mei

Edizione speciale Mei 2020+1 ad Ottobre a Faenza

1, 2 e 3 OTTOBRE A FAENZA (RAVENNA) EDIZIONE SPECIALE MEI 2020 + 1 TRE GIORNI DI CONCERTI NELLE PRINCIPALI PIAZZE DELLA CITTÀ CON LA CONFERMA DEL NUOVO FORMAT ONLINE DI SUCCESSO EXTRAMEIWEB SUL SITO E I SOCIAL UFFICIALI DEL FESTIVAL che nell’ultimo anno hanno registrato un boom di eventi e di visitatori grazie a moltissime iniziative come la Maratona Musicale Per Zaki, la School, of Rock, il Festival Day, L’Italia in una Stanza, il Rainbow Freeday e #Senzafestival, solo per citarne alcuni con centinaia e centinaia di migliaia di visitatori

Sono state lanciate oggi, viste le tantissime richieste, le nuove date del MEI 2021 viste le tantissime richieste gia’ pervenute con una conferenza stampa on line sulla pagina Facecbook di Giordano Sangiorgi, storico organizzatore della manifestazione. Dopo il successo della scorsa edizione con un sold out in tutte le piazze centrali della Citta’ di Faenza seguendo scrupolosamente tutte le norme Anti Covid e con oltre 450 mila spettatori on line grazie alla diretta mondiale sulla piattaforma web di Sport2TV , il canale tematico mondiale di musica e sport che ha portato la nostra musica indipendente in tutto il mondo ,Il MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti torna il 1°, 2 e 3 ottobre a FAENZA (Ravenna), con la più importante rassegna della musica indipendente e d emergente italiana, sostenuta dal Comune di Faenza, con il Sindaco Massimo Isola, e dalla Regione Emilia-Romagna, attraverso l’Asssessore alla Cultura Mauro Felicori e da tante altre Istituzioni e Istituti di Credito e Aziende nazionali e del territorio.

Giunto al suo 26° anno, il MEI 2020 + 1 proporrà una speciale edizione che affiancherà alla tradizionale serie di concerti, presentazioni letterarie, convegni e mostre nelle principali piazze faentine, la conferma del nuovo format online ExtraMeiWeb, con contenuti esclusivi in streaming sul sito e sulle pagine social ufficiali della manifestazione.

Un’iniziativa promettente, alla luce del boom di visitatori registrati da febbraio ad oggi sui canali web della rassegna: un boom da 5mila visitatori unici al giorno sul sito, per un totale di oltre 500 mila visitatori totali, e una media di 15mila visualizzazioni al giorno sulle pagine Facebook del MEI e delle associazioni del circuito MEI, per un totale di circa un milione in totale di visualizzazioni.

«Veri e propri numeri da record – dichiara il patron del Mei Sangiorgi – che ci confermano il MEI come la principale piattaforma di lancio di scouting della nuoova musica italiana, confermato quest’anno dalla presenza al Festival di Sanremo di una meta’ degli artisti che hanno mosso i primi passi e ottenuto i primi riconoscimenti proprio al MEI e ora arrivano alla piu’ importante vetrina televisiva musicale italiana grazie alla conduzione di Amadeus. Tra i tanti citiamo Colapesce & Dimartino, Bugo, Fulminacci, Gio Evan, Ghemon, La Rappresentante di Lista, Lo Stato Sociale, Maneskin, Greta Zuccoli, Avincola e gli Extraliscio, solo per citarne alcuni”

In occasione di Sanremo 2021 come poer gli anni scorsi assegneremo il Premio MEI Artista Indipendente a Sanremo e il Premio Nilla Pizzi, per omaggiare la nostra grande cantante corregionale, alla migliore esibizione. L’anno scorso vinsero Tosca quest’ultimo premio e gli Eugenio in Via Di Gioia il primo.

Il MEI intanto prosegue la sua attivita’ territoriale ripartendo con la terza parte del Laboratorio per Studenti e Studentesse supportato dal Mibact e dalla Siae per l’Orchestra dei Cantautori del Polo Torricelli – Ballardini che si esibira’ dal vivo dopo Pasqua, il progetto dei musicisti under 35 per il Treno di Dante che si stanno preparando per la giornata del 25 marzo tra Ravenna, Faenza e Firenze dopo una selezione tra oltre 100 partecipanti, sta progettando un grande contest estivo di musica giovane sulla Riviera insieme al Meeting dell’Amicizia tra i Popoli, sta preparando dopo il successo di RiArrangiami! dello scorso anno un RiArrangiaRiz! dedicato a Riz Ortolani, un grande compositore di colonne sonore che ha avuto molti rapporti con il nostro territorio, mentre sta lavorando a livello regionale a uno Speciale MEI25 su Lepida Tv e a livello nazionale e’ diventato partner ufficiale di CasaSanremo 2021.

Il MEI nell’ultimo anno insieme a tanti altri partner ha registrato un boom di iniziative e di visitatori grazie a moltissime iniziative come la Maratona Musicale Per Zaki, la School, of Rock, il Festival Day, L’Italia in una Stanza, l’IndieRecordStoreDay, il Rainbow Freeday e #Senzafestival, solo per citarne alcuni con centinaia e centinaia di migliaia di visitatori.

Il MEI infine e’ fulcro e propulsore di numerosi coordinamenti della filiera delle piccole imprese del settore della musica e spettacolo dal vivo e fa parte con Giordano Sangiorgi del Tavolo dello Spettacolo del Mibact: prima con Indies, la Casa Comune degli Indipendenti che riunisce etichette ed editori, festival e contest, artisti e musicisti, promoter e booking, poi con StaGe!, il coordinamento della filiera di oltre 60 associazioni italiane di tutta la filiera delle piccole imprese, lavoratori, maestranze, tecnici, professionisti, freelance della musica indipendente ed emergente dal vivo e poi con il Patto per le Arti Performative in un unico manifesto con il mondo del teatro, danza, circo arte di strada e arti performative per condividere le stesse problematiche e portare le stesse identiche soluzioni. Tutti coordinamenti che hanno permesso di poter portare grande attenzione al mondo della musica e della cultura e dello spettacolo indipendente.

Fin dalla prima storica edizione, il MEI, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Diodato, che ha esordito al MEI con il suo primo Ep nel 2007 per poi vincere l’ultimo Sanremo, Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Brunori Sas, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax, La Crus e tantissimi altri ) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come Ermal Meta, Fulminacci, Lo Stato Sociale, Ghali, I Cani, Canova, Calcutta, Zibba, Dente, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo e tanti altri). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e più recentemente i Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma. Ultimissimi gli Extraliscio che hanno esordito in Piazza con Giordano Sangiorgi alla Notte del Liscio e al MEI 2016 vincendo la scommessa dell’incontro tra musica indipendente e musica liscio portandola fino a Sanremo 2021 grazie ad Elisabetta Sgarbi.

Durante i suoi 25 anni di attività il MEI, con le sue edizioni ufficiali insieme alle tante edizioni speciali (a Bari, Roma e in altre città), ha registrato un totale di 1 milione di presenze, la partecipazione di 10mila artisti e band dal vivo, 5mila realtà musicali coinvolte in expo e convegni e 1000 giornalisti (più di 100 dal resto d’Europa) che hanno parlato del MEI contribuendo a renderla la più importante vetrina della nuova e nuovissima musica italiana, oltre a raccogliere tantissime altre presenze in moltissimi altri eventi organizzati in giro per l’Italia come la Festa della Musica per i Giovani nelle Capitali Culturali d’Italia, la Notte del Liscio in Romagna, la Maratona per Dino Campana a Firenze, il Premio Pascoli in Emilia-Romagna, il Premio Lauzi ad Anacapri e tantissimi altri eventi atti a valorizzare la nuova musica italiana.

Anche quest’anno il MEI trasformerà Faenza per tre giorni in una vera e propria città della musica con concerti, presentazioni musicali e letterarie, convegni e mostre, affiancati da una parte espositiva rivolta agli operatori della filiera musicale con l’obiettivo di sostenere la crescita e la diffusione di una cultura musicale indie ed emergente. Verranno premiate le migliori realtà indie italiane grazie al circuito di AudioCoop, che rappresenta circa 200 piccole etichette discografiche indipendenti italiane, e saranno presenti, unico caso in Italia, i vincitori di oltre 100 festival e contest per emergenti provenienti da tutta la penisola e selezionati dalla Rete dei Festival insieme a quelli di It Folk, Musica Jazz, Premi d’Autore, Hipo Hop Mei e altri circuiti, insieme ai loro artisti legati al circuito di AIA – Artisti Italiani Associati, presieduto da Renato Marengo, storico partner del MEI con Classic Rock on Air, tutti presenti nel Coordinamento StaGe! Musica e Spettacolo Indipendente ed Emergente e Indies, la casa della musica indipendente.

Guarda anche...

mei

Sciopero della Musica al MEI di Faenza

“Sciopero della Musica con 15 minuti di silenzio della Musica al MEI di Faenza sabato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.