Home | Televisione | 'Amici' diventa un talent show senza scaletta
Maria de Filippi
Maria de Filippi

'Amici' diventa un talent show senza scaletta

‘Amici’ diventa un talent show senza scaletta, perché i coach delle due squadre, Emma per i Bianchi e Miguel Bosé per i blu, decideranno lì per lì chi schierare nelle sfide. Il programma si presenta da domani nel prime time di Canale 5, per la sua dodicesima edizione serale, in una veste completamente rinnovata, sempre più in linea con i tempi, sia dal punto di vista dell’attenzione al mondo giovanile che sul fronte dei risparmi. Che non vorrà dire, però, rinunciare alle star. Ospiti della prima puntata, in onda domani ma registrata sabato scorso, infatti: l’attore americano Harrison Ford, i cantanti Gino Paoli, Gianna Nannini, Fabri Fibra e Marco Mengoni e l’attore comico Alessandro Siani. Ma la conduttrice promette molte presenze stellari anche per le prossime puntate: “Verrà Renato Zero che non è mai stato in un talent e spero, ma per ora è un sogno, di poter avere Al Pacino”, ha confessato Maria De Filippi presentando il programma nel Teatro 8 degli studi Elios.

Nella prima puntata anche il sindaco di Firenze Matteo Renzi, un outsider ospite di ‘Amici’, primo di una serie di ospiti chiamati da Maria nel tentativo di riaccendere quel “filo di speranza” che, come dice la conduttrice, è il sentimento senza il quale diventa difficile dare un senso alla propria vita. “Nella seconda puntata ci sarà don Ciotti e non escludo altre presenze politiche se sono in linea con questo progetto”, ha detto. “Il fatto che il programma abbia tanti anni, 12, comporta che cambi ogni anno, perchè cambio io e perchè cambiano le generazioni dei ragazzi in gara e del pubblico”, ha sottolineato la conduttrice. “Quest’anno poi siamo già contenti di poter andare in onda visti i tempi di crisi. Perchè vuol dire che anche in questo momento le aziende hanno deciso di affidarci la loro pubblicità. Noi abbiamo fatto la nostra parte e il programma quest’anno costa meno: abbiamo risparmiato tre mesi di programma quotidiano, abbiamo risparmiato sull’orchestra che è molto piccola e non più di 40 elementi e abbiamo risparmiato 700 mila euro non andando a Verona per semifinale e finale”, ha spiegato Maria De Filippi.
Ma c’è anche un altro motivo d’orgoglio per la conduttrice: “‘Amici’ è rimasto l’unico talent non è legato a nessuna casa discografica. ‘X Factor’ e ‘Italiàs Got Talent’ sono legati a Sony e ‘The Voice’ a Universal. Qualche anno fa lo proposero anche a me. Venne da me il presidente di una casa discografica che voleva comprare il programma. Per me però sarebbe la negazione del talent, anche perchè le case discografiche investono solo su un ragazzo alla volta. Io preferisco invitarle tutte a scegliere tra i nostri ragazzi. Che non a caso per il 70% finora hanno trovato uno sbocco reale nel mondo dello spettacolo. Sono invece terrorizzata dal fatto che il destino del vincitore di Got Talent’ (che non è legato a me e alla Fascino ma a Sony) viene legato erroneamente a me che sono solo un giudice in quel programma”.
I telespettatori, che potranno intervenire con il televoto solo nella semifinale e nella finale, troveranno un programma completamente cambiato, a partire dalla sigla affidata al nuovo coreografo del programma, Giuliano Peparini (“è riuscito a dare al ballo l’immediatezza del canto”, ha detto Maria De Filippi), e dalla nuova regia di Roberto Cenci ma soprattutto nel meccanismo della gara e nella giuria. Quest’anno sedici giovani talenti della musica e della danza si sfidano divisi in due squadre sotto la guida dei due direttori artistici: Miguel Bosè (Squadra Blu) e Emma (Squadra Bianca). Una battaglia che si disputa in nove puntate a colpi di talento e di strategie di gara, i due capitani mettono in campo esperienza, tecnica, intuito e sensibilità per far emergere le doti artistiche di cantanti e ballerini della propria squadra.
“Il meccanismo di quest’anno è stato pensato perché volevo che il contenuto del programma non dipendesse solo da me. Se gara deve essere allora non la posso premeditare io, o gli autori o la produzione, ma qualcuno che abbia più competenza di me, ovvero i due direttori artistici che decidono loro chi e quando far salire sul palco. Con risultati anche sorprendenti: nella prima puntata vedrete Fabri Fibra e Gino Paoli entrare a mezzanotte. Se avessi fatto io la scaletta sarebbero certamente entrati prima…”, ha aggiunto sorridendo la conduttrice, spiegando che al nuovo meccanismo si deve anche la decisione di registrare la puntata per poter tagliare i tempi di attesa per l’allestimento delle prove ‘a sorpresa’.
I professori schierati per sostenere i ragazzi in gara sono volti già noti del programma ma avranno meno spazio nel programma serale: Rudy Zerbi, Luciano Cannito e Garrison Rochelle con Miguel Bosè e la Squadra Blu; Alessandra Celentano, Grazia Di Michele e Mara Maionchi con Emma e la Squadra Bianca. In giuria a esprimere la loro valutazione per tutte le nove puntate, tre giurati d’eccezione: Sabrina Ferilli, Luca Argentero e il dj e producer di fama internazionale Gabry Ponte.
In ogni puntata ci sarà poi un quarto giurato d’eccezione: nella prima puntata Harrison Ford circolano nomi altrettanto altisonanti per le puntate successive, da Charlize Theron ad Al Pacino. “Il quarto giurato interviene dopo che Ferilli, Argentero e Ponte avranno detto quale performance hanno preferito e potrà ribaltare il risultato”, ha sottolineato la De Filippi. Che ha spiegato cosi’ l’assenza del televoto nelle prime sette puntate: “Il televoto era diventato come fumare una sigaretta, ogni volta dovevo dire tutte le cose negative che poteva comportare prima di lanciarlo”. Alla fine ci sarà un solo vincitore assoluto, che riceverà 150 mila euro e un vincitore di circuito, che avrà 50 mila euro, o di ballo o di canto.
In ogni puntata ci saranno anche diversi big della musica che verranno schierati dai direttori artistici a duettare con i componenti delle due squadre. “Devo dire che man mano che ‘Amici’ cresce non c’è più atteggiamento snob da parte delle star e ci stanno dicendo sì anche quelli che qualche anno fa non sarebbero venuti”. Un’ulteriore novità riguardala diretta delle attività della scuola, fino a qualche tempo fa trasmessa su Sky, che trasloca sul web. Sulla nuova piattaforma Witty Tv, ideata dalla conduttrice che intende creare un vero è proprio palinsesto, non solo con i contenuti di ‘Amici’.
Infine una battuta su Milly Carlucci che andrà in onda con ‘Altrimenti ci arrabbiamo’ su Rai1 proprio contro ‘Amici’ ed ha detto che non c’è competizione tra i due programma: “Alla vigilia dicono tutti che non c’è competizione -ha detto Maria De Filippi- ma il giorno dopo le produzioni si affrettano a pubblicizzare i dati di ascolto. Ma quest’anno è già un miracolo esserci e piu’ dei dati d’ascolto conta la pubblicità che ci ha garantito di poter andare in onda. Poi, certo, se si fanno anche gli ascolti meglio”, ha concluso. (Adnkronos)

Guarda anche...

amici-2017

Amici 2017, vince il ballerino Andreas

È il ballerino Andreas il vincitore dell’edizione 2017 di Amici, il talent di Canale 5. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi