Progetto Händel in scena al Teatro alla Scala, fino a giovedì 1 giugno

Il grande successo di Progetto Händel, accolto da diciannove minuti di applausi alla Prima, prosegue ancora per quattro recite con gli artisti del Corpo di Ballo scaligero e, interpreti principali, Nicoletta Manni e Gabriele Corrado il 25, 26, 30 maggio e, a chiudere in bellezza, l’1 giugno con la data di ScalAperta a metà prezzo.

La nuova creazione di Mauro Bigonzetti (guarda il trailer) sulle note di Georg Friedrich Händel ha saputo esaltare il connubio fra i corpi dei danzatori e le sollecitazioni musicali che arrivano dai timbri e dalle voci di ciascuno strumento, una “vis erotica che induce grande energia… in dialogo con la musica barocca, sensuale, incalzante, ironico-melanconica” (Elisa Guzzo Vaccarino, Il Giorno).

Libero da necessità narrative, Bigonzetti si è dedicato completamente ai movimenti, forgiandoli sulle peculiarità dei danzatori scaligeri. L’asciuttezza geometrica dei soli e dei passi a due della prima parte viene così straordinariamente bilanciata dall’estroversa leggerezza della seconda parte, più d’insieme. Tutto nasce e torna alla catena di corpi, con i loro nodi e snodi, liberando la teatralità del gesto.

Newsletter

Guarda anche...

ti aspetto pompei

“Ti aspetto a Pompei”, soundtrack del pianista Luis Di Gennaro

“Ti aspetto a Pompei” è il nuovo album del pianista Luis Di Gennaro pubblicato il 20 settembre 2022 sui principali …