Migranti. Jean-Claude Juncker: “L’Italia ha salvato l’onore dell’Europa”

“Non c’è abbastanza solidarietà in Europa, la solidarietà è il grande assente. L’Italia, fin dal primo giorno della crisi migratoria fa tutto ciò che si può fare: salva tutt’oggi l’onore dell’Europa e perciò dobbiamo essere più solidali sia con l’Italia che con la Grecia”. Lo ha detto a Firenze, il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker intervenendo ai lavori di ‘The state of the Union’. Secondo Juncker, alcuni Paesi europei “non rispettano le norme giuridiche adottate in questo campo” e “non si può dire: ‘tocca a voi, noi non vogliamo fare entrare quelli che non ci piacciono per colore, provenienza o religione”.

“Di fronte alle conseguenze del flusso migratorio, il Consiglio – ha ricordato Juncker – ha preso una decisione a maggioranza qualificata, ma c’è un certo numero di Paesi membri che non accetta questa decisione: se l’Europa comincia a non rispettare le norme giuridiche in questo campo, noi saremo perduti”, ha aggiunto il presidente della Commissione europea. “Vorrei che un certo numero di Stati membri capisse: qui si tratta di mettere in pratica, e tradurre in legge, l’idea che abbiamo dell’Europa e dell’uomo. Non si può dire, ‘noi non facciamo entrare nel nostro territorio uomini e donne di colore, e che non sono cattolici: ebbene, questo non è ciò che appartiene alla natura vera dell’Europa”, ha aggiunto Juncker.

Newsletter

Guarda anche...

Diritti dei migranti: delegazione di Eurodeputati a Roma

Una delegazione di eurodeputati della Sottocommissione Diritti dell’Uomo, sarà in visita in Italia da giovedì …