Arisa

I look di Arisa e i Negramaro per Sanremo sono firmati IED

È firmato da una Alumna IED uno dei look che più ha riscontrato il favore del pubblico e della critica al Festival di Sanremo, ovvero quello curato dalla stylist Rebecca Baglini, impegnata all’Ariston con i Negramaro e, soprattutto, in gara con Arisa. Ed è proprio per Arisa che Rebecca Baglini ha ideato una nuova immagine di donna grintosa e libera dal pregiudizio, emblema di una bellezza intensa, lontana da paradigmi tradizionali. La fashion stylist toscana, trentacinque anni, background umanistico, durante il suo percorso di crescita professionale frequenta a Milano presso l’Istituto Europeo di Design il Master in Fashion Styling. In seguito ottiene un primo lavoro in qualità di dodicesima assistente della stylist di Madonna ed è oggi una delle più apprezzate professioniste italiane del settore, richiesta per i suoi progetti di styling da noti artisti del panorama musicale nazionale.

Non capita spesso a un giovane designer di vedere il proprio lavoro proiettato in poco tempo nella realtà o – addirittura – nello star system, ma la storia di successo di Rebecca Baglini è una storia dove il talento personale, sostenuto da un percorso formativo in linea con le proprie attitudini, ha permesso di raggiungere un obiettivo alto e ambizioso come quello del palcoscenico di Sanremo.

Oggi essere un Alumno IED vuol dire far parte di una rete di circa 100.000 ex-studenti, diplomati in una delle 12 sedi del Gruppo e che ricoprono fino a 150 diversi profili professionali. Una community globale creata per rafforzare il networking e la collaborazione con le aziende dal 1966 ad oggi. L’Istituto Europeo di Design con il suo legame diretto con il mondo delle professioni creative rimane un osservatorio privilegiato in grado di intercettare e mettere a sistema le nuove esigenze del mercato del lavoro.

Guarda anche...

davide shorty

Davide Shorty è pronto a tornare con “Fusion”

Manca solo un mese al nuovo progetto discografico di DAVIDE SHORTY! Venerdì 30 aprile, infatti, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.