Emergenza sanitaria, FDI: “Ong irresponsabili, la UE intervenga per evitare sbarchi e spostamenti”

“Il comportamento della ONG tedesca Sea-Eye che, con la nave Alan Kurdi, continua ad agire per il trasbordo di migranti, risulta irresponsabile da un punto di vista sanitario ma anche politicamente lesivo nei confronti di uno Stato, quello italiano, già estremamente provato dall’emergenza sanitaria”.

E’ quanto affermato da un’interrogazione alla Commissione Europea da parte del deputato di Fratelli d’Italia Nicola Procaccini, coordinatore del gruppo ECR in Commissione LIBE e cofirmato dall’intera delegazione degli europarlamentari di FDI-ECR (Sergio Berlato, Carlo Fidanza, Pietro Fiocchi, Raffaele Fitto, Raffaele Stancanelli).

Nella interrogazione si chiede di intervenire “per evitare che altre navi ONG organizzino nuove operazioni, sulla scorta dell’esempio della Alan Kurdi” e di valutare “soluzioni sanzionatorie, atte a disincentivare l’azione delle ONG in mare, in un contesto di emergenza sanitaria”.

“Lo scorso 31 marzo – affermano i parlamentari europei – nel pieno della crisi sanitaria COVID-19, la nave Alan Kurdi, della Ong tedesca Sea-Eye, ha lasciato il porto di Burriana, annunciando di dirigersi verso la zona SAR libica dove ha recuperato 150 migranti al largo delle coste. L’ingresso della nave presso un porto italiano è stato interdetto, come conseguenza di un recente provvedimento di chiusura firmato dai ministri dei Trasporti e della Salute, ma è attualmente al vaglio il trasbordo dei migranti su una nave della Croce rossa italiana. Nel quadro di una condivisa necessità di centellinare gli spostamenti umani, l’azione intrapresa da parte della ONG tedesca non risulta solo irresponsabile da un punto di vista sanitario, ma politicamente lesiva nei confronti di uno Stato, quello italiano, già estremamente provato dall’emergenza sanitaria”.

Guarda anche...

bandiera europa

Benifei: Fondamentali i 10 miliardi all’Italia grazie a SURE, l’Europa c’è

Brando Benifei, capodelegazione del PD al Parlamento Europeo, ha espresso grande soddisfazione per lo stanziamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi