boss in incognito

Il Boss in Incognito Renato Lenzi “Partecipare al programma è stata un’esperienza umana molto forte”

AD anche degli altri parchi presenti in Europa del Gruppo Dolphin Discovery, il dr. Lenzi è stato protagonista della puntata di lunedì 28 settembre, lavorando a stretto contatto con Andrea, Fiorello, Federica, Vanya e Cesare, scoprendo molto della loro storia personale

Protagonista del quarto appuntamento con “Boss in Incognito”, il docu-reality di Rai2 condotto da Max Giusti, prodotto in collaborazione con EndemolShine Italy, è stato il dottor Renato Lenzi, Amministratore Delegato di tutti i parchi presenti in Europa del Gruppo Dolphin Discovery fondato a Cancún (Messico) nel 1994, azienda leader nel mondo nel settore dei Parchi tematici con mammiferi marini.

Nel corso della puntata andata in onda lunedì 28 settembre, il dr. Lenzi ha dismesso i panni manageriali per indossare la tuta da lavoro e, grazie ad una lunga seduta di trucco che ne ha modificato profondamente l’aspetto, per qualche giorno è diventato Frank. Nella sua esperienza in incognito, Frank ha lavorato gomito a gomito con Andrea, Fiorello, Federica, Vanya e Cesare, all’interno dei Parchi Zoomarine di Torvajanica, e Aquafelix di Civitavecchia, entrambi sul litorale laziale.

Con la sua energia, entusiasmo e determinazione ogni giorno il dr. Lenzi da sempre cerca di aiutare lo staff a superare ogni ostacolo, con un motto che da sempre lo accompagna: insisti, resisti, raggiungi e conquisti. È sempre stato un “boss” molto presente, un leader che scende in campo insieme ai suoi collaboratori, gioendo con loro dei momenti belli e affrontando con loro quelli difficili che, soprattutto in questi mesi di pandemia, non sono mancati. Con loro ha sempre avuto un dialogo aperto e diretto, ma interagire da collega è stato diverso.

“Partecipare a questo programma è stata un’esperienza molto interessante, soprattutto dal punto di vista umano è stata molto forte. – Ha commentato il dr. Lenzi – Ho avuto modo di vivere davvero i miei collaboratori, conoscerne anche la sfera privata, e questo mi ha permesso di entrare maggiormente in empatia con loro. Ho sempre creduto nell’importanza di cambiare prospettiva per conoscere veramente a fondo qualsiasi argomento. Boss in incognito mi ha dato modo di confermare l’alta considerazione che già avevo per tutte le persone che lavorano nei nostri Parchi divertimento, portandomi ad apprezzare ancora di più tutti gli sforzi che hanno fatto e continuano a fare in questa stagione difficile”.

Nel suo viaggio in incognito, Frank alias Renato ha incontrato Andrea, un ragazzo cresciuto troppo in fretta, poiché la vita lo ha messo fortemente alla prova. Andrea ha iniziato il suo percorso presso Zoomarine come addetto alle attrazioni, ma presto l’azienda, vedendo in lui le capacità di leader, gli ha affidato il ruolo di coordinatore del parco acquatico Aquafelix. È un ragazzo, tenace, che da sempre si prende cura della sua famiglia. Sebbene possa sembrare un ragazzo duro, dentro ha un cuore tenero che dimostra nel lavoro quotidiano con i colleghi, preoccupandosi sempre di loro e che ogni cosa nel parco funzioni al meglio, per offrire al cliente in visita la parco un servizio di qualità. La sua determinazione ed il suo coraggio sono gli ingredienti della sua ricetta di successo sul campo lavorativo.

Dopo Andrea, Frank si è trovato a lavorare gomito a gomito con Fiorello, uno degli storici manutentori di Zoomarine, dove lavora da oltre 10 anni. È un ragazzo stravagante, sempre con la battuta pronta. Nella sua vita precedente è stato anche un sarto, e oggi mette la sua creatività nella realizzazione delle sue scenografie e delle opere all’interno del parco. Con una valigia piena di sogni è venuto in Italia, lasciando con estremo dolore sua figlia, con la quale si è ricongiunto solo dopo anni. Oggi quella bambina è una bellissima donna neodiplomata con ottimi voti, e Fiorello può sorridere abbracciando forte sua figlia, perché entrambi sanno che quei sacrifici sono serviti a regalarle un avvenire migliore.

Non sono mancati i colpi di scena. Anche in questa puntata, Max Giusti è sceso in campo, rigorosamente in incognito con l’identità di Giancarlo, per aiutare il nostro Boss, conoscendo da vicino uno dei mestieri più affascinati del panorama lavorativo, quello di addestratore di animali.

Frank e Giancarlo, quindi, hanno incontrato Federica, che lavora per Zoomarine da più di 10 anni. Ha iniziato il suo percorso come educatrice nel parco, e poi è passata a coprire il ruolo di addestratore, realizzando il sogno di una vita. Federica ha una grande esperienza e si occupa dell’addestramento degli animali di terra, tra cui pappagalli, fenicotteri, conigli e pellicani. È una ragazza appassionata del suo lavoro e di animali, che considera i suoi colleghi come la sua seconda famiglia. Abbiamo visto Max alle prese con una simpatica femmina di pellicano di nome Ginevra, e rimanere particolarmente colpito dalla cura e dall’amore che Federica nutre per questi animali. Federica è l’orgoglio del suo papà, che è fiero di lei e ieri sera le ha regalato una bellissima emozione, facendo commuovere profondamente anche il pubblico.

Tra gli addestratori protagonisti della puntata, anche Vanya adorabile papà di due dolcissime gemelle, la cui carriera è iniziata più di 10 anni fa come addestratore degli uccelli tropicali. Vanya è diventato presto anche addestratore di foche, leoni marini, pinguini e delfini. È un simpatico ragazzo che, anche se all’apparenza può sembrare spavaldo, ha un grande cuore ed è sempre pronto ad aiutare i colleghi. La sua effervescenza, la passione per gli animali e l’innata simpatia hanno travolto anche Max Giusti, che è rimasto entusiasta del suo lavoro. Vanya è stato sorpreso da un video dedica di sua moglie e delle sue gemelle, che proprio quel giorno festeggiavano il loro compleanno, e che con dolcezza hanno salutato il loro papà con “ti aspettiamo a casa papà!”. Un video messaggio che lo ha fatto emozionare profondamente.

L’ultimo collaboratore del parco incontrato nel corso della puntata è Cesare, anche lui colonna portante di Zoomarine, dove lavora da oltre 10 anni come responsabile dei servizi generali. Parlando con lui si percepisce quanto sia innamorato del suo lavoro e del parco. Forse, perché proprio Zoomarine fu galeotto? Cesare ha raccontato alle telecamere di Boss in Incognito di essersi innamorato qui di Valeria, che lavorava nel reparto ristorazione, ed è diventata la sua compagna di vita. Dal loro amore è nata la piccola Asia, una bellissima bambina, vispa, che ama fare i video tic e toc, e da tempo chiedeva la sua privacy a papà Cesare e di avere una cameretta. Dopo tante difficoltà per avere il mutuo per la sua nuova casa Cesare ha scoperto durante il colloquio con il nostro boss di aver potuto coronare il suo sogno di dare una casa alle donne più importanti della sua vita.

Guarda anche...

zoomarine

Zoomarine annulla tutti gli eventi in programma

Per tutelare il bene e la salute di tutti In un’ottica di responsabilità e senso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi