Emergenza Sardegna
Emergenza Sardegna

Emergenza Sardegna e calamita' naturali

La REA ha chiesto alla Protezione Civile il rispetto della Convenzione sottoscritta da Bertolaso con le emittenti radiotelevisive locali e nazionali per i servizi informativi di allarme alla popolazione nei casi di emergenze varie e calamità naturali. La Convenzione è datata 28 settembre 2004 e scaturisce dal Verbale d’intesa sottoscritto tra l’Autorità, Ministero Comunicazioni e Presidenza Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile con il quale è stato istituito il CNIE – Circuito nazionale dell’informazione d’emergenza. Il fine del CNIE è proprio quello di diffondere servizi informativi immediati alla popolazione nei casi di necessità e urgenza provocati da calamità naturali e d’altra natura ben sapendo che solo le emittenti locali, meglio di RAI e altre strutture mediatiche private, possono raggiungere l’ultimo miglio del Paese. “In tale fatale contesto va considerato il ruolo di pubblico servizio svolto dall’emittenza locale” ha dichiarato il Presidente della REA, Antonio Diomede. E’ singolare, comunque, che la Protezione Civile non abbia pensato di utilizzare l’emittenza locale per un preventivo allarme alla popolazione proprio in virtù della predetta Convenzione. Certamente sarebbe stato più efficace ed immediato degli inutili fax inviati ai Comuni nella giornata domenicale. La REA ha chiesto un immediato incontro con l’Autorità, Ministero e Protezione Civile per l’attuazione della Convenzione .

Guarda anche...

Bookolica

Quarta edizione di Bookolica – il festival dei lettori creativi

Venerdì 10 settembre 2021 inaugura ufficialmente il programma della quarta edizione di Bookolica – il …