Lady-Gaga

Lady Gaga nella black list del Partito comunista cinese

Lady Gaga è stata inserita nella black list del Partito comunista cinese dopo l’incontro avuto con il Dalai Lama. La cantante ha incontrato il leader spirituale tibetano in occasione della Conferenza americana dei sindaci che si è svolta ad Indianapolis e incentrata sui temi della compassione e della carità.

In un video di 19 minuti pubblicato sull’account Facebook della pop star, si vede la coppia che parla di questioni come la meditazione, la salute mentale e il modo per decontaminare l’umanità. L’incontro ha tuttavia suscitato la reazione furiosa di Pechino, che considera il Dalai Lama un “lupo in abiti da monaco” .

Secondo quanto riporta il quotidiano di Hong Kong Apple Daily, a seguito dell’incontro il dipartimento di propaganda del Partito comunista ha diffuso “un’istruzione importante” che vieta tutto il repertorio di Lady Gaga nella Cina continentale. Mentre ai siti web cinesi e e a tutti i media è stato ordinato di fermare l’uploading e la distribuzione delle sue canzoni. Il dipartimento della Propaganda ha anche emesso l’ordine che le agenzie di stampa controllate dal partito, come la televisione di stato CCTV, i quotidiani popolare ed il Global Times, condannino l’incontro.

La Cina ha già vietato l’esibizione di diversi artisti e gruppi come Maroon 5, Bjork e Oasis dopo aver incontrato il Dalai Lama, aver parlato a favore suo o dell’indipendenza del Tibet.

Iscriviti alla Newsletter (16371)

[post-marguee]

Guarda anche...

lady gaga

Lady Gaga ha pubblicato il suo nuovo singolo, “Hold My Hand”

Lady Gaga ha pubblicato oggi il suo nuovo singolo, “Hold My Hand”, tratto dalla colonna …