Silvia-Costa

Silvia Costa: no agli uteri in affitto. Tutelata la donna e la sua dignità

Strasburgo, 2 gennaio 2016. “Abbiamo riaffermato il No deciso dell’Europa alla pratica di utero in affitto e madri surrogate, tutelando un diritto fondamentale della donna. Nel Rapporto annuale sui diritti umani e la democrazia nel mondo e la politica dell’Unione Europea in materia (riferito al 2014) abbiamo infatti votato per la condanna della pratica della surrogazione perché compromette la dignità umana della donna dal momento che il suo corpo e le sue funzione riproduttive sono usati come merce”. Lo ha dichiarato l’eurodeputata Silvia Costa, presidente della commissione Cultura del Parlamento europeo al termine della votazione ricordando anche di essere tra le prime firmatarie della campagna lanciata in Italia, “Se non ora quando?”.

“Con il nostro voto riteniamo ribadire con forza che la pratica della gestazione surrogata, che prevede lo sfruttamento riproduttivo e l’uso del corpo umano per un ritorno economico o di altro genere, in particolare nel caso delle donne vulnerabili nei paesi in via di sviluppo, debba essere proibita e trattata come questione urgente negli strumenti per i diritti umani”.

Iscriviti alla Newsletter (16370)

 

[post-marguee]

Guarda anche...

inquinamento

Delocalizzazione della CO2: eccome fermare le aziende che non rispettano le regole

Il Parlamento è al lavoro su una tassa sulle importazioni per fermare la delocalizzazione della …