massimo ranieri

Massimo Ranieri in edicola “Ti penso”

Un album incentrato sull’amore, quello per una donna, quello perduto, quello per la propria infanzia, che guarda al passato, al presente e al futuro, ma in ogni caso rivolto alla speranza. Questo, e tanto altro ancora, è ‘Ti penso’, disco che Massimo Ranieri pubblicò nel 1992 (sarà in edicola da mercoledì 30 dicembre all’interno del cofanetto che contiene i suoi lavori musicali più belli). Un’opera contenente 9 canzoni, a partire proprio dal brano che dà il titolo a questo progetto, divenuto negli anni un evergreen nel repertorio dell’artista. Un testo (scritto da Fabrizio Berlincioni e Silvio Amato) protagonista anche al Festival di Sanremo, portato sul palco del Teatro Ariston 4 anni dopo il successo di ‘Perdere l’amore’ e che arriverà quinto in classifica: “Quando canto ‘Ti penso’ – spiega Ranieri – ritorno con la memoria a quel periodo, che fu molto particolare per me a livello sentimentale, e questa mia condizione personale mi portava a sentire dentro questo pezzo in modo molto intenso mentre lo cantavo, non di rado partecipando con un certo dolore alla mia stessa interpretazione. Oggi rimane un brano speciale che canto sempre con grande amore”.

Nella tracklist ci sono canzoni molto amate da parte del pubblico di Ranieri, come ‘Cuore’, dedicata ai sentimenti e alla difficoltà di dar loro spazio nella vita. O anche ‘La notte’, un racconto quasi fotografico di un incontro casuale e delle sue potenzialità, e ‘Io non ci capisco più niente’, anatomia di un amore finito, narrato nell’abitudine della vita quotidiana. Concludono i titoli ‘E adesso inizia’, ‘Se ti manca una donna’, ‘Il tempo delle favole’, ‘Vento vento’ e ‘Niente è perduto’.

Dal punta di vista prettamente musicale, ‘Ti penso’ fu un disco all’avanguardia che regalò atmosfere speciali: parteciparono oltre 20 musicisti (tra cui il bassista Paolo Costa, il pianista Vittorio Cosma e il trombettista Demo Morselli) che ‘misero’ sul piatto strumenti inconsueti nel panorama del pop, come viole, violoncelli, violini, fisarmoniche, flicorni, tromboni, clarinetti, corni inglesi e oboe.

IL COFANETTO DA COLLEZIONE

L’opera completa prevede l’uscita, di settimana in settimana, dei 16 album più belli di Massimo Ranieri. Ogni disco presente nella collana (nuovo formato digipack) ha contenuti inediti, accompagnati da fotografie dell’epoca e un’intervista esclusiva in cui l’artista racconta la storia e gli aneddoti relativi a ciascuna uscita. Una sorta di ‘opera omnia’, insomma, per conoscere a fondo una delle voci più amate da più generazioni oramai da 50 anni.

Guarda anche...

massimo ranieri

Ultimo appuntamento di “Qui e adesso”

Grandi ospiti per il quarto ed ultimo appuntamento con “Qui e adesso”: domani, mercoledì 30 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.