Home | Dischi & Novità | Luigi “Grechi” De Gregori: da oggi in radio il nuovo brano “Si Narra”

Luigi “Grechi” De Gregori: da oggi in radio il nuovo brano “Si Narra”

foto di Giuseppe De Gregori

Mercoledì 6 marzo alle 22.30 Luigi “Grechi” De Gregori sarà ospite di Ezio Guaitamacchi nel programma “Rock Files Live!”, in onda su Lifegate Radio dallo Spirit de Milan. L’appuntamento sarà “SONGWRITER DALL’ANIMO POPOLARE”, che metterà insieme tre cantautori e tre generazioni differenti. Lo storico locale meneghino farà ancora una volta da cornice agli artisti del programma, con la sua atmosfera sincera della vecchia Milano, tra musica, canzoni e dialetto: quella jazz degli anni del proibizionismo americano o l’atmosfera del Derby dove nasceva il cabaret a Milano. L’evento è a ingresso libero fino a esaurimento posti prima delle 22:00. Per partecipare basta compilare l’apposito form in esclusiva sul sito www.lifegate.it.

Anche nel 2018 le registrazioni delle puntate dei Rock Files Live! allo Spirit de Milan verranno riproposte agli ascoltatori di LifeGate Radio in FM (Milano e Lombardia 105.1), online e tramite l’apposita app mobile per Android e IOS. La messa in onda sarà lunedì 12 novembre alle ore 23.

Per l’occasione, Luigi Grechi presenterà dal vivo i brani del progetto “Una canzone al mese”, per cui il cantautore il 21 di ogni mese lancia in anteprima sul suo sito www.luigigrechi.it un nuovo brano. L’ultimo è “Si Narra”, disponibile sul sito dal 21 febbraio e da oggi, venerdì 1 febbraio, in rotazione radiofonica!

«Reduce da “un’impresa fallita” – racconta Luigi Grechi a proposito di “Si narra” – che lo lascia nudo su una spiaggia straniera, saranno le “balle spaziali” raccontate ad un pubblico di “provinciali” a rimettere Ulisse in carreggiata…».

Dopo aver ballato con il “Rock della crostata”, il nuovo brano che Luigi “Grechi” De Gregori ci propone per la sua rubrica “Una canzone al mese”, è un pezzo che racconta una storia che si svolge in uno spazio e un tempo imprecisati, ispirata alla legenda di Ulisse, che viene stravolta.

Luigi “Grechi” De Gregori nasce musicalmente alla fine degli anni sessanta al Folkstudio di Roma, il mitico locale di Trastevere, che fu in quel periodo l’approdo di tutta una generazione musicale d’avanguardia (ci capitarono, fra gli altri, Odetta e Bob Dylan). Del tutto disinteressato alle mode e inguaribilmente attratto dalla musica dal vivo più che dalle sale di registrazione, dobbiamo attendere qualche anno per la pubblicazione del suo primo album “Accusato di libertà” (PDU 1975). Negli anni Novanta scrive “Il Bandito e il Campione”, brano portato al successo dal fratello Francesco De Gregori (Grechi, per chi non lo sapesse, è un “nom de plume”), grazie al quale Luigi Grechi si aggiudica a Sanremo la Targa Tenco nel 1993 come miglior canzone dell’anno. Sull’onda di questo successo si snodano “Girardengo e altre storie”, “Cosivalavita”, “Pastore di Nuvole” ed infine “Angeli e Fantasmi”. Ha recentemente pubblicato una compilation delle sue canzoni, “Tutto quel che ho 2003-2013”, e la sua ultima impresa è stata la traduzione di “La ballata di Woody Guthrie”, un graphic novel di Nick Hayes uscito l’anno scorso e dedicato alla vita del grande folksinger. Quando ha tempo vive in Umbria tra la pianura e le colline.

Newsletter

Guarda anche...

Edoardo-De-Angelis-e-Luigi-Grechi-De-Gregori

Edoardo De Angelis e Luigi “Grechi” De Gregori in concerto a Roma

Giovedì 6 aprile EDOARDO DE ANGELIS e LUIGI “GRECHI” DE GREGORI saranno in scena a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi