Gianna Nannini
Gianna Nannini

Gianna Nannini, regista per la prima volta

Gianna Nannini, da due settimane al primo posto della classifica degli album più venduti con “Inno”, per il suo ultimo lavoro si è messa in gioco anche come regista. La cantautrice toscana si è infatti seduta per la prima volta dietro la macchina da presa per realizzare il video di “Nostrastoria”, un singolo estratto dal suo 18esimo cd.

La clip, che sarà trasmessa a partire da domani (7 febbraio) su tutte le principali reti musicali, vuole rappresentare l’essenza dell’amore attraverso un luogo tetro, difficile e solitario come il carcere. I fotogrammi del video, realizzato all’interno dell’ex carcere militare di Peschiera del Garda, mostrano quindi Gianna muoversi in un corridoio con una lunga catena ai piedi. Questa simboleggia il legame che unisce e che, spesso, divide due persone.

Il tentativo di fuga da un rapporto amoroso che fa male e il carcere come metafora dell’amore che esaspera ed esalta i sentimenti sono i due punti cardine intorno ai quali ruota il video. (TMNews)

Guarda anche...

sangiovanni

Sangiovanni è il secondo nome per la Rassegna SIAMO FUORI

Un altro grande nome a Cremona per la Rassegna SIAMO FUORI! Il Comune di Cremona …