Dior
Dior

Dior e il 700 diventa contemporaneo

Parte dal 700 francese Dior, tra abiti e mantelli di corte, ma non si pensi a una ricostruzione storica: la citazione è reinventata con molta libertà, pensando persino ai cosmonauti e ai piloti, girovagando tra i temi del primo 900 e arrivando fino alla silhouette “bar” di Monsieur Dior, anni Cinquanta.

Il tutto avviene su una passerella rotonda, in un grande cilindro bianco nel giardino del Museo Rodin: la sala rivestita di specchi ricoperti da tralci di orchidee bianche.

Iscriviti alla Newsletter (16370)

 

[post-marguee]

Guarda anche...

London Grammar

London Grammar il nuovo inedito “Lose Your Head”

Disponibile per la rotazione radiofonica da venerdì 15/01 “LOSE YOUR HEAD”, il terzo estratto dall’atteso …

2 commenti