Marian Trapassi
Marian Trapassi - ph.ray tarantino

Sul palco del MOU di Milano “Because The night- La notte delle cantautrici”


Sesto appuntamento il prossimo 24 marzo, ore 21.00, sul palco del MOU (Milano, Via Pacinotti, 4), con la rassegna “Because The night- La notte delle cantautrici”, giunta alla quinta stagione.

Sul palco la cantautrice, ideatrice e direttrice della rassegna Marian Trapassi e la cantautrice Irene Buselli.

Because the night-racconta la direttrice artistica Marian Trapassi- si muove caparbiamente nella direzione della promozione della scena cantautorale femminile indipendente, ancora troppo spesso “oscurata”. Questa “parabola resistenziale”passa necessariamente anche attraverso il mio progetto cantautorale, che porto avanti da anni, parallelamente alla direzione artistica della rassegna BTN e alle incursioni in territori artistici differenti.(teatro- canzone, arte multimediale, N.d.R.)

Ho deciso di condividere questa serata con la cantautrice Irene Buselli, per rispondere a quella urgenza comunicativa che solo la dimensione live riesce ad appagare. Sarà anche l’occasione per proporre qualche “assaggio” del mio nuovo lavoro discografico, di prossima uscita”.

Marian Trapassi, siciliana d’origine e cittadina del mondo per scelta, nel 2004 vince il Premio Ciampi con il lavoro “Marian Trapassi”. Ha all’attivo cinque album che hanno ricevuto il plauso della critica specializzata. Nel 2008 Rolling Stone la definisce “migliore cantautrice italiana”.

Il suo album “Bellavita (l’arancia e altri viaggi)”è stato candidato al Tenco 2015.

Quello di Marian Trapassi è un raffinato pop d’autrice in bilico tra tentazioni swing e ruvidità elettrica, tradizione e contaminazione, nel segno di una “leggerezza pensosa”Sentire poetico e arguzia si intrecciano in una scrittura agile e densa di variazioni. 

La cantautrice Irene Buselliattiva dal 2019, porta sul palco del Mou il suo album di esordio “Io io io”(Pioggia Rossa Dischi, 2023) 

Paesaggi sonori rarefatti, aperture d’archi e un’elettronica aggraziata per un album intimista e sofisticato, sorretto da una timbrica vocale sussultoria ed emozionale.

Mi occupo di intelligenza artificiale, ma cerco la bellezza in quella umana. Forse per questo scrivo canzoni- recita la sua bio Instagram.

Ha vinto il Premio Bindi 2023, il Premio della Critica e la Targa Miglior Testo al Premio Bianca d’Aponte 2023, il Premio Nilla Pizzi 2023.  

E’ stata finalista al Premio Dubito 2023 e alla ventesima edizione del Premio L’Artista che non c’era.

È tra gli artisti selezionati per la prima fase di Musicultura 2024.

E’ una delle fondatrici di “Canta fino a dieci”, collettivo di cantautrici impegnato nella ricerca di uno spazio di affermazione per le donne nella scena musicale italiana.

Comunicato stampa: Verbatim

Marian trapassi
Marian Trapassi

Guarda anche...

Estremo

Estremo in radio con “Milano” feat. Rizzo

Un inno alla spensieratezza, alla ricerca della serenità dove Milano è sinonimo di frenesia, ansia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *