Nicola Piovani: “Incentivare e sostenere gli spettacoli dal vivo”

“Incentivare e sostenere gli spettacoli dal vivo: in un Paese civile, lo spettacolo dal vivo deve avere la sua centralità”. E’ l’appello lanciato dal compositore e premio Oscar, per la colonna sonora de ‘La vita è bella’ di Benigni, a Firenze parlando al Teatro Niccolini. Il musicista, intervistato dal sovrintendente del Maggio Musicale Cristiano Chiarot e dal direttore del teatro della Toscana Marco Giorgetti, ha anche detto che “uno spettacolo dal vivo è qualcosa di unico, irripetibile ed è anche per questo deve essere incentivato, sostenuto. Nel corso degli anni, c’è stato chi ha detto che tutto ciò che non passa in televisione non esiste”. “Ecco – prosegue – io penso il contrario, che lo spettacolo vive, bene, e moltissimo, fuori da lì”. “Ci sono mondi – ha aggiunto – che non passano da lì dentro, e ha una sua specificità e un valore inestimabile. E’ profondamente diverso da uno spettacolo in tv, in radio, da un’opera in studio; è un’esperienza a parte, diretta”.

Newsletter

Guarda anche...

Nicola Piovani

Musart Festival. Nicola Piovani dirige Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

A due settimane dalla conclusione dell’LXXXII Festival del Maggio “Potere e Virtù” e nel corso …