Esce il nuovo di DOLCHE

E’ disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming “CRIMINAL LOVE”, il nuovo singolo della cantautrice e polistrumentista italo-francese DOLCHE, all’anagrafe Christine Herin.

Il brano è tratto dal nuovo album di inediti in uscita in autunno “Exotic Diorama” (Crisalide Records).

Sempre da oggi, è online su YouTube il video ufficiale di “Criminal love” la cui coreografia è stata realizzata dal coreografo delle star Sadeck Berrabah, che con il suo progetto Geometrie Variable ha raccolto milioni di visualizzazioni in tutto il mondo e che in questi giorni è impegnato nella trasmissione World Of Dance – NBC con Jennifer Lopez. Attraverso i movimenti della danza e la sua particolare voce, Dolche racconta la storia di una coppia innamorata nel corso degli anni partendo dal loro primo incontro da bambini fino alla vecchiaia. Le coreografie geometriche cambiano ritmo e intensità durante il video, riflettendo tutti i diversi sentimenti che l’amore può generare.

«È da più di un anno che aspiravo a realizzare qualcosa con Sadeck, un coreografo speciale talmente fuori da ogni definizione che chiamerei piuttosto inventore! – racconta Dolche – Quando finalmente siamo riusciti ad incontrarci, in breve tempo, abbiamo scelto tutto insieme: dai ballerini agli attori (facendo scouting di giovani talenti nelle scuole di hip-hop francesi), dalla location ai make-up artist per gli effetti speciali. È stata, come sempre, una sfida quasi impossibile. Ho pensato che sarebbe stato potente ingabbiare le sue follie in un ritmo dolce e lento e così ho scelto una ballata folk. Il brano parla di un amore forte e ho voluto che lui inventasse per me dei movimenti che esprimessero tutte le emozioni che ci sono in una lunga storia d’amore: l’attrazione, l’odio, la stanchezza, la gelosia, l’estasi, il rimpianto. Poi ho deciso di raccontare questa storia dall’inizio alla fine, dall’infanzia alla vecchiaia. La coreografia che Sadeck ha creato per “Criminal Love” è davvero bella!».

“Criminal Love”, scritta e arrangiata dalla stessa Dolche, è una canzone che l’artista ha voluto dedicare alla moglie. La descrizione poetica di un amore criminale che, come recita il ritornello, “rompe le ossa e ruba l’anima”. Una ballad rock dal sound acustico con incursioni folk arricchita dal suono di un antico Vibraphonette degli anni ‘50.

“Exotic Diorama” è l’album di debutto del nuovo progetto Dolche, anticipato dall’uscita di 5 brani l’ultimo dei quali è “Big Man”, uscito il 18 giugno. Questo singolo, nel quale Dolche affronta la tematica della diversità, è accompagnato da un video in cui l’artista mescola, attraverso la tecnica del Deepfake, i volti dei passanti delle strade di New York, creando così nuovi esseri umani che abbattono i pregiudizi legati alla razza, alla religione e al genere (video al link: https://youtu.be/Nz1rhjOSSps).

Gli altri brani usciti sono: “Psycho Killer”, cover della celebre canzone dei Talking Heads (video visibile al link: https://youtu.be/ZihJIes25so), “Canzone d’Amore” (video al link: https://youtu.be/RBfAvIRQkoo), “Supernova” (video al link: https://youtu.be/lkQb9qZR-S8) e “Roma”, omaggio alla città eterna dove l’artista vive da molti anni (video al link: https://youtu.be/kHe7hqRhGFc).

Christine Herin, che da anni risiede e lavora tra Roma e New York, ha già all’attivo 5 album e si è esibita in centinaia di concerti in tutta Europa sotto lo pseudonimo di Naif Herin.

Il suo nuovo progetto Dolche è un omaggio alle atmosfere retrò e nostalgiche raffigurate nel capolavoro cinematografico di Federico Fellini “La Dolce Vita” con l’aggiunta delle iniziali di Christine (C e H). L’artista si presenta con un particolare e accattivante look impreziosito da una corona di fiori e corna di mucca come tributo alle sue origini valdostane.

Dolche spicca per il suo stile musicale eclettico in grado di toccare diversi generi (folk, chanson française, world music, classical music, funk, electronic music), scrive tutte le sue canzoni e sa suonare diversi strumenti tra cui il pianoforte, la chitarra, il basso e le tastiere elettroniche.

Negli anni ha collaborato con importanti musicisti, produttori e artisti internazionali (tra i quali il sassofonista Maceo Parker, il chitarrista Marc Ribot, e il celebre dottore musicista statunitense Neal Barnard) e italiani (tra i quali Arisa e Paola Turci) e nel 2007 ha aperto il concerto di Lauryn Hill durante il San Bitter Summer Festival di Lucca.

All’attività musicale affianca da sempre l’impegno nel sociale sostenendo numerose cause che difendono la libertà e i diritti degli esseri umani e degli animali e da anni, insieme alla moglie, è ambasciatrice della comunità LGBTQ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi