bandiera Bianca”), Gregorio Sanchez (voce su “Gli uccelli”), Patrick “Pat Cosmo” Benifei (voce su “Cucurucucù”), Paolo “The Angelo” Parpaglione (sax su “Cucurucucù”), Ferdinando “Count Ferdi” Masi (batteria su “Cucurucucù”), Riccardo Albini Trissino (basso su “Cucurucucù”), Enrico Allavena (trombone su “Cucurucucù”), CIMINI (voce su “Centro di gravità permanente”), Marcello Putano (voce su “Sentimento Nuevo”).

L'articolo Garrincha Dischi e l’omaggio a Battiato proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168783/dischi-novita/garrincha-dischi-e-lomaggio-a-battiato.html/feed 0
“Mandorle” il nuovo singolo dei Te Quiero Euridice https://www.radiowebitalia.it/168781/dischi-novita/mandorle-il-nuovo-singolo-dei-te-quiero-euridice.html https://www.radiowebitalia.it/168781/dischi-novita/mandorle-il-nuovo-singolo-dei-te-quiero-euridice.html#respond Thu, 23 Sep 2021 10:15:49 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168781 Fuori oggi, giovedì 23 settembre, “MANDORLE”, il nuovo doppio singolo dei TE QUIERO EURIDICE che contiene i due brani “MANDORLE” e “CASSEFORTI (NSGB)”, disponibili in streaming e digital download al link https://found.ee/tqe_mandorle. L’autunno è la stagione più intima per eccellenza, un periodo dell’anno in cui si scava dentro di sé e ci si interroga sul …

L'articolo “Mandorle” il nuovo singolo dei Te Quiero Euridice proviene da Radio Web Italia.

]]>
Fuori oggi, giovedì 23 settembre, “MANDORLE”, il nuovo doppio singolo dei TE QUIERO EURIDICE che contiene i due brani “MANDORLE” e “CASSEFORTI (NSGB)”, disponibili in streaming e digital download al link https://found.ee/tqe_mandorle.

L’autunno è la stagione più intima per eccellenza, un periodo dell’anno in cui si scava dentro di sé e ci si interroga sul da farsi. L’anima dei Te quiero Euridice è duplice, da un lato c’è Elena e dall’altro Pietro, ognuno con i propri dubbi e con le proprie speranze. Come potevano essere racchiuse in un solo singolo due anime differenti? Da questa necessità è nato “MANDORLE”, un 45 giri digitale per mostrare a tutti il “Lato A” e il “Lato B” dei Te quiero Euridice.

Prodotti da Simone Sproccati e arrangiati da Francesco Brianzi, “Mandorle” e “Casseforti (NSGB)” sono tra i brani più introspettivi e segreti mai scritti dal duo. I pezzi separano per la prima volta le voci di Pitti e di Bri e questa uscita mostra non solo l’identità dei Te quiero Euridice, ma anche quella dei due individui che li compongono.

“Abbiamo deciso di rispettare l’autonomia personale di scrittura di questi due pezzi – commentano gli artisti – senza reciprocamente intervenire nel brano dell’altro, perché due canzoni troppo personali e intime per poterle toccare. Anche nella produzione abbiamo scelto una via semplice e pulita, che salvaguardasse la fragilità delle parole.”

“Mandorle” arriva dopo i singoli “shhh”, “Lampadine”, “Adelphi” e “Un segreto tra di noi”, tutti calorosamente accolti dal pubblico e dalla nuova scena pop italiana (i brani solo su Spotify hanno raggiunto e superato i 100.000 streaming ciascuno).

Lui si chiama Pietro Malacarne, lei Elena Brianzi: le due anime dei Te quiero Euridice, progetto nato a Piacenza nel 2016. I due autori, classe ’98, pubblicano nell’ottobre del 2018 “I miei polsi”, primo singolo del duo, subito finito in Viral 50 su Spotify, estratto dall’EP “Due”. Il gruppo si esibisce in importanti contesti live, tra gli altri in apertura a MOX, rovere, I Segreti. La musica dei TqE fonde il pop e l’indie, racconta chi sono Elena e Pietro, si muove con leggerezza tra l’introspezione e l’entusiasmo di due ragazzi nel bel mezzo dei loro primi 20 anni. Attualmente il duo sta lavorando al proprio primo album, prodotto da Simone Sproccati, con co-produzione di Francesco Brianzi, in uscita per Peermusic nel 2021, e anticipato dai primi singoli “shhh”, “Lampadine”, “Adelphi” e “Un segreto tra di noi”.

L'articolo “Mandorle” il nuovo singolo dei Te Quiero Euridice proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168781/dischi-novita/mandorle-il-nuovo-singolo-dei-te-quiero-euridice.html/feed 0
Senhit ospite d’onore al party di Ogae Italy https://www.radiowebitalia.it/168778/in-news/senhit-ospite-donore-al-party-di-ogae-italy.html https://www.radiowebitalia.it/168778/in-news/senhit-ospite-donore-al-party-di-ogae-italy.html#respond Thu, 23 Sep 2021 10:10:09 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168778 SENHIT, artista poliedrica, cantante, attrice e performer, nata a Bologna ma cittadina del mondo, vanta performance in tutto il mondo e collaborazioni con producer del calibro di Brian Higgins, Benny Benassi e Steve Aoki! Grazie all’esibizione sul palco della 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che ha lasciato il segno, curata dal direttore creativo Luca Tommassini, …

L'articolo Senhit ospite d’onore al party di Ogae Italy proviene da Radio Web Italia.

]]>
SENHIT, artista poliedrica, cantante, attrice e performer, nata a Bologna ma cittadina del mondo, vanta performance in tutto il mondo e collaborazioni con producer del calibro di Brian Higgins, Benny Benassi e Steve Aoki!

Grazie all’esibizione sul palco della 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che ha lasciato il segno, curata dal direttore creativo Luca Tommassini, Senhit è stata invitata come ospite d’onore al party di Ogae Italy sabato 25 settembre al Parc Hotel Paradiso di Peschiera del Garda (Verona).

Incontrerà i fan e si esibirà in una performance piena di energia, in cui non mancherà il brano eurovisivo “Adrenalina”, hit up tempo con un ritmo coinvolgente e uno stile internazionale, in cui si fondono electro pop, suoni latini e anche strumenti particolari che provengono dall’Eritrea, terra di origine di Senhit, ovvero il keberö (tamburo) e il krar (chitarra).

Senhit si esibirà anche a Madrid il 2 ottobre al party di OGAE Spagna all’Autocine Madrid Race! Senhit e Luca Tommassini, erano già stati eccezionalmente premiati dai club OGAE (ovvero i più importanti fan club dell’EUROVISION SONG CONTEST) di ben quattordici nazioni per il progetto #FreakyTripToRotterdam, il tour nella storia delle canzoni di Eurovision riarrangiate e reinterpretate, e questi nuovi inviti testimoniano il calore e la fedeltà dei fan eurovisivi!

È uscito in radio e in digitale “Adrenalina ft. Flo Rida (Steve Aoki remix)”, una nuova veste per un brano già travolgente, che aggiunge energia e fa esplodere il ritornello: https://distrokid.com/hyperfollow/senhitandfloridaandsteveaoki/adrenalina-steve-aoki-remix-2.

Il brano remixato ha superato in pochi giorni 1 milione di streaming su Spotify e sta spopolando anche su Tik Tok, dove è stato utilizzato da star del social come @lennieenverga, @naileamichelle e @uonlad_.

L'articolo Senhit ospite d’onore al party di Ogae Italy proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168778/in-news/senhit-ospite-donore-al-party-di-ogae-italy.html/feed 0
Ron ospite nella prima puntata di “Lui è peggio di me” https://www.radiowebitalia.it/168776/in-news/ron-ospite-nella-prima-puntata-di-lui-e-peggio-di-me.html https://www.radiowebitalia.it/168776/in-news/ron-ospite-nella-prima-puntata-di-lui-e-peggio-di-me.html#respond Thu, 23 Sep 2021 10:02:29 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168776 RON, protagonista indiscusso della nostra musica d’autore e artista molto amato dal pubblico, sarà ospite di Giorgio Panariello e Marco Giallini nella prima puntata di “Lui è peggio di me”, giovedì 23 settembre, in prima serata su Rai 3. Autore di grandi successi per sé e per altri, e di alcuni veri capolavori della nostra …

L'articolo Ron ospite nella prima puntata di “Lui è peggio di me” proviene da Radio Web Italia.

]]>
RON, protagonista indiscusso della nostra musica d’autore e artista molto amato dal pubblico, sarà ospite di Giorgio Panariello e Marco Giallini nella prima puntata di “Lui è peggio di me”, giovedì 23 settembre, in prima serata su Rai 3.

Autore di grandi successi per sé e per altri, e di alcuni veri capolavori della nostra musica – RON vanta una delle carriere più prestigiose e longeve del panorama italiano: quest’anno, infatti, festeggia 50 anni di attività artistica.

A inizio del 2022 pubblicherà un nuovo album di inediti. “Abitante di un corpo celeste” è la canzone che lo anticipa e che da quest’estate sta riscuotendo un grande successo.

L'articolo Ron ospite nella prima puntata di “Lui è peggio di me” proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168776/in-news/ron-ospite-nella-prima-puntata-di-lui-e-peggio-di-me.html/feed 0
Continua il tour di Antonello Venditti https://www.radiowebitalia.it/168774/in-news/continua-il-tour-di-antonello-venditti.html https://www.radiowebitalia.it/168774/in-news/continua-il-tour-di-antonello-venditti.html#respond Wed, 22 Sep 2021 18:46:41 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168774 Un lungo tour estivo su e giù per lo Stivale nel segno del tutto esaurito, a cui Antonello Venditti aggiunge un serata speciale, dedicata ai tantissimi fan fiorentini e toscani, sabato 2 ottobre all’Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale (ore 21), nell’ambito dello spazio estivo Ultravox Fiirenze e nel cuore del più grande parco della …

L'articolo Continua il tour di Antonello Venditti proviene da Radio Web Italia.

]]>
Un lungo tour estivo su e giù per lo Stivale nel segno del tutto esaurito, a cui Antonello Venditti aggiunge un serata speciale, dedicata ai tantissimi fan fiorentini e toscani, sabato 2 ottobre all’Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale (ore 21), nell’ambito dello spazio estivo Ultravox Fiirenze e nel cuore del più grande parco della città (a poche centinaia di metri dal centro storico), su un palco dove nei mesi scorsi sono passati altri grandi nomi della musica italiana.

I biglietti – 69 euro – sono disponibili su ticketone.it e vivaticket.com, nei punti vendita di Box Office Toscana e, la sera del concerto, alla cassa di Ultravox Firenze.

Antonello Venditti poterà con sé l’UNPLUGGED SPECIAL 2021, spettacolo in cui ripercorre, in chiave acustica, le pietre miliari della sua straordinaria carriera, brani come “Sotto il segno dei pesci”, “Bomba o non bomba” e “Ci vorrebbe un amico” che hanno emozionato intere generazioni, mettendo in musica sentimenti e amore, tematiche sociali e culturali.

Al fianco del cantautore romano troveremo la rodata band composta da Alessandro Canini alla batteria, Danilo Cherni alle tastiere, Angelo Abate al pianoforte e Amedeo Bianchi al sax.

Dalle ore 19,30 servizio accoglienza e assistenza dentro e fuori l’area del concerto. Informazioni in tempo reale sulla pagina Facebook Ultravox Firenze. Prima e dopo lo spettacolo aperitivi, apericene, pizze, hamburger e sapori dall’India. A chi viene in auto si consiglia di parcheggiare al Piazzale delle Cascine e utilizzare la navetta Ataf LC (attiva fino alle 2 di notte) che collega Piazzale delle Cascine con l’Anfiteatro. Chi viene in Tramvia può scendere alla fermata Cascine e utilizzare sempre la navetta Ataf LC.

Si può raggiungere Ultravox Firenze in modo divertente, sostenibile ed economico con gli scooter elettrici in sharing di MiMoto part of Helbiz e l’energia green di Estra. Basta scaricare l’app MiMoto per iOS o Android, o registrarsi su www.mimoto.it: inserendo il codice ULTRAVOX21, i clienti di Ultravox Firenze hanno diritto a 20 minuti gratuiti di servizio, grazie al contributo di Estra, multiutility da sempre in prima fila nel rispetto del territorio.

Nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze. Con il sostegno di Publiacqua, Unicoop Firenze, Estra, Toscana Aeroporti.

Info concerto www.friendsandpartners.it

L'articolo Continua il tour di Antonello Venditti proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168774/in-news/continua-il-tour-di-antonello-venditti.html/feed 0
Slow Food contro il vertice delle Nazioni Unite https://www.radiowebitalia.it/168771/in-news/slow-food-contro-il-vertice-delle-nazioni-unite.html https://www.radiowebitalia.it/168771/in-news/slow-food-contro-il-vertice-delle-nazioni-unite.html#respond Wed, 22 Sep 2021 18:39:42 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168771 A seguito della contro-mobilitazione per il Pre Vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari, che a luglio ha riunito oltre 9 mila partecipanti da tutto il mondo, la società civile e i popoli indigeni continuano a far sentire la propria voce, in occasione del vertice che si terrà domani, 23 settembre, a New York. Slow …

L'articolo Slow Food contro il vertice delle Nazioni Unite proviene da Radio Web Italia.

]]>
A seguito della contro-mobilitazione per il Pre Vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari, che a luglio ha riunito oltre 9 mila partecipanti da tutto il mondo, la società civile e i popoli indigeni continuano a far sentire la propria voce, in occasione del vertice che si terrà domani, 23 settembre, a New York.

Slow Food, in quanto parte della People’s Autonomous Response to the Unfss, ha subito denunciato i pericoli che l’impostazione del vertice ha sui diritti umani e sull’intero sistema multilaterale delle Nazioni Unite. A oggi la dichiarazione politica conta quasi 600 firme.

Un numero sempre crescente di voci, sia all’interno che all’esterno del vertice, tra cui governi, accademici e le stesse Nazioni Unite, condividono l’idea che l’autoproclamato “Vertice del Popoli” sia destinato al fallimento, vista la sua complessa impostazione ammiccante nei confronti delle multinazionali.

Fame, crisi climatica, covid-19: il fallimento dei principali obiettivi e il focus sulla tecnologia

In un documento pubblicato oggi, la People’s Autonomous Response, insieme ad altre 300 organizzazioni partecipanti in rappresentanza di produttori, popoli indigeni, Ong e ricercatori, contesta il vertice rispetto ai principali obiettivi riguardanti la fame nel mondo e la crisi climatica, la pandemia di covid-19, l’agricoltura industriale, e la concentrazione delle multinazionali nel settore alimentare. Al contrario, restringendo il focus sui temi della finanza, della tecnologia e dell’innovazione come soluzione, non fa altro che esacerbare l’insicurezza e la diseguaglianza alimentare.

Un processo non democratico che uccide il multilateralismo

Il processo di avvicinamento conferma le paure espresse da molti in questi ultimi due anni: le multinazionali stanno ridisegnando i sistemi alimentari mondiali. La People’s Autonomous Response sottolinea che questa implosione dei processi di multilateralismo è promossa dai piani alti delle Nazioni Unite, senza alcuna condivisione intergovernamentale o alcun mandato.

Nonostante l’impegno a non creare nuove strutture, le agenzie che hanno sede a Roma (Fao, Ifad, e Wfp) hanno comunicato la creazione di un hub di coordinamento per dare seguito al vertice. Una novità che cambierà notevolmente la governance globale relativa al cibo e all’agricoltura. Questo hub e l’“Advisory group” appena creato dovrebbero permettere di affrontare unitariamente tutte le priorità a livello globale, come l’ambiente, il clima, la sicurezza alimentare, salute e nutrizione. Ma questo cambiamento interferisce anche con le funzioni del Comitato per la Sicurezza Alimentare Mondiale (CFS) che ha il compito di assicurare, tra gli altri, politiche inclusive, coerenza, convergenza sui temi della sicurezza alimentare e della nutrizione.

Il CFS è un’occasione unica per la società civile per dialogare direttamente con i governi. Nel momento il cui ai principi del CFS subentrassero i cambiamenti proposti dal vertice, non esisterebbe più un luogo basato sui diritti umani nelle politiche relative al cibo, riducendo di fatto le possibilità dei popoli di intervenire su questi temi.

Il documento della People’s Autonomous Response avverte anche che i tentativi del vertice di cambiare l’architettura globale della governance alimentare stanno bypassando gli Stati membri e il CFS. Se questo dovesse accadere, il segretario generale Onu e le agenzie con base a Roma starebbero chiaramente agendo al di fuori del loro mandato. Un’occasione per fare chiarezza potrebbe essere la prossima plenaria del CFS, dall’11 al 14 ottobre.

Il ruolo di Slow Food

La rete Slow Food a livello mondiale è stata attiva nel cercare di influenzare il processo e cambiare il modo in cui le politiche alimentari sono trattate. Slow Food Usa fa parte della coalizione nordamericana sulla giustizia sociale che ha organizzato il People’s Kitchen Counter-Mobilization, con un intervento di Edie Mukiibi, vice presidente di Slow Food. Mukiibi è stato anche parte attiva del contro-vertice africano e della dichiarazione finale, firmata anche da Slow Food.

«Ancora una volta, purtroppo, quella che sarebbe stata un’occasione internazionale importante, è stata un’occasione mancata» dichiara Carlo Petrini, presidente di Slow Food. «Trasformare in maniera radicale il sistema alimentare è una esigenza ormai indilazionabile ma siamo ancora lontani dal vedere accolte le istanze di milioni di persone che nell’economia locale portano avanti questa trasformazione ambiziosa e utile. Insieme a centinaia di altre organizzazioni e movimenti in tutto il mondo, Slow Food ribadisce a gran voce i valori espressi nel documento della People’s Autonomous Response to the Unfss. Diciamo no a un sistema del cibo industrializzato, sì alla sovranità alimentare».

Edie Mukiibi, vice presidente di Slow Food e presidente di Slow Food in Uganda, riprendendo la dichiarazione finale africana, afferma: «Non si può rafforzare il sistema alimentare africano con false soluzioni elaborate in spazi internazionali non democratici e utilizzati dalle aziende per soddisfare la loro agenda estrattivista. Dobbiamo ricreare le relazioni sociali e politiche nel continente, ma anche le nostre relazioni con la natura, oltre che tra i lavoratori del nostro continente e quelli di tutto il mondo. A questo proposito, da un lato c’è bisogno che si dia voce ai produttori africani, alle loro esperienze e alle loro conoscenze all’interno della scena internazionale. Dall’altro, è tempo che i sistemi alimentari siano finalmente basati sul rispetto dei diritti umani, della biodiversità , dell’integrità ecologica e di un più ampio benessere socio-ecologico».

«La pandemia ci ha insegnato che il nostro sistema alimentare così com’è alimenta le multinazionali, invece di nutrire le persone con cibi culturalmente e nutrizionalmente ricchi. Ecco perché le comunità di tutto il mondo devono avere la possibilità di progettare autonomamente i propri sistemi alimentari, le politiche agricole e della pesca», aggiunge Anna Mulé, presidente di Slow Food Usa.

L'articolo Slow Food contro il vertice delle Nazioni Unite proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168771/in-news/slow-food-contro-il-vertice-delle-nazioni-unite.html/feed 0
Cremona Musica International Exhibitions And Festival https://www.radiowebitalia.it/168767/in-news/cremona-musica-international-exhibitions-and-festival.html https://www.radiowebitalia.it/168767/in-news/cremona-musica-international-exhibitions-and-festival.html#respond Wed, 22 Sep 2021 18:31:39 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168767 Ai nastri di partenza, finalmente in presenza, Cremona Musica International Exhibitions And Festival, l’unica fiera di riferimento del settore a livello internazionale. Dal 24 al 26 settembre CremonaFiere ospiterà 215 espositori da 23 Paesi (42% esteri), oltre 130 eventi in 3 giorni, oltre 300 artisti e personaggi coinvolti fra concerti, masterclass e presentazioni; delegazioni di …

L'articolo Cremona Musica International Exhibitions And Festival proviene da Radio Web Italia.

]]>
Ai nastri di partenza, finalmente in presenza, Cremona Musica International Exhibitions And Festival, l’unica fiera di riferimento del settore a livello internazionale. Dal 24 al 26 settembre CremonaFiere ospiterà 215 espositori da 23 Paesi (42% esteri), oltre 130 eventi in 3 giorni, oltre 300 artisti e personaggi coinvolti fra concerti, masterclass e presentazioni; delegazioni di Buyer da 12 Paesi selezionati con il supporto di ICE-Agenzia. Mondomusica, Piano Experience, Acoustic Guitar Village, Accordion Show, sono la rappresentazione completa dei principali eventi che renderanno protagonisti gli strumenti musicali d’alto artigianato.

“Cremona Musica – spiega Roberto Biloni, presidente di CremonaFiere- è una dimostrazione concreta di integrazione tra business, cultura e arte, aspetti complementari che hanno bisogno di alimentarsi reciprocamente: la cultura ha bisogno di essere sostenuta dall’impresa e dal mercato, ma anche l’impresa ha bisogno di nutrirsi delle eccellenze dell’arte e della cultura, che danno maggior forza e identità al business. Questo è il modo di interpretare la fiera di Cremonafiere e delle istituzioni che stanno lavorando sinergicamente per offrire un’esperienza unica e coinvolgente”.

La peculiarità di Cremona Musica International Exhibitions And Festival, che rende l’evento unico nel suo genere, è la sua posizione strategica e di rilievo nel mercato di riferimento che convoglia in tre giorni operatori del settore, musicisti professionisti, insegnanti, o semplici appassionati, accomunati dalla passione per la musica, nella convinzione che non sia solo lavoro o intrattenimento, ma anche uno dei modi più efficaci per dare un senso più profondo alla vita, perché consente di condividere emozioni. Non ci sono altre fiere o festival in Europa in cui in pochi giorni si possa assistere ad oltre 100 eventi musicali nello stesso luogo, o incontrare tanti musicisti professionisti e operatori del settore.

Tra le personalità che prenderanno parte all’evento anche il violinista ungherese Roby Lakatos, l’antropologa culturale e membro del Consiglio della Fondazione Astor Piazzolla Maria Susana Azzi, il decano degli accordatori di pianoforte in Italia e presidente dell’Associazione AIARP (Associazione Italiana Accordatori e Riparatori di Pianoforti) Luciano Del Rio, il compositore Richard Danielpour, il pianista Enrico Pieranunzi, ai quali verrà consegnato il Cremona Musica Award 2021 rispettivamente per le categorie: performance – archi, comunicazione, progetto, composizione, performance- jazz. Il prestigioso riconoscimento è stato istituito da CremonaFiere nel 2014 e viene assegnato a personalità e istituzioni del mondo musicale che hanno raggiunto l’eccellenza nel proprio ambito. Il management e il comitato scientifico di Cremona Musica selezionano ogni anno i protagonisti della musica internazionale che hanno contribuito maggiormente a diffondere la grande musica e i valori da sempre legati alla tradizione musicale. Il legame con la città di Cremona, simbolo dell’eccellenza musicale italiana nel mondo, il contesto di Cremona Musica e il prestigio dei premiati, hanno reso Cremona Musica Award uno dei premi più ambiti del settore.

La grande novità di quest’anno è Cremona Musica Downtown, teatro di vari set di ensemble acustiche che coinvolgeranno chitarre, violini, fisarmoniche, con un gran finale dedicato al mandolino per celebrare l’evento del 2021 in fiera “Cremona Mandolini in Mostra”. Il primo appuntamento, organizzato da Armadillo Club e CremonaFiere con la direzione artistica di Alessio Ambrosi, è in programma sabato 25 alle ore 20:30 nel Cortile Federico II (centro città), con una performance del TRIO TANGUEDIA PROJECT in “Todos Piazzolla” con Gianluca Campi alla fisarmonica, Franco Casabianca alla chitarra, Marina Mammarella al violino; il DUO CHATSDEBOIS con Massimo Gatti alla mandola e Paola Selva alla chitarra; BROTHERWOOD2 and THE VIRTUAL ORCHESTRA con i fratelli Sampaolesi alla chitarra, fisarmonica e orchestra sinfonica virtuale, il fisarmonicista di world-music Renè Lacaille dall’ Isola de La Réunion ; CARLO AONZO, MAURO SQUILLANTE & I SOLISTI DELLA NAPOLI MANDOLIN’ ORCHESTRA. Maria Susana Azzi, vincitrice di uno dei Cremona Musica Awards, sarà sul palco con il Trio Tanguedia Project a celebrare il centenario della nascita di Astor Piazzolla.

L’ingresso al concerto è libero con prenotazione obbligatoria, riferimenti sul sito www.cremonamusica.com

Eventi live caratterizzeranno anche il pomeriggio della domenica 26 settembre nel cortile di Palazzo Affaitati, sede del Museo Civico e della Biblioteca Statale: dalle 14 alle 20 una serie di flash mob musicali di solisti ed ensemble acustiche giovanili, con il coordinamento dei maestri Roberto Lana e Massimo Ottini.

Il calendario in costante aggiornamento è consultabile al seguente link:

http://events.cremonamusica.com/events/index.php

L'articolo Cremona Musica International Exhibitions And Festival proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168767/in-news/cremona-musica-international-exhibitions-and-festival.html/feed 0
“Pino Daniele alive, la mostra” dal 18 settembre al 31 dicembre https://www.radiowebitalia.it/168762/in-news/pino-daniele-alive-la-mostra-dal-18-settembre-al-31-dicembre.html https://www.radiowebitalia.it/168762/in-news/pino-daniele-alive-la-mostra-dal-18-settembre-al-31-dicembre.html#respond Sat, 18 Sep 2021 08:35:34 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168762 PINO DANIELE TRUST ONLUS unisce le forze con FONDAZIONE MADE IN CLOISTER e WALL OF SOUND GALLERY per celebrare l’indimenticabile artista partenopeo PINO DANIELE con “PINO DANIELE ALIVE, LA MOSTRA”, un progetto espositivo multimediale che resterà a Napoli, presso il complesso di Santa Caterina a Formiello (Piazza Enrico de Nicola, 49), sede della Fondazione, da …

L'articolo “Pino Daniele alive, la mostra” dal 18 settembre al 31 dicembre proviene da Radio Web Italia.

]]>
PINO DANIELE TRUST ONLUS unisce le forze con FONDAZIONE MADE IN CLOISTER e WALL OF SOUND GALLERY per celebrare l’indimenticabile artista partenopeo PINO DANIELE con “PINO DANIELE ALIVE, LA MOSTRA”, un progetto espositivo multimediale che resterà a Napoli, presso il complesso di Santa Caterina a Formiello (Piazza Enrico de Nicola, 49), sede della Fondazione, da domani, sabato 18 settembre, al 31 dicembre 2021.


L’idea del progetto nasce dalla collaborazione del figlio di Pino Daniele, Alessandro Daniele, e del fotografo Guido Harari.

All’interno della mostra sarà possibile vedere per la prima volta in grande formato scatti iconici di Pino Daniele, realizzati dai fotografi che lo hanno seguito più da vicino nell’arco della sua carriera.

Immagini che hanno caratterizzato le copertine dei suoi dischi storici e fotografie inedite, digitalizzate appositamente per la mostra.

In ordine cronologico si susseguiranno alcuni ritratti giovanili scattati da Lino Vairetti della band Osanna, per passare alle immagini di Mimmo Jodice, Cesare Monti, Guido Harari, Luciano Viti, Giovanni Canitano, Adolfo Franzò, Roberto Panucci, Letizia Pepori.

«Quando entrai per la prima volta nella Fondazione Made in Cloister fu suggestivo e sentii l’esigenza di accendere il mio computer per suonare uno di quei brani strumentali di mio padre dedicati a De Filippo. Vedevo quello spazio come un contenitore multimediale per la diffusione del nostro patrimonio culturale.

Un’intuizione che ora si trasforma in qualcosa di concreto con la mostra itinerante ispirata all’installazione museale permanente “Pino Daniele Alive”, realizzata dalla Pino Daniele Trust Onlus all’interno del Museo della Pace di Napoli.» – racconta il co-curatore Alessandro Daniele.

La cornice suggestiva della Fondazione Made in Cloister, grazie alle sue caratteristiche architettoniche, riuscirà a guidare naturalmente il pubblico in un percorso multimediale, alla scoperta degli aspetti più complessi e privati di Pino. Ad arricchire l’esposizione anche oggetti e strumenti cari all’artista, tra gli altri, alcune sue chitarre rese celebri dalle copertine dei suoi dischi, il mandolino utilizzato per le registrazioni di “Napule è” e i fogli scritti di suo pugno con le scalette dei concerti.


Un soundtrack d’eccezione accompagnerà i passi del pubblico: alcuni brani del repertorio dell’artista saranno presentati in chiave inedita, con stralci audio della sola voce e/o della sola chitarra isolate dal resto degli strumenti. A ritmare la dimensione volutamente più intima dell’ascolto, i respiri di Pino Daniele inframezzano le varie esecuzioni.

La mostra sarà anche un contenitore di attività no profit a cura della Pino Daniele TrustOnlus, che, grazie alla collaborazione di SIAE–Società Italiana degli Autori ed Editori, arricchirà il programma con una serie di attività di formazione artistico-musicale, con incontri dedicati ai licei musicali, istituzioni e corsi accreditati dal MIUR AFAM.

Il primo appuntamento, “SULLE TRACCE DI PINO DANIELE”, si terrà proprio il 18 settembre a partire dalle ore 18:00. Il focus sarà l’analisi stilistica ed armonica delle opere di Pino con ascolti dei multi traccia originali di alcuni celebri brani, con la partecipazione degli studenti dei corsi PopRock del Conservatorio d Musca Giuseppe Verdi di Milano.

Il progetto prende il nome dall’istallazione museale permanente “PINO DANIELE ALIVE”, che il Museo Della Pace di Napoli ha voluto dedicare a Pino Daniele, aperta al pubblico il 29 Giugno 2016. Il percorso, a cura di PINO DANIELE TRUST ONLUS, è frutto di un’intesa tra l’indimenticabile “mascalzone latino” e il Presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso.

«Questo progetto porta Pino Daniele nella splendida cornice della Fondazione Made inCloister, con una formula insolita e altamente emozionale. Rincorrere le sue dita sulla chitarra, afferrare il volo della sua ispirazione in tracce sonore volte incomplete, ritrovarseli suo viso da scugnizzo dall’adolescenza fino alla maturità in fotografie iconiche e anche molte inedite, sarà un’esperienza intensa e toccante, sia per il suo pubblico che per noi fotografi che lo abbiamo conosciuto e amato.Per noi, per tutti, Pino è e resterà sempre”Alive”, “Vivo”.» — aggiunge il co-curatore Guido Harari.

«Made in Cloister è un progetto di rigenerazione urbana per l’area di Porta Capuana a Napoli, i cui motori sono l’arte contemporanea, il design e le grandi tradizioni artigianali della nostra regione. Nel 2018 abbiamo deciso di includere un programma dedicato alla Fotografia e-dopo la mostra Art Kane, Visionary -insieme a Alessandro Daniele e Guido Harari abbiamo voluto dedicare un grande progetto espositivo a Pino Daniele.

E’ la prima mostra itinerante multimediale sull’artista napoletano scomparso nel 2015 ed è stata progettata, in collaborazione con il Pino Daniele Trust Onlus e Wall Of Sound Gallery, con l’obiettivo di raccontare l’anima dell’Uomo in Blues.» — spiega Davide de Blasio, Fondazione Made in Cloister.

«Come non essere presenti come SIAE con un sostegno concreto per ricordare, a sei anni dalla scomparsa, un autore che ci ha dato tanto? Parole e musica di Pino Daniele hanno accompagnato e accompagnano, come solo una presenza puntuale e discreta sa fare, quarant’anni di storia musicale italiana.

Una storia anche sociale, umana, attenta, partecipe. Un grande cantautore e un grande compositore, per questo siamo onorati di essere parte del progetto multimediale che siamo sicuri restituirà dell’amato cantante partenopeo l’anima più delicata e insieme vivace, portandone il messaggio e la lezione anche alle generazioni più giovani» — dichiara Gaetano Blandini, Direttore Generale SIAE.

Orari d’apertura della mostra: Martedì—Sabato, h 11.00—19.00/Domenica e Lunedì, chiuso. Tariffa unica€ 5.00.

L'articolo “Pino Daniele alive, la mostra” dal 18 settembre al 31 dicembre proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168762/in-news/pino-daniele-alive-la-mostra-dal-18-settembre-al-31-dicembre.html/feed 0
2a edizione del Rassegna “Dal Tramonto all’Appia – Around Jazz” https://www.radiowebitalia.it/168759/in-news/2a-edizione-del-rassegna-dal-tramonto-allappia-around-jazz.html https://www.radiowebitalia.it/168759/in-news/2a-edizione-del-rassegna-dal-tramonto-allappia-around-jazz.html#respond Sat, 18 Sep 2021 08:30:15 +0000 https://www.radiowebitalia.it/?p=168759 Una scenografia naturale spettacolare, grandi concerti con volti noti della musica e del cinema italiano, un nuovo Village con angolo food&beverage, e il fascino dell’Appia Antica. Questi gli ingredienti della 2a edizione del Rassegna “Dal Tramonto all’Appia – Around Jazz”, promossa dal Parco Archeologico dell’Appia Antica (Ministero della Cultura) in collaborazione con il Parco Regionale …

L'articolo 2a edizione del Rassegna “Dal Tramonto all’Appia – Around Jazz” proviene da Radio Web Italia.

]]>
Una scenografia naturale spettacolare, grandi concerti con volti noti della musica e del cinema italiano, un nuovo Village con angolo food&beverage, e il fascino dell’Appia Antica.

Questi gli ingredienti della 2a edizione del Rassegna “Dal Tramonto all’Appia – Around Jazz”, promossa dal Parco Archeologico dell’Appia Antica (Ministero della Cultura) in collaborazione con il Parco Regionale dell’Appia Antica (Regione Lazio) con la direzione artistica di Fabio Giacchetta.

Dal 1° al 10 ottobre, un cartellone di grandi artisti tra cui Alessandro Haber con Ramberto Ciammarughi, John De Leo con Roberto Gatto, Rita Marcotulli e Serena Brancale ospiti di Israel Varela, Fabrizio Bosso con Fabio Zeppetella, Stefano Di Battista con Stefania Tallini, Seamus Blake, Gegè Telesforo, Javier Girotto, Max Ionata, Flavio Boltro, Ares Tavolazzi. Il programma completo sul sito www.parcoarcheologicoappiaantica.it.

Già lo scorso anno, durante una indimenticabile prima edizione piena di consensi e di sold out, il Mausoleo di Cecilia Metella (via Appia Antica 161) ha incantato il pubblico divenendo cornice mozzafiato del palco allestito nel Castrum Caetani. Un’occasione unica per immergersi nella storia e nella bellezza della via Appia Antica, avvolti dal fascino della campagna romana.

Novità di quest’anno, l’allestimento di un’area Village all’aperto, con angoli dedicati all’accoglienza del pubblico, al food&beverage e agli incontri con gli artisti e un’area per i concerti, con una speciale copertura a prova di pioggia a protezione del palco e della platea.

I concerti

Un cartellone eclettico e multistilistico caratterizza questa edizione 2021, con una grande attenzione alla voce, filo conduttore della Rassegna nelle sue varie declinazioni e sfaccettature: dalla narrazione al jazz tradizionale, dal prog alla sperimentazione.
Si inizia venerdì 1° ottobre alle ore 19 (link per i biglietti qui), e in replica alle ore 21 (biglietti), con un grande ritorno live nella Capitale: quello del grande pianista Antonio Faraò, punta di diamante del panorama jazz internazionale, ammirato da giganti della musica come Herbie Hancock. Sul palco, salirà in trio con Mauro Battisti e Vladimir Kostadinovic.

Sabato 2 ottobre, ospiti della rassegna due grandi della musica italiana: John De Leo e Roberto Gatto, sempre alle ore 19 (biglietti) e in replica alle 21 (biglietti), con il loro ensemble “Progressivamente” formato con Alessandro Presti, Marcello Allulli, Andrea Molinari, Alessandro Gwis, Pierpaolo Ranieri.

Domenica 3 ottobre alle 21 il celebre attore Alessandro Haber sarà protagonista dell’emozionante spettacolo “Johann dalle Nuvole” di Ramberto Ciammarughi: uno dei più geniali pianisti e compositori della musica italiana, già lo scorso anno presente nella rassegna per uno dei concerti più acclamati. Insieme a loro uno speciale ensemble costituito da Gianni Maestrucci, Leonardo Ramadori, Francesco D’Oronzo, Angelo Lazzeri, Samuele Martinelli e Stefano Mora. Link per i biglietti qui.

Lunedì 4 ottobre un altro ritorno per “Around jazz”: quello del noto trombettista Fabrizio Bosso con il grande Fabio Zeppetella alla guida di un quintetto completato da Roberto Tarenzi, Jacopo Ferrazza e Fabrizio Sferra. Due gli orari: alle 19 (biglietti) e alle 21 (biglietti).

Martedì 5 ottobre, protagoniste la raffinatezza e le sonorità di uno dei musicisti argentini più amati in Italia: il sassofonista Javier Girotto con il suo progetto “Pasos”, in quartetto con Francesco Nastro, Luca Bulgarelli e Giuseppe La Pusata. Due gli orari: alle 19 (biglietti) e alle 21 (biglietti).

Mercoledì 6 ottobre spazio alla voce e all’energia di Cinzia Tedesco con il suo “Jazz Trip”, insieme a tre fuoriclasse della musica italiana: Stefano Sabatini, Luca Pirozzi e Pietro Iodice. Doppio concerto: alle ore 19 (biglietti) a alle 21 (biglietti).

Giovedì 7 ben due concerti: alle 19 l’arrivo a Roma del sassofonista britannico-canadese Seamus Blake insieme a due eccellenti musicisti brasiliani: il percussionista Reinaldo Santiago e il chitarrista Nelson Veras (biglietti). Alle 21, “Three Generation” con una grande band: Flavio Boltro e Simone La Maida, ospiti del trio di Leo Caligiuri, Ares Tavolazzi e “Checco” Capiozzo (biglietti).

Venerdì 8 protagonista della rassegna sarà uno dei volti più amati della radio e della tv: Gegè Telesforo, che ospiterà il grande sassofonista Max Ionata insieme al suo quartetto completato da Domenico Sanna, Luca Bulgarelli e Michele Santolieri. Due i concerti: alle ore 19 (biglietti) e alle 21 (biglietti).

Sabato 9 ottobre in scena una delle pianiste più interessanti del jazz italiano: Stefania Tallini, con il suo trio “Uneven” insieme al bassista Matteo Bortone e al batterista Gregory Hutchinson. Special guest, il grande sassofonista Stefano Di Battista. Concerti alle 19 (biglietti) e alle 21 (biglietti).
Domenica 10 ad “Around Jazz” uno stupendo omaggio alla celebre pittrice Frida Kahlo, firmato dal travolgente batterista e cantante messicano Israel Varela: insieme a lui sul palco, oltre ad un quartetto d’archi, la ballerina di flamenco Nazaret Reyes, la grande Rita Marcotulli, la cantante Serena Brancale, il contrabbassista Jacopo Ferrazza e il giovane prodigio Josei Varela alle tastiere. Concerti alle 19 (biglietti) e alle 21 (biglietti).

Altra novità 2021 saranno i concerti del mattino, ambientati nella suggestiva Chiesa di San Nicola antistante al Mausoleo di Cecilia Metella, che si terranno nei week-end. Protagonisti delle quattro matinées le voci di Mafalda Minnozzi (2 ottobre) e Susanna Stivali (3 ottobre) con due omaggi alla musica e alla cultura brasiliana; un altro giovane prodigio, Simone Locarni, insieme a Fabrizio Sferra e Yuri Goloubev (9 ottobre), e il quartetto di Lorenzo Bisogno feat. Massimo Morganti (10 ottobre). Prevendite al link https://ticketitalia.com/around-jazz-2021-matin%C3%A8e.

La rassegna

La rassegna “Around Jazz”, all’interno del festival Dal Tramonto all’Appia del Parco Archeologico dell’Appia Antica, è nata nel 2020 da una idea di Marco Massa, dal suo amore per il jazz e dal suo legame con l’Appia Antica. Dopo la scomparsa dell’amico la direzione artistica è stata affidata a Fabio Giacchetta, noto produttore in ambito jazz e organizzatore da oltre 30 anni di concerti con artisti internazionali.

L’ingresso ai concerti è acquistabile in prevendita su Ticket Italia al link https://ticketitalia.com/around-jazz. Informazioni ai contatti: info@ticketitalia.com – tel. 0743.222889.

L’organizzazione metterà comunque a disposizione un dispositivo elettronico sul luogo dell’evento per consentire un eventuale acquisto in autonomia dei biglietti fino a qualche minuto prima dell’inizio concerto. Il Parco Archeologico dell’Appia Antica riserva un ingresso ridotto a €10 per gli under 18 e per gli iscritti a Conservatori statali e Istituti Superiori di Studi Musicali.
Tutte le info su www.parcoarcheologicoappiaantica.it.

L’ingresso è consentito solo con Green Pass e con il possesso dell’Appia Card, il biglietto nominativo a durata annuale con il quale è possibile accedere illimitatamente a tutti i siti del Parco Archeologico dell’Appia Antica. L’Appia Card può essere acquistata online (€10 + €2 di prevendita) oppure direttamente presso il Mausoleo di Cecilia Metella (€10): la biglietteria sarà aperta nei giorni dal 1° al 10 ottobre con orario continuato 9-21.

Come arrivare

Mausoleo di Cecilia Metella – Castrum Caetani in via Appia Antica 161: raggiungibile in auto o con la Metro A (Arco di Travertino) e poi autobus 660 oppure 118 dal centro di Roma.

Info e contatti

www.parcoarcheologicoappiaantica.it

Prevendite: https://ticketitalia.com/around-jazz

FB https://www.facebook.com/archeoappia

IG https://www.instagram.com/archeoappia/

TWITTER https://twitter.com/archeoappia

L'articolo 2a edizione del Rassegna “Dal Tramonto all’Appia – Around Jazz” proviene da Radio Web Italia.

]]>
https://www.radiowebitalia.it/168759/in-news/2a-edizione-del-rassegna-dal-tramonto-allappia-around-jazz.html/feed 0