Al Pacino
Al Pacino

Venezia: Al Pacino due volte protagonista con ‘The humbling’ e ‘Manglehorn’

Al Pacino doppio protagonista oggi, nelle sale, in conferenza stampa e sul red carpet di Venezia con The humbling (L’umiliazione) diretto da Barry Levinson dall’omonimo romanzo di Philip Roth, prova d’attore sul tramonto di un attore, fuori Concorso; e con Manglehorn di David Gordon Green, in Concorso, prova d’attore sul rifiorire, forse, di un uomo semplice prigioniero del passato.

Per l’Italia scende in campo Pierfrancesco Favino che raddoppia anche lui, ma in un solo film: è infatti protagonista e produttore di Senza nessuna pietà di Michele Alhaique, in gara nella sezione Orizzonti. Probabilmente quello di Favino è il protagonista con meno battute fra quelli dei film di questa edizione della Mostra.

Per il Concorso di Venezia 71 è in lizza anche 3 coeurs di Benoit Jacquot con Charlotte Gainsbourg, Catherine Deneuve e la figlia Chiara Mastroianni in pieno melodramma. Pieno di registi, infine, per il collettivo Words with gods, fuori concorso, che schiera sullo schermo nove episodi firmati da Guillermo Arriaga (anche produttore), Hector Babenco, Alex De La Iglesia, Bahman Ghobadi, Amos Gitai, Emir Kusturica, Mira Nair, Hideo Nakata e Warwick Thornton, tutti al Lido, tranne Kusturica, in quest’ultimo scorcio d’estate.

Iscriviti alla Newsletter (16370)

 

[post-marguee]

Guarda anche...

Gianluca Mech

A Venezia 77 brilla la stella di Gianluca Mech

Tutti gli appuntamenti del guru di Tisanoreica al Festival del cinema. Giro di boa per …

2 commenti