Film ebraico
Una scena tratta dal film "Neighbours"

15° edizione della Rassegna Nuovo Cinema Ebraico e Israeliano


Torna a Milano dal 23 al 27 ottobre la Rassegna Nuovo Cinema Ebraico e Israeliano organizzata dalla Fondazione CDEC in collaborazione con Fondazione Cineteca Italiana. La Rassegna, giunta alla 15° edizione, quest’anno si svolgerà al Cinema Arlecchino in via San Pietro all’Orto 9.

Le pellicole selezionate sono tredici e saranno introdotte da Sara Ferrari, Direttrice Scientifica del progetto. Tra le tematiche principali di questa edizione: la questione ambientale con il documentario Dead Sea Guardians, il tema della parità di genere con Women of Valor e quello dell’integrazione con The Dinner. Un altro tema importante riguarda il racconto della vita comunitaria in città diverse: Piazza di Karen Di Porto documenta la vita della comunità ebraica di Roma, mentre il regista Ruggero Gabbai presenterà Du TGM au TGV, documentario che racconta le vicissitudini della comunità ebraica di Tunisi, in larga parte costretta a emigrare in Francia.

L’evento inaugurale sarà dedicato al tema della Resistenza con la proiezione del documentario Four Winters: A story of Jewish Partisan Resistance and Bravery in WW2 di Julia Mintz, seguito da un dibattito tra la regista e la storica Liliana Picciotto.

Infine, quest’anno verrà presentata una miniserie legata all’intreccio tra il linguaggio audiovisivo e quello letterario: nel pomeriggio di lunedì 24 ottobre, verranno proiettati tre documentari dedicati a Abraham Yehoshua, David Grossmann e Amos Oz, protagonisti della letteratura israeliana contemporanea.

???? DOMENICA 23 OTTOBRE 2022
???? h 14.30 Giornata inaugurale 15. Edizione “Nuovo Cinema Ebraico e Israeliano”.
Introduzione a cura di Sara Ferrari.
A seguire, proiezione:
Four Winters: A Story of Jewish Partisan Resistance and Bravery in WW2
(Julia Mintz. USA, 2020, 90’) v. o. sott. It.
Straordinario documentario che commemora il 75° anniversario della fine della
Seconda Guerra Mondiale raccontando le storie di quei coraggiosi partigiani ebrei
che, nonostante le scarsissime possibilità di successo, combatterono valorosamente contro la macchina da guerra di Hitler. Il documentario è arricchito da documenti visivi originali, e inediti in Italia, sulle azioni di sabotaggio compiute.
Premio migliore documentario – Toronto Jewish Film Festival 2022
A seguire, Sara Ferrari conduce il dibattito sulla Resistenza tra Julia Mintz e Liliana Picciotto.

???? h 21.15 Serata inaugurale 15. Edizione “Nuovo Cinema Ebraico e Israeliano”.
Saluto delle autorità. Introduce il film Sara Ferrari
Neighbours
(Mano Khalil. Ch./Fr., 2021, 124’) v.o. sott.it.
La storia allo stesso tempo semplice e crudele, ma non priva di umorismo, di
un villaggio alla frontiera turco-siriana all’inizio degli anni Ottanta. È qui che vive Sero,
spensierato bambino curdo di sei anni che seguiamo durante il suo primo anno di scuola, un anno
decisivo che cambia la sua vita per sempre.
Un commovente esempio di convivenza fra popolo ebraico e popolo curdo.

???? LUNEDI’ 24 OTTOBRE 2022
???? h 15.00 The Last Chapter of A.B. Yehoshua
(Yair Qedar. Isr., 2021, 58’) v.o. sott.it.
Uno dei più grandi scrittori israeliani, A.B. Yehoshua, intraprende il suo ultimo viaggio
affrontando una grave malattia, la vedovanza e la solitudine. Uno sguardo raro e
affascinante su uno degli scrittori più amati appena scomparso.

???? h 16.30 Grossman
(Adi Arbel. Isr., 2021, 54’) v.o. sott.it
David Grossman svela nel documentario la delicata e complessa relazione che lega le sue vicende personali e i suoi romanzi. “Ho imparato qualcosa sulla mia scrittura da quando mio figlio Uri è stato ucciso – racconta nel film. C’è un modo in cui siamo in grado di comprendere il minimo sentore di ciò che esiste oltre l’impenetrabile muro della morte, la sensazione di non esistenza, e sentire la vastità di ciò che significa essere vivi. Questo è ciò che cerco nella mia scrittura, esistere in entrambi i luoghi, solo per un breve momento”.

???? h 18.00 The Fourth Window – Amos Oz
(Yair Quedar. Isr., 2021, 86’)
Dietro la storia del suo successo internazionale, Amos Oz, simbolo della coscienza
israeliana e scrittore tradotto in 45 lingue, si cela una doppia tragedia. Quando aveva
12 anni sua madre si suicidò e pochi anni prima della sua morte sua figlia lo accusò
di essere fisicamente e mentalmente violento, interrompendo ogni comunicazione
con lui. Amos Oz racconta la sua ultima storia attraverso una serie di conversazioni con il suo
biografo.

???? h 21.15 Proiezione riservata AcomeA

???? MARTEDì 25 OTTOBRE 2022
???? h 17.30 Dead Sea Guardians
(Ido Glass. Yoav Kleinman, 2022, 78’) v.o. sott. it.
Il Mar Morto – il luogo più basso della terra e una delle meraviglie del mondo – sta
morendo. Tre nemici storici uniscono le forze in un viaggio eroico per fermare questa
catastrofe e salvare il Mar Morto dalla scomparsa.
A seguire, approfondimenti a cura del Prof. Marco Merola.

???? h 19.30 More Than I Deserve
(Pini Tavger. Isr., 2021, 82’) v. o. sott. it.
Pinhas chiede a Tamara, la madre single, di potersi unire ai compagni di classe nella
preparazione del suo Bar Mitzvah. Immigrata ucraina che si oppone a ogni forma di religione, Tamara gli dice di no. Quando però il vicino religioso offre il suo aiuto, Tamara crea un forte legame con lui e, poco a poco, finisce per innamorarsene.
Premio migliore sceneggiatura al Jerusalem Film Festival 2021

???? MERCOLEDI’ 26 OTTOBRE
???? h 15.00 Women of Valor
(Anna Sommershaf. Isr., 2021, 77’) v. o. sott. it.
Alle donne ultraortodosse è vietato candidarsi al parlamento israeliano ma una di loro è
determinata a cambiare questo divieto storico. Combattere contro la sua stessa
comunità e i suoi amici comporta un prezzo personale enorme, ma Esty Shushan non
si fermerà finché non raggiungerà gli stessi diritti per 600.000 donne.

???? h 21.15 Du TGM au TGV
(Ruggero Gabbai. It., 2020, 81’)
Il documentario si basa sulle testimonianze dirette di coloro che, con un taglio non nostalgico,
raccontano la loro vita in Tunisia prima della fuga verso la Francia in seguito ai tumulti esplosi dopo la Guerra dei Sei Giorni e di chi invece è rimasto e vive lì tuttora o, ancora, di chi è tornato a viverci. Il regista, quindi, esplora un aspetto assolutamente nuovo che per ora è stato possibile forse solo in Tunisia.
Al termine, incontro con: Ruggero Gabbai (regista del film), Gilles Samama (produttore del film), Mohsen Mouelhi (Vicario Generale della Confraternita Jerrahi-Halveti d’Italia). Modera Marco Soria.

???? GIOVEDI’ 27 OTTOBRE
???? h 17.15 The Sun Rises Down Below
(Dylan Joseph Schitrit. Isr, 2021, 16′) v.o. sott. It.
Cronache di una città. Due senzatetto, due It-girl e un uomo suicida in una soleggiata mattina di Tel Aviv.
Migliore cortometraggio al Jerusalem Film Festival 2021

A seguire
Piazza
(Karen Di Porto. It., 2022, 60’)
“Piazza” è il cuore dell’ebraismo romano. Una piccola zona nel centro di una grande
città con una storia dura e antica. In un racconto che procede per interviste ai
protagonisti di Piazza, si ricostruisce un presente vivace e un passato di dolore e
orgoglio, attraverso lo sguardo della figlia di uno di loro.
Al termine, Sara Ferrari intervista la regista Karen Di Porto

???? h 19.30 The Dinner
(M. Harari, A. Lubetzki. Isr., 2020, 78’) v.o. sott.it.
Emma e Gregory, immigrati russi, hanno difficoltà ad adattarsi alla vita in Israele. Si
incrociano con Alon, artista dilettante e proprietario di un’azienda high-tech in crisi
con sua moglie Yael. Per sopravvivere, Emma lavora come modella di nudo nello
studio di Alon. Per caso, Gregory inizia a lavorare nell’azienda di Alon. La verità
viene fuori quando Alon invita Gregory ed Emma a cena a casa sua.

Nuovo Cinema Ebraico e Israeliano
23-27 ottobre 2022
???? Cineteca Milano Arlecchino
Via San Pietro all’Orto 9
20121 Milano

Direttrice Scientifica Sara Ferrari
A cura di Nanette Hayon e Anna Saralvo
*i film verranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano

????️ Modalità di accesso alla sala
Prezzo under 25 e over 70: € 5,00
Prezzo Retrospettive:
Intero € 7,00
Ridotto con Cinetessera 2022 € 5,00
Prezzo feriali (sabato escluso) h 15: € 3,00
*Cinetessera 2023 (€ 15,00) disponibile presso tutte le sedi di Cineteca Milano.
Consigliato l’acquisto online su www.cinetecamilano.it.


Guarda anche...

Cineteca Milano

Cineteca Milano riapre l’archivio cinematografico

Cineteca Milano ed Edison Next Government annunciano la conclusione del progetto di efficientamento energetico dell’archivio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *