parlamento europeo

Il Parlamento europeo a Venezia con il nuovo Premio Lux

Sabato 4 settembre una delegazione di eurodeputati presenta il Premio LUX al Festival del Cinema di Venezia.

Domani, sabato 4 settembre, due incontri vedranno protagonisti il Parlamento europeo nell’ambito della 78esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

Alle ore 18, la nuova edizione del Premio LUX sarà presentata in collaborazione con le Giornate degli Autori presso Isola Edipo al Lido.

L’iniziativa vedrà la partecipazione dell’eurodeputata Salima Yenbou, membro della commissione Cultura al Parlamento europeo, Maria Silvia Gatta, Commissione europea DG Connect, Mike Downey, presidente dello European Film Academy e Claude Erik Poiroux, segretario generale di Europa Cinemas.

“Il Lux Audience Award – afferma Massimiliano Smeriglio, membro della commissione Cultura al Parlamento europeo – è ormai diventato un premio di estrema rilevanza, che ha dimostrato, anno dopo anno, quanto il cinema sia un importante vettore di cultura.

Grazie ad esso, numerose co-produzioni europee hanno avuto la possibilità di raggiungere un pubblico sempre più ampio. E anche in un anno di grandi difficoltà per il settore audiovisivo, il Premio ha contribuito alla diffusione della cinematografia europea in tutta la sua ricchezza, valorizzando la diversità del cinema e incoraggiando il dibattito sui valori comuni europei.”

Lo stesso giorno alle ore 12, presso Villa Degli Autori, l’eurodeputata Salima Yenbou, incontrerà 27 giovani provenienti da tutta Europa che partecipano al progetto 27 volte cinema, il sodalizio tra il Parlamento europeo e le Giornate degli Autori che ogni anno si rinnova grazie a Europa Cinemas e la collaborazione con Cineuropa.

L’incontro, introdotto dal Delegato delle Giornate degli Autori Giorgio Gosetti, sarà il kick-off informativo per i giovani cinefili che da quel momento diventeranno ambasciatori Lux del Parlamento europeo per l’edizione in corso.

“L’Europa ha tutte le carte in regola – afferma l’eurodeputata Salima Yenbou – per sviluppare la propria identità culturale, forte del suo motto “uniti nella diversità”, ma anche della ricchezza del suo cinema.

Ed è per questo che sostengo fortemente di porre la diplomazia culturale al centro delle nostre priorità, poiché essa è in grado di rispondere a diversi obiettivi, in termini di diritti umani, cooperazione, pace, ma anche in termini di promozione internazionale della nostra cultura e opere artistiche.”

Da quest’anno il Premio LUX, il Premio del pubblico per il cinema europeo, è organizzato in collaborazione con la European Film Academy, per raggiungere un pubblico ancora più vasto e coinvolgere gli spettatori nella scelta dell’opera vincitrice.

Dal 2007, grazie a questo premio, il Parlamento europeo ha fornito un sostegno concreto alla distribuzione dei film europei, garantendo i sottotitoli e audiodescrizioni nelle 24 lingue ufficiali della UE.

Il Premio LUX ha guadagnato una reputazione nella selezione delle coproduzioni europee impegnate in tematiche politiche e sociali.

Vincitore di questo anno è “Collective” del regista rumeno Alexander Nanau, insieme agli altri due finalisti “Another Round” del danese Thomas Vinterberg e “Corpus Christi” del polacco Jan Komasa. I finalisti dell’edizione 2022 verranno annunciati a dicembre. La Commissione europea ed Europa Cinemas sono partner del Premio LUX.

Guarda anche...

Afghanistan

Afghanistan: gli eurodeputati discutono sui prossimi passi

In un dibattito sul futuro del paese, i deputati hanno ribadito la necessità di fornire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.