Home | In Sociale | Gaza: Unicef su attacco scuola
Unicef

Gaza: Unicef su attacco scuola

Dichiarazione di Maria Calivis, Direttore Regionale UNICEF per il Nord Africa e il Medio Oriente sull’attacco alla scuola dell’UNRWA a Gaza.

“L’attacco alla scuola elementare Beit Hanoun – la terza scuola colpita questa settimana – è la prova che bisogna fare molto di più per proteggere I bambini innocenti.

Utilizzare o attaccare le scuole dove i bambini trovano rifugio dalle violenze è inaccettabile, in qualsiasi circostanza.

L’UNICEF chiede alle parti in conflitto di rispettare l’inviolabilità delle vite dei bambini e delle scuole.
Almeno 192 bambini sono stati uccisi a Gaza in 18 giorni. Il numero di morti e la distruzione crescono di ora in ora, l’UNICEF si unisce all’appello del Segretario Generale delle Nazioni Unite per una fine immediata delle violenze.”

Iscriviti alla Newsletter (16493)

Guarda anche...

malala

Unicef: Malala in missione in Nigeria per l’istruzione delle bambine

Nell’ambito di una missione in Nigeria, l’attivista per l’istruzione Malala Yousafzai ha incontrato alcune ragazze …

migranti

Unicef. Migranti: su Codice di condotta proposto per le ONG

Poiché ogni settimana nel Mar Mediterraneo migliaia di rifugiati e migranti vengono portati in salvo, …

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi