Home | In Attualità | Mancano fondi per combattere il virus Zika
zanzara

Mancano fondi per combattere il virus Zika

L’Organizzazione Mondiale della Sanita’ lancia l’allarme per la mancanza di fondi per combattere l’epidemia del virus Zika (causa di microcefalia nei neonati) che si sta diffondendo dal Sud America al resto del pianeta. Dei 17,7 milioni di dollari promessi ne sono arrivati solo 2,3 ha denunciato l’Oms che finora ha usato 3,8 milioni di fondi d’emergenza propri per contrastare la propagazione del virus.

All’inizio di marzo l’Oms ha consigliato alle donne incinte di non viaggiare nelle aree interessate dal viruz. Suggerimento già lanciato in alcuni prontuari ma, nonostante il legame tra il virus e la microcefalia riscontrata in diversi neonati non sia stato provato, rilanciato in modo più deciso e inequivocabile: “Non abbiamo bisogno della prova definitiva”, ha detto il capo dell’Oms, Margaret Chan, sottolineando che il virus è associato anche ad altre patologie, come “la morte del feto o il ritardi nella sua crescita, ferite al sistema nervoso centrale, insufficienza placentare”.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

antibiotici

Antibiotici: 6 italiani su 10 credono siano efficaci contro i virus

Sei italiani su dieci ritiene che gli antibiotici servano ad uccidere virus e due su …

Giornata-internazionale-contro-il-tabacco

Giornata internazionale contro il tabacco

All’insegna della promozione dei pacchetti neutri, si celebra oggi la nuova edizione del World No …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi