“A metà strada” il nuovo singolo di Eugenio in Via di Gioia con il producer tedesco Moglii

Da febbraio sono trascorsi molti mesi e lo scenario della vita quotidiana improvvisamente per tutti noi è molto cambiato. Avevamo lasciato gli Eugenio In Via di Gioia sul palco e per le strade di Sanremo, tra le mani il Premio della Critica per le nuove proposte e il plauso di fan, addetti ai lavori e personaggi noti dello spettacolo che hanno accolto a braccia aperte il loro “Tsunami” musicale (https://youtu.be/fwoJCAGTk_I).

Per gli Eugenio in Via di Gioia la musica non si è fermata e ogni volta in cui è stato possibile suonare o ritrovarsi in studio, nel rispetto delle norme sanitarie, Eugenio, Emanuele, Paolo e Lorenzo, hanno sempre vissuto intensamente questo tempo insieme e lavorato alle loro nuove idee.

Da venerdì 27 novembre, esce una nuova canzone: “A metà strada”, un titolo dedicato alle relazioni che ogni giorno viviamo e all’importanza di trovarsi a metà strada, talvolta non potendosi toccare, ma sempre nella convinzione che solo venendosi incontro è possibile condividere un percorso di comunità (vir.lnk.to/ametastradaPR).

“A metà strada” proprio come la Musica: cura, speranza, unione.

“Come fai, come ci riesci a farmi stare qui a lasciar fuori la malinconia dalla mia testa”. Sia nella vittoria che nella sconfitta l’essere insieme, giocare in squadra è quello che fa sempre la differenza. Ecco che si può scrivere “un copione migliore per un finale vero”.

Il nuovo singolo della band torinese segna anche l’incontro con il musicista e produttore tedesco MOGLII, di stanza a Colonia, che con gli Eugenio in via di Gioia ha trovato una lunghezza d’onda e una sintonia musicale oltre ogni barriera culturale e di linguaggio.

Moglii, con il suo sound “organic electronic”, ha contribuito a dotare il brano di una sonorità internazionale, nel nome di una contaminazione che ben si unisce allo stile che caratterizza la band.

Moglii crea un suo genere personale di “elettronica organica”, definita da un mix moderno di beat avvolgenti, sintetizzatori analogici e samples vocali molto espressivi. A fianco a strumenti acustici e ad un sound design unico, la sua voce trova sempre più uno spazio nei suoi brani 🎻🎺 Dopo oltre 35 milioni di stream, esibizioni live in apertura di artisti come San Holo, Roosevelt and Elderbrook, così come apparizioni a vari festival (come il ‘The Great Escape Festival’ (UK), ‘Dockville Festival’ (GER) & ‘Sziget Festival’ (HUN)), Moglii continua a pubblicare nuova musica. [ita]

Gli Eugenio in Via Di Gioia sono EUGENIO Cesaro, Emanuele VIA, Paolo DI GIOIA e Lorenzo Federici, che

essendo arrivato per ultimo si è aggiudicato il titolo del primo album della band: “Lorenzo Federici” (Libellula, 2014).

Dal Premio Buscaglione 2013 ai primi showcase live in radio, il passo è breve. Già a luglio del 2015 tre brani degli Eugenio in Via Di Gioia svettano al primo, secondo e terzo posto come i più ascoltati a Torino su

Spotify. A settembre 2016 con il singolo “Pam” la band lancia il suo primo esperimento di innovazione: il videogame PamMan – disponibile per dispositivi Ios e Android – è il primo videogame musicale in italia.

Il 24 febbraio 2017 raggiungono il secondo primato con “Giovani illuminati”, il primo videoclip in Italia girato totalmente in tecnica hyperlapse. Il brano entra stabilmente a far parte della classifica Viral Top 50 Italia di Spotify.

Il 14 aprile 2017 esce “Tutti su per terra” (Libellula/Audioglobe) e il secondo singolo “Chiodo fisso” supera in poche settimane gli 800.000 ascolti su Spotify.

La band parte per il primo vero e proprio tour nei festival italiani inaugurando un’attività live inarrestabile e in continua ascesa. Gli Eugenii – così chiamati dai fan – sono degli autentici mattatori da palcoscenico, travolgenti e imprevedibili, conquistano numerosi riconoscimenti: dalla rivelazione live 2014-2015 nella classifica KeepOn fino a Best Live 2018 passando per i sold out ripetuti nelle oltre 100 tappe del tour e il 1 maggio di Roma nel 2019.

Grazie alla propria natura di improvvisatori e performer, gli Eugenio in Via Di Gioia hanno saputo far appassionare i media nazionali sia per aver intrattenuto con un live on the road i viaggiatori del treno Italo sulla tratta Torino-Roma in ritardo di oltre 6 ore, sia per raduni con i propri fan che hanno affollato le piazze di Roma, Bologna e Genova.

Gli Eugenio In Via Di Gioia sono anche grafica, eco-design, videomaking e creatività e per i temi trattati nelle loro canzoni, dall’inizio della loro carriera tengono laboratori su creatività e comunicazione nell’ambito della sostenibilità nelle scuole superiori e in molti prestigiosi Atenei. Dal 2018 collaborano con Coldiretti su progetti legati alla sostenibilità in campo agro-alimentare.

Il primo aprile 2018 esce “Selezione naturale” feat. Willie Peyote con l’ironico video di Giorgio Blanco e il tour legato al disco “Tutti su per terra” è un crescendo di numeri e consensi.

Il 1° marzo 2019 esce in tutti gli store digitali e nei negozi l’edizione limitata di “Natura Viva”, il terzo album degli Eugenio in Via Di Gioia.

L’album, pubblicato da Virgin Records per Universal Music Italia, contiene 10 brani inediti tra cui i singoli che lo hanno anticipato “Altrove”, “Il tuo amico il tuo nemico tu”, “Cerchi” e “Camera mia”.

L’uscita di “Natura Viva” è accompagnata da un tour sold out in dieci club e seguita da un tour estivo che tocca la gran parte della penisola italiana.

Gli Eugenio in Via Di Gioia con questo disco decidono di mettere al centro il rapporto Uomo – Natura, di raccontare attraverso la loro musica l’importante cambiamento che stanno attraversando la nostra società e il nostro pianeta, cercando di sensibilizzare i propri ascoltatori sull’argomento. Il 26 settembre 2019 passano all’azione e pubblicano la piattaforma digitale “Lettera al Prossimo” che prende il nome proprio dalla traccia di apertura del disco “Natura Viva”. Una canzone diventa un’azione: in collaborazione con Federforeste viene lanciata la campagna di crowdfunding per la rigenerazione dell’area boschiva di Paneveggio (TN), distrutta nel 2018 dalla tempesta Vaia. In soli 10 giorni l’obiettivo economico di 11.000€ è raggiunto. Appena sarà possibile la band e i partner coinvolti porteranno a termine il progetto bloccato a causa della pandemia e andranno ad aiutare nella piantumazione degli abeti rossi, riconosciuti per essere legno di risonanza con il quale vengono costruiti i violini Stradivari.

La piattaforma digitale di Lettera al Prossimo è diventata nel frattempo un “raduno digitale”, un social forum dedicato alla pop science, in cui ogni utente può formarsi su tematiche legate all’ecosostenibilità, partecipare attivamente allo scambio di idee e progetti green e porre quesiti sull’ambiente a un team di esperti e divulgatori scientifici.

Guarda anche...

Eugenio in Via Di Gioia da venerdì 31 gennaio l’album “Tsunami”

In attesa di vederli in Gara al Festival di Sanremo con “TSUNAMI” Eugenio in Via …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi