paolo belli
Paolo Belli

Paolo Belli e la sua Big Bang a Velia

Paolo Belli e la sua Big Bang segnano il terzo appuntamento in cartellone per la rassegna ‘Musica & Parole’.

Dopo i due anni di pandemia il cantante emiliano torna sul palco con un live all’insegna della spensieratezza e dell’allegria.

Velia, la patria della filosofia eleatica, accoglierà i visitatori nella città bassa. Lo spettacolo si svolgerà nell’area del quartiere meridionale e del teatro sull’acropoli, sotto l’imponente torre medievale, simbolo della città.

Celebrare la ripartenza, questa la ‘’mission’ dell’artista, una ripartenza tanto attesa e sperata che arriva in un momento particolarmente positivo per Paolo, che ha festeggiato 60 anni nel mese di marzo ed ha da poco concluso il tour teatrale della nuova pièce scritta con Alberto Di Risio “Pur di Far Commedia”, che ha registrato grande successo di critica e pubblico.

Nella scaletta della serata tutte classiche hit che per decenni hanno animato le notti dell’estate italiana ma anche i brani dell’ultimo lavoro musicale di Paolo Belli dal titolo ‘’La Musica che ci gira intorno”, uscito a maggio scorso e che raccoglie le cover di grandi successi discografici, registrati in stile grande orchestra, per omaggiare artisti come Fossati, De Gregori, Dalla, Ron.

La Paolo Belli Big Band sarà formata da Mauro Parma alla batteria, Enzo Proietti al pianoforte e tastiere, Gaetano Puzzutiello al contrabasso e al basso elettrico, Peppe Stefanelli alle percussioni, Paolo Varoli alla chitarra, Pierluigi Bastioli e Daniele Bocchini al trombone, Davide Ghidoni e Nicola Bertoncin alla tromba,

Marco Postacchini e Gabriele Costantini al sax, Juan Carlos Albelo Zamora al violino e all’armonica.

La scelta di inserire gli spettacoli nell’offerta culturale del Parco è finalizzata alla promozione e valorizzazione dei due siti archeologici per donare al pubblico un’occasione diversa dalla visita diurna per scoprire le due antiche città magno-greche.

“I templi di Paestum, il quartiere meridionale di Velia e il teatro sull’acropoli prendono nuova vita quest’estate attraverso musica, teatro, danza, cinema, scienza e letteratura – dichiara il direttore del Parco – Tiziana D’Angelo – Non si tratta semplicemente di offrire scenari suggestivi per questi spettacoli, ma di creare attraverso l’arte nuove e originali opportunità di dialogo e valorizzazione reciproca tra cultura antica e contemporanea, tra passato e presente.

Con il fondamentale supporto del Ministero della Cultura e la collaborazione di enti locali e regionali, un ciclo vivace di appuntamenti aprirà le porte del nostro Parco in queste sere d’estate, coinvolgendo molteplici segmenti di pubblico.

In particolare, la rassegna “Musica&Parole” porterà a Paestum e Velia cantanti e musicisti di fama nazionale e internazionale, arricchendo ulteriormente il nostro straordinario patrimonio culturale”.

Nell’ambito delle altre aperture straordinarie serali previste nei due siti, il 24 luglio a Paestum si terrà l’evento “Vedute pestane: mostra ed estemporanea di pittura al chiaro di luna” che evoca il passato del Grand Tour con l’esposizione di alcuni quadri della Fondazione Gianbattista Vico.

Durante la serata si terrà anche un’estemporanea di pittura per grandi e piccini.

Nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e della provincia di Salerno (una tra le più estese d’Italia) la rassegna sarà uno degli appuntamenti estivi dal forte richiamo turistico sia per l’unicità dei luoghi che la ospitano sia per la possibilità di fruire di un percorso fatto di storia, cultura e musica.

Guarda anche...

jazz

Milano Happy Jazz Fest

Dal 15 al 18 settembre allo Spirit de Milan (Via Bovisasca, 59) MILANO HAPPY JAZZ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.