Home | Interviste | Intervista alla band romana I Tremendi

Intervista alla band romana I Tremendi

E’ in radio “Muri di sabbia” il singolo d’esordio della band romana I Tremendi. Il brano anticipa l’uscita del disco omonimo che sarà disponibile in tutti gli store e su tutte le piattaforme streaming dal 23 febbraio. Un album immediato, diretto, ma pieno di elementi differenti. Tutte le musiche sono state scritte dalla band e tutti i testi da Simone Trabucchi. Il disco è stato registrato e mixato presso il Coffee Studio di Roma, da Mattia del Forno e Francesco Caprara.

I Tremendi sono: Christian “DrFunk” Trabucchi, Simone “Pan-Ic” Trabucchi, Gianluca “Gian” Grasselli, Giovanni “King Joe” Narici e Quetzal Balducci.

Abbiamo intervistato la band romana per saperne di più sul loro progetto e sulla loro musica. Buona lettura!

Ciao ragazzi e benvenuti sulle pagine di Radio Web Italia! Iniziamo dal principio: come ha avuto inizio il vostro progetto?
Salve a tutti.
Il nostro gruppo nasce nel 2016 a Roma. Ci siamo allontanati dai progetti che avevamo singolarmente per ritrovarci insieme e pensare ad un gruppo nuovo, con un’idea centrale, con un suono deciso. Volevamo unire i mondi che ci accomunano (Hip hop, Hard rock, Funk, stoner) per trovare la nostra strada, ed è quello che facciamo da allora nei nostri brani. La formazione attuale vede Christian Trabucchi alla chitarra, Simone Trabucchi alla voce, Gianluca Grasselli alla chitarra, Giovanni Narici al Basso e Quetzal Balducci alla batteria.

Da quale idea nasce la scelta del nome. Perché “I Tremendi”?
Il nome nasce da un bisogno di espressione “d’impatto” sia su disco che live. Inizialmente non avevamo dato molto peso al nome ma piano piano ha preso forma, diventando la nostra seconda pelle, dove ci rispecchiamo perfettamente e ci sentiamo noi stessi. Essere Tremendi è la nostra attitudine.

Quali artisti hanno influenzato maggiormente il vostro stile?
Abbiamo influenze di ogni tipo, che vanno dall’Hip Hop della prima era all’Hard rock degli anni ‘70, per passare all’elettronica moderna e catapultarci indietro verso il Funk. Ci muoviamo tra questi suoni e condividiamo le nostre passioni musicali in modo da creare un mix esplosivo. Di gruppi a cui facciamo rifermento ne abbiamo molti,e cerchiamo di imparare da loro per poter fare qualcosa di nuovo, ma più che influenzarci ci ispirano.

È in radio “Muri di Sabbia”, il vostro singolo d’esordio. Come è nata questa canzone?
Nasce da una session di 3 giorni perduti nelle montagne Ascolane. Dopo una giornata di puro svago ci siamo messi a suonare ed è uscita da sola, manifestandosi nelle nostre mani come un fulmine. Muri di Sabbia rappresenta il nostro modo di essere e la nostra musica più di altri pezzi, perché dentro c’è tutta la nostra creatività e genuinità.

Due aggettivi per descrivere “Muri di Sabbia”?
Sincera e tagliente.

Cosa potete anticiparci riguardo al disco omonimo in uscita il 23 febbraio 2018?
Il disco racchiude un anno di musica insieme. Abbiamo registrato gli strumenti interamente live,tutti nella stessa stanza, per non spezzare la nostra alchimia naturale. Rappresenta quello che siamo e quello che saremo,è un punto di inizio. Sono tutti brani nati dall’istinto e l’improvvisazione e dentro c’è la nostra anima Tremenda. Dal 23 Febbraio potrete ascoltarlo su tutte le piattaforme online (Spotify, Soundcloud, iTunes ecc) così potrete entrare nel nostro mondo.

Quali sono stati i momenti di maggior soddisfazione durante le sessioni di registrazione?
Sono stati 2 giorni intensi, dove ci siamo sentiti veri e connessi. La fine della registrazione, quando abbiamo ascoltato i pezzi tutti insieme per la prima volta, ci siamo guardati e resi conto del gran lavoro fatto da tutti. È stato magico.

Durante la fase di registrazione del disco quanta tensione c’è stata tra di voi? Chi è il polemico del gruppo?
Eravamo concentrati ma allo stesso tempo in armonia. La tensione c’è stata nei giorni precedenti, ma arrivati in studio il flusso creativo ci ha trasportati, uniti.

Vi siete posti degli obiettivi da raggiungere per questo 2018?
Portare il più possibile live il disco e le altre canzoni e continuare a lavorare su di noi per i prossimi progetti. Su Youtube troverete il video ufficiale di Muri di Sabbia e su MusicRaiser potrete supportarci acquistando il nostro disco che ci aiuterà a raggiungere i prossimi obiettivi, nuovi video e un nuovo album in estate.

Prima di concludere vorrei chiedervi di lasciare un messaggio ai nostri lettori.
Supportateci, perché sentirete che nelle nostre rime e il nostro sound ci siamo noi e la nostra idea di musica, che è condivisione e passione. Cerchiamo di dare uno sguardo fresco a tutti quello che ci circonda, provando a dare a chi ascolta uno spunto di riflessione alternativo. Siamo orgogliosi delle nostre canzoni e amiamo portarle dal vivo e confrontarci con il pubblico.
Quindi siate Tremendi!

Vi ringrazio per essere stati nostri ospiti. Vi aspetto con le prossime novità sempre su Radio Web Italia.
Grazie a voi! A presto.

Newsletter

Guarda anche...

ITremendi

I Tremendi: esce oggi “Muri di Sabbia”, il primo disco della band romana

Anticipato dal singolo omonimo esce oggi, venerdì 23 febbraio, “MURI DI SABBIA” il primo disco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *