La Divina di Alessandro Fullin in scena alla Sala Umberto di Roma


Dopo il successo di Piccole Gonne Alessandro Fullin, con gli attori di Nuove Forme, torna a teatro con una nuova parodia, condita come sempre da aforismi esilaranti e da pungenti ironie. Tra demoni e cherubini, fiumi infernali e rinfrescanti panchine ecco una rilettura in chiave camp dell’immortale poema.
Nel 2009 Papa Ratzinger annuncia al mondo che il Purgatorio non esiste più. Dante Alighieri, saputa la notizia, si precipita per la seconda volta nell’Oltretomba per dipanare la spinosa questione e riscrivere la Divina Commedia. Ma dove mettere ora gli invidiosi? Gli iracondi? Gli accidiosi? Dubbi e tormenti attendono il Poeta, che inoltre scopre che l’amore per Beatrice, dopo sette secoli, si è un po’ appannato.

Newsletter


Guarda anche...

BGKO

Biglietti last minute per i BGKO domani a Roma

Dopo due anni di lavoro sperimentale incentrato sulla fusione di sonorità balcanico-mediterranee con blues, raggae …