Home | Cinema, TV e Spettacolo | Sanremo 2019: il programma delle cinque serate

Sanremo 2019: il programma delle cinque serate

Sanremo 2019, è quasi Festival: oggimartedì 5 febbraio si alzerà il sipario sulla 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana, che andrà in onda dal 5 al 9 febbraio in prima serata su Rai 1: la kermesse è stata presentata questa mattina nella sala stampa del Teatro Ariston dai suoi protagonisti, Claudio Baglioni, Direttore Artistico della manifestazione, Virginia Raffaele e Claudio Bisio, che affiancheranno il musicista sul palco, la direttrice di Rai 1 Teresa De Santis, il vicedirettore Claudio Fasulo e il regista Duccio Forzano.

Un Festival popolar-nazionale – «Sarà un Festival popolar-nazionale, con artisti italiani di fama internazionale – ha spiegato Claudio Baglioni in conferenza stampa – e sul suo ritorno alla guida della kermesse musicale, ha aggiunto – La mia seconda volta? Errare è umano e perseverare è artistico…». Quest’anno la missione del Direttore Artistico, come lui stesso ha spiegato, sarà «avvicinare tutti al Festival affinché ciascuno abbia la possibilità di riscoprire la forma della canzone italiana ricca di memoria, onori, capace di viaggiare nel mondo». Ancora una volta dunque, al centro dello spettacolo ci saranno le canzoni e l’intento di ricercare l’armonia tra contrasti, scopo cui tenderà l’intero Festival. Confermata la formula del 2018: gara senza eliminazioni.

«Ho ereditato questo Festival con gioia – ha detto Teresa De Santis, al suo primo Sanremo da direttore di Rai 1 -. Ringrazio Claudio Baglioni per aver messo al centro l’identità musicale italiana, da sempre aperta alle suggestioni internazionali, senza dimenticare la tradizione».

Gli ospiti – Ricchissima la lista di ospiti che quest’anno saliranno sul palco del Teatro Ariston: dai più recenti ad essere ufficializzati Riccardo Cocciante, Tom Walker e Luis Fonsi. Nomi che si aggiungono a quelli già annunciati nei giorni scorsi, Eros Ramazzotti, Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, Luciano Ligabue, Alessandra Amoroso, Andrea Bocelli che si esibirà con suo figlio Matteo Bocelli, Giorgia, Elisa e Antonello Venditti. Non solo ospiti musicali però, perchè sono attesissimni sul palco anche Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, e ancora Claudio Santamaria, Serena Rossi, Michele Riondino, Laura Chiatti, Pippo Baudo e Fabio Rovazzi.

Duetti con super ospiti e omaggi – «Quest’anno duetterò con gli ospiti sulle loro canzoni o canteremo brani di un repertorio terzo – spiega Claudio Baglioni in conferenza stampa -. Apriremo tre serate con mie canzoni – aggiunge – accarezzando il concetto di kolossal, di teatro totale sul palco dell’Ariston, un po’ come è accaduto nei miei concerti: avremo coreografie mutuate dallo show, firmate da Giuliano Peparini, e parte della squadra di ballerini che mi haseguito nel tournoltre quest’anno».

E non finisce qui, perché il Direttore Artistico del Festival ha anche confermato vari tributi che durante le serate verranno dedicati a nomi che hanno fatto la storia della musica italiana: quello di Claudio Santamaria che, insieme agli altri tre conduttori, completerà un ‘quartetto Cetra’ d’eccezione; il ricordo di Mia Martini, con la presenza di Serena Rossi che interpreta la cantante nella fiction “Io sono Mia”, ed ancora Michele Riondino e Laura Chiatti che omaggeranno Lucio Battisti.

I conduttori «Per me è un regalo essere qui, spero di essere all’altezza e di farvi divertire: mia mamma è fan di Claudio Baglioni e mio papà è fan di Claudio Bisio, come facevo a dire no a Sanremo2019?» – ha rivelato Virginia Raffaele che ha anche annunciato che quest’anno sul palco dell’Ariston sarà sé stessa. Cosa farà? Tutto è ancora top secret… o quasi «Per la prima serata – rivela – io e Piefrancesco Favino abbiamo preparato una sorpresa». Come sarà il Sanremo di Claudio Bisio? «Prometto di essere me stesso, ma con garbo. Sono felice di esserci, non vedo l’ora di scendere in campo!».

Le canzoni in gara come fotografia della musica corrente – «Sono contento di aver cercato tra le quasi 400 proposte al vaglio della commissione selezionatrice, di cui fanno parte Claudio Fasulo e Duccio Forzano – ha puntualizzato Claudio Baglioni -. L’intenzione è di poter fornire una fotografia reale della nostra musica corrente».

Una scenografia spettacolare e inedita – «Ci sarà una macchina di illuminotecnica che a Sanremo non si è mai vista – ha annunciato Claudio Baglioni, Direttore Artistico del Festival – ed il palco sarà una grande onda che si muoverà in tutte le direzioni». Il regista, Duccio Forzano avrà a disposizione una dotazioine di ripresa che è la più grande di sempre». Le novità che caratterizzeranno la 69esima edizione del Festival di Sanremo infatti sono date dal combinato disposto di scenografia di Francesca Montinaro – che ha inserito nella scena anche un ”Trampolino che svetta tra le nuvole”, metafora del sogno di competere al Festival Musicale di Sanremo – e Luci di Mario Catapano. L’innovativa posizione del Golfo mistico ricavato nella parte posteriore della scena, una parete di Nuvole e dei tubi scenoluminosi motorizzati sostituiranno i ledwall che hanno caratterizzato le scene delle ultime edizioni, dando spazio a un imponente impianto luci, governato da sapienti consollisti e da un innovativo software di gestione. La regia si avvarrà di un innovativo software che consentirà di governare, in tempo reale sulle note musicali, la sequenza e la durata delle riprese, della grafica e delle luci, realizzando così un’esperienza visiva vicina alla perfezione. Le emozioni di Sanremo nascono qui.

Newsletter

Guarda anche...

Sanremo 2019

Mahmood vince il Festival di Sanremo 2019

“Grazie mille a tutti, non ci sto proprio credendo: e’ incredibile”. E’ visibilmente incredulo Mahmood …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi