ernia

“Ferma a guardare” Ernia con i Pinguini Tattici Nucleari

Sulla carta potrebbe sembrare un incontro tra due universi lontanissimi tra di loro, ma come spesso accade, le unioni in apparenza più inconsuete riescono a generare i risultati più sorprendenti e meno scontati. Ed è proprio il caso di Ferma a guardare, la nuova versione dell’omonima traccia di Ernia (contenuta nel pluripremiato album Gemelli) che vede la collaborazione con i Pinguini Tattici Nucleari, disponibile da mercoledì 20 gennaio su tutte le piattaforme digitali e in radio da venerdì 22/01. Un brano che segue l’incredibile successo di Superclassico, ormai un vero e proprio tormentone generazionale, certificato triplo platino.

Ferma a guardare, una canzone d’amore dal mood spontaneo e dalla melodia contagiosa, in questa nuova veste riarrangiata si mantiene in perfetto equilibrio tra rap, indie rock e pop, riuscendo a sintetizzare il meglio dei mondi di appartenenza dei suoi creatori e dando vita ad un brano che sa abbracciare le preferenze musicali di ogni generazione. Il remake di Ferma a guardare è nato quest’estate in maniera semplice e naturale, raccontano i Pinguini Tattici Nucleari: “Ernia ha fatto la gavetta, come noi, e ci sono molte analogie tra i nostri percorsi, per quanto facciamo generi diversi. È saltata fuori l’idea di provare a fare qualcosa insieme, di mischiare le nostre rispettive visioni musicali”. “I Pinguini Tattici Nucleari sono dei veri professionisti, lo sapevo, ma mi è rimasto fortemente impresso come hanno subito preso a cuore la traccia lavorandoci per poter far coesistere le nostre figure artistiche”, aggiunge Ernia ricordando il suo incontro con i Pinguini.

Ernia, all’anagrafe Matteo Professione, nasce 27 anni fa e cresce nelle strade della periferia Ovest di Milano, dove vive, venendo a contatto con le situazioni più diverse e con tutte le sottoculture urbane tipiche dei primi anni ’00, l’hip hop in primis. Con i suoi primi due album, Come uccidere un usignolo e 68, ha saputo in poco tempo raggiungere un posto di primo piano nell’attuale scena musicale italiana, confermandosi un artista di grande rilievo grazie agli ottimi risultati di critica e di pubblico dell’album Gemelli del 2020 (disco di platino in meno di un mese) e del singolo Superclassico (certificato triplo platino).

I Pinguini Tattici Nucleari nascono e crescono nella provincia di Bergamo. Dopo un’adolescenza costellata di dischi autoprodotti e svariate decine di palchi, la band ottiene i primi grandi riconoscimenti con la partecipazione a rinomati festival nazionali e internazionali (come lo Sziget di Budapest o il Concerto del Primo Maggio a Roma). Dopo aver annunciato un tour nei palazzetti andato sold out nel giro di poche settimane, ecco la fama su scala nazionale con il podio al 70° Festival di Sanremo con il brano Ringo Starr. certificato doppio platino. Sette Dischi d’Oro, tre Platino (incluso l’album Fuori dall’Hype) e un Doppio Platino chiudono il 2020 insieme ad AHIA!, il nuovo EP, anticipato dai singoli La Storia Infinita e Scooby Doo.

Guarda anche...

Nuove strade

Ernia, Rkomi, Madame, Gaia e Samurai Jay – “Nuove Strade”

“Nuove Strade” è il grido della nuova generazione di artisti italiani pronta a unire il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi