Home | Tempo d'Europa | Terremoto: un minuto di silenzio per le vittime di Amatrice

Terremoto: un minuto di silenzio per le vittime di Amatrice

La plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo in apertura della sessione ha osservato un minuto di silenzio per commemorare le vittime del terremoto di Amatrice.

Il Presidente Schulz ha aperto la sessione invitando i deputati a un minuto di silenzio per le vittime del grave terremoto nell’Italia centrale del 24 agosto, che ha causato quasi 300 vittime, lasciato 3.000 persone senza abitazione, danneggiato oltre 70 paesi e, in alcuni casi, distrutto intere comunità.

Ricordando le immagini raccapriccianti di Amatrice, Accumoli e Pescara del Tronto, Schulz ha ringraziato la Protezione Civile italiana, i vigili del fuoco, i paramedici, le autorità locali e i volontari che si sono battuti per salvare vite umane, fornire protezione e garantire i primi soccorsi.

Case, palazzi e chiese possono essere ricostruiti e lo saranno con l’aiuto dell’UE, ma il vuoto lasciato dai morti non può essere riempito, ha ammesso Schulz, trasmettendo la solidarietà del Parlamento alle vittime, alle loro famiglie e agli amici.

Guarda anche...

internet

Copyright. Settore creativo europeo: “Parlamento europeo adotti direttiva”

Il Parlamento europeo adotti la direttiva sul copyright. A chiederlo oltre duecento organizzazioni europee dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi