senzafestival

Successo per l’evento digitale #senzafestival

Successo per l’evento digitale che chiamava a raccolta Festival e Contest da tutta Italia a cura della Rete dei Festival. 1500 le realtà collegatesi in diretta domenica 28 febbraio con oltre 150 festival e contest

Le richieste che saranno avanzate A Mibact, Rai, Nuovo Imaie e Siae sono:

Sostegni economici a fondo perduto per quanto fatto in questo anno sia fisicamente che on line ( e non solo, anche per il 2021) per Festival e Contest. La rete stima che l’80% di queste realtà potrebbe essere costretta alla chiusura entro pochi mesi.
Ristori per l’anno 2020 e 2021 allargati anche ai Festival e ai Contest più piccoli, da erogare anche attraverso bandi da finanziare attraverso Regioni e Comuni.
Bandi di finanziamento riservati a piccoli discografici e promoter e per gli organizzatori di Festival e Contest rimasti esclusi e inserimento nei ristori di tutti i Codici Ateco del settore musicale.
Fondi per corsi di aggiornamento e progetti in streaming ad integrazione dei live.
Contributi a fondo perduto attraverso la Protezione Civile per le spese aggiuntive richieste dall’adeguamento degli eventi alle norme anti-Covid, sia a carattere igienico sanitario che di sicurezza.
Riconoscere alla musica il ruolo di protagonista nella crescita economica, culturale e turistica del Paese, definendo la presenza di una filiera fatta da piccole imprese della musica e dello spettacolo, che comprende etichette e produzioni indipendenti, promoter e agenzie, festival e contest, disco e club, artisti e musicisti, videomaker e uffici stampa e tutte le figure professionali del settore comprese le maestranze composte da tecnici, rigger e tante altre figure.

Alla Rai la Rete dei Festival fa un Appello e chiede di accendere i riflettori sul tema durante l’imminente Festival di Sanremo ricordando in ogni serata la difficolta’ in cui versano oltre 600 mila lavoratori della musica e dello spettacolo dal vivo.

All’evento organizzato dalla Rete dei Festival con il supporto dei Coordinamenti StaGe! – Musica e Spettacolo dal vivo e Indies – La Casa Comune degli Indipendenti hanno partecipato: Rossana Luttazzi, Presidente onoraria Rete dei Festival, Giordano Sangiorgi patron del MEI – Meeting delle etichette indipendenti, l’attore Giuseppe Giacobazzi e l’artista Roberta Giallo.

Mauro ErmannoGiovanardi e Tommaso Cerasuolo, voce dei perturbazione, intervistati da Roberto Grossi

Jacopo Pesiri delle “Maestranze Dello Spettacolo Veneto”, realtà territoriale di “Professionisti Spettacolo e Cultura – Emergenza Continua”

E ancora: Francesca Bonifacini, Michele Lionello, Massimo Zoli, Massimo Della Pelle, Giuseppe Marasco e Claudia Barcellona e tantissimi altri operatori da tutta Italia per oltre 150 festival e contest da tutto il Paese.

Il flas mob digitale aveva la partnership di:

SIAE

WICKET

RadUni – FRU Festival delle Radio Universitarie e tanti altri.

SIEDAS – Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo

Dischi e Musica

AudioCoop – Etichette Discografiche Indipendenti

AIA – Artisti Italiani Associati

Anat e Asmea Promoter

ESIBIRSI Lavoratori dello Spettacolo

CAFIM

https://www.facebook.com/watch/live/?v=138396021491568&ref=watch_permalink

Guarda anche...

premio bianca d'aponte

“Premio Bianca d’Aponte” iscrizioni fino al 30 aprile

Le canzoni di Bianca d’Aponte, la cantautrice campana prematuramente scomparsa nel 2003, continuano a raggiungere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.