pacifico
ph EBrouchon

Pacifico. Venerdì 22 luglio protagonista di un doppio appuntamento

PACIFICO sarà protagonista di due appuntamenti in programma venerdì 22 luglio a PRATOVECCHIO STIA (AR) nell’ambito di NATURALMENTE PIANOFORTE, il festival che da sempre fonde musica e natura e che fa vivere un’esperienza totalizzante nella valle del Casentino.

Il cantautore e autore salirà sul palco in Piazza Tanucci a STIA (AR) per uno speciale ed emozionante concerto in cui, accompagnato da Antonio Leofreddi (viola), proporrà in versione acustica un best of dei brani del suo repertorio (inizio ore 21.30 – ingresso gratuito).

Il concerto sarà anticipato alle 18.00 dalla presentazione presso l’Hotel “Via Roma 33” a STIA (AR) di “Io e la mia famiglia di barbari”, il suo nuovo romanzo edito da La nave di Teseo (176 pagine – 18 euro).

Sin dalla copertina, scatto realizzato intorno agli anni ‘50 dal grande interprete della fotografia contemporanea Nino Migliori (classe 1926), ci si immerge immediatamente nell’atmosfera intima e delicata del romanzo, che cattura momenti di una quotidianità fragile e solida, allo stesso tempo.

Ingresso gratuito previa prenotazione alla segreteria dell’Associazione Culturale PratoVeteri in Piazza Paolo Uccello a Pratovecchio (aperta dal 20 al 24 luglio, dalle ore 10.00 alle ore 22.00) o scrivendo via Whatsapp al 366 5945127.

Musicista, scrittore, autore e cantautore tra i più stimati del panorama italiano, PACIFICO (all’anagrafe Luigi “Gino” De Crescenzo) ha all’attivo sei dischi a suo nome (“Pacifico”, “Musica Leggera”, “Dal giardino tropicale”, “Dentro ogni casa”, “Una voce non basta” e “Bastasse il cielo”).

Negli anni si è aggiudicato numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il Premio Tenco per la Migliore Opera Prima e la Targa Tenco 2015 come Migliore canzone dell’anno con il brano “Le storie che non conosci”, scritto e interpretato con Samuele Bersani.

Vanta due partecipazioni a al Festival di Sanremo: la prima nel 2004 con il brano “Solo un sogno” (premio per la miglior musica) e la seconda nel 2018 con Ornella Vanoni e Tony Bungaro con il brano “Imparare ad amarsi”.

Come autore musicale, oltre al decennale sodalizio con Gianna Nannini, nel corso della sua carriera ha scritto per Andrea Bocelli, Gianni Morandi, Adriano Celentano, Malika Ayane, Eros Ramazzotti, Zucchero, Giorgia, Antonello Venditti, Extraliscio, Claudio Capeo e molti altri.

Ha, inoltre, duettato con alcuni dei più grandi artisti italiani e internazionali, tra cui anche Ivano Fossati, Marisa Monte e Ana Moura.

Ha lavorato per il cinema e il suo brano “Gli anni davanti” è stato candidato come miglior canzone ai Nastri d’Argento 2021. Per il teatro ha scritto e interpretato un monologo, “Boxe a Milano”.

Per Baldini e Castoldi ha pubblicato il suo primo romanzo “Ti ho dato un bacio mentre dormivi”, poi ripubblicato nel 2020 da La Nave di Teseo, e una breve raccolta di pensieri intitolata “Le mosche”.

Ad aprile 2022 è tornato in libreria con il suo nuovo romanzo “Io e la mia famiglia di barbari”, edito da La nave di Teseo.

Guarda anche...

pacifico

Pacifico è tornato in libreria con il suo nuovo romanzo

Pacifico (al secolo Luigi “Gino” De Crescenzo) è tornato in libreria con il suo nuovo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.