Rolling Stones
Rolling Stones

Da Lou Reed agli Stones, a 70 anni (ri)nasce la voglia di suonare live

A Londra una tre giorni che resterà memorabile: Rolling Stones, Beach Boys e Who. Hyde park rivede -in questi giorni- sul palco tre rock band che hanno fatto la storia della musica degli ultimi 50 anni. Comune denominatore? Mick Jagger, Brian Wilson e poi Roger Harry Daltrey e Pete Towshend hanno superato la soglia dei 70 anni. E la vera notizia è che non hanno alcuna intenzione di lasciare il pubblico senza concerti live. Un inno al giovanilismo, che accomuna tanti big della musica, come Lou Reed che dopo il trapianto di fegato, a 71 anni, ha fatto la sua esibizione a Cannes negli scorsi giorni.
Nelle ultime settimane anche i fan italiani hanno avuto la prova che nonostante il traguardo dei 70 superato (o vicinissimo) nessuno vuole appendere la chitarra al chiodo. Paul McCartney (71) si è esibito a Verona lo scorso 25 giugno, Iggy Pop, con gli storici Stooges, a Roma giovedì scorso. Neil Young (lui più giovane, ‘solo’ 66 anni) sarà sempre nella capitale il prossimo 26 luglio.
E ancora vedremo Bob Dylan, il menestrello di 72 anni, nel prossimo autunno in tour nel Belpaese.

[nggallery id=142]

 

Guarda anche...

Paul McCartney

“McCartney III Imagined” dal 16 aprile sulle piattaforme digitali

L’album McCartney III di Paul McCartney, dopo aver raggiunto le vette delle classifiche di tutto …