Cinema, TV e Spettacolo

Dicembre, 2012

  • 26 Dicembre

    Favino e’ Clay Regazzoni per Ron Howard

    Pierfrancesco Favino

    ”E’ stata una piccola parte: tre scene e un mese di lavoro. E nessuno l’avrebbe saputo fino all’uscita del film se Ron non avesse messo la notizia su twitter”, minimizza Pierfrancesco Favino che per Ron Howard interpreta il corridore automobilistico Clay Ragazzoni nel film ‘Rush’. Howard l’aveva chiamato gia’ per …

Settembre, 2011

  • 14 Settembre

    Al via a Sarajevo film di Sergio Castellito

    Penelope Cruz

    L’equipe di ‘Venuto al mondo’, il nuovo film diretto da Sergio Castellitto e interpretato da Penelope Cruz e Emile Hirsch, ha iniziato a girare a Sarajevo gli esterni del film, che e’ la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo della moglie Margaret Mazzantini, premio Campiello 2009, tradotto in 22 lingue e che …

Marzo, 2011

  • 31 Marzo

    A Cannes versione restaurata di Arancia Meccanica

    Il Festival di Cannes (11-22 maggio) ospitera' l'anteprima mondiale della versione restaurata di Arancia meccanica, il capolavoro di Stanley Kubrick. Il 19 maggio alla serata sara' presente anche il protagonista Malcolm McDowell. Lo ha annunciato il direttore del festival Thierry Fremaux in una conferenza alla Cinemateque francese a Parigi aprendo una mostra su Kubrick. E' ormai tradizione di Cannes celebrare grandi film del passato in versione restaurata:nel 2010 fu Il Gattopardo di Visconti.(ANSA)

  • 29 Marzo

    Kim Rossi Stuart sarà il commissario Luigi Calabresi

    Kim Rossi Stuart

    ”Sara’ un supercast e a maggio cominceremo le riprese” dice all’ANSA il produttore Riccardo Tozzi confermando che Kim Rossi Stuart sara’ il commissario Luigi Calabresi. E’ in piena fase di pre produzione il complesso progetto su Piazza Fontana, (titolo provvisorio Il romanzo della strage). Marco Tullio Giordana, che ne sara’ …

  • 28 Marzo

    ‘Nessuno mi può giudicare’ primo nel weekend

    Paola Cortellesi

    'Nessuno mi può giudicare', commedia di Massimiliano Bruno con Paola Cortellesi, Raoul Bova e Rocco Papaleo, è il film più visto nel weekend. La commedia, sul grande schermo da due settimane, ha raggiunto un incasso totale di 5.321.764 euro e 1.518.384 nel solo fine settimana. Seguono 'Amici, amanti e...' e 'Amici miei - Come tutto ebbe inizio', rispettivamente con 692.479 euro e 3.010.183 euro (nel weekend ha incassato 559.885 euro). Quarto posto per 'Sucker Punch' con 500.938 euro e quinta posizione per 'Rango' con 4.680.836 euro (nel weekend 450.595 euro). Decimo posto per 'Sotto il vestito niente - L'ultima sfilata' di Carlo e Enrica Vanzina con un incasso totale di 258.910. Tredicesimo posto, infine, per 'Silvio Forever' di Roberto Faenza che ottiene 182.352 euro. (TMNews)

  • 26 Marzo

    Valeria Golino si aggiudica il Nastro D’Argento come miglior regista esordiente

    Valeria Golino

    Valeria Golino si aggiudica il Nastro D’Argento per i Corti 2010/2011 come ‘miglior regista esordiente’ con il cortometraggio ‘Armandino e il Madre’. Lo ha annunciato oggi il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici nell’ambito della manifestazione ‘Cortinametraggio’. “Grazie per aver premiato il mio primo lavoro da regista, dopo tutta l’attenzione che mi …

  • 23 Marzo

    Oggi nei cinema si celebra il Ligabue Day 2011

    Ligabue

    Oggi nelle sale cinematografiche si celebra il Ligabue Day 2011. Verrà ripercorso il 2010, anno incoronato dall’ultimo album del rocker di Correggio ‘Arrivederci, Mostro!’, disco più venduto dell’anno. Dalle 21, in collegamento con 190 sale cinematografiche di tutta Italia (l’elenco è su www.nexodigital.it), Ligabue presenterà la nuova versione inedita ed …

  • 20 Marzo

    Amici, amanti e … un film di Ivan Reitman con Natalie Portman

    Ivan Reitman dirige la commedia No Strings Attached basata sulla sceneggiatura di Liz Mariwether precedentemente intitolata Fuckbuddies, incentrata su due amici che decidono di avere una relazione puramente sessuale. Ma col passare del tempo si rendono conto di desiderare qualcosa di più. La pellicola è interpretata da Natalie Portman, Ashton …

  • 18 Marzo

    Arriva nelle sale ‘Nessuno mi può giudicare’ con Bova e Cortellesi

    Paola Cortellesi

    Arriva oggi nella sale, in più di 500 copie, 'Nessuno mi può giudicare', la commedia interpretata da Paola Cortellesi e Raoul Bova che segna l'esordio alla regia cinematografica di Massimiliano Bruno, finora apprezzato autore teatrale, cinematografico e televisivo ma spesso anche attore sul palcoscenico proprio al fianco della Cortellesi.

    Una commedia, ben scritta e recitata, prodotta da Fulvio e Federica Lucisano e distribuita da 01, che racconta una storia con diversi richiami all'attualità, in cui le risate lasciano in più di un'occasione lo spazio a momenti commoventi.

    La protagonista è la trentacinquenne Alice (Cortellesi) che vive in una bella casa, ha un marito, un figlio di 9 anni e tre domestici extra-comunitari. La sua vita sembra un sogno dorato ma si rivela ben presto un incubo, quando suo marito, imprenditore nel ramo dei sanitari, muore in un incidente e il suo avvocato le spiega che è rimasta sul lastrico.

    Per non rischiare di finire in galera per bancarotta e soprattutto per non rischiare di perdere l'affidamento del figlio, Alice si improvvisa 'escort', grazie ad una 'professionista' navigata conosciuta nei salotti della Roma bene. Le due donne insieme conoscono artisti, politici, imprenditori, sportivi e tutta la vasta gamma di clienti tipici delle signorine d’alto bordo. Alice si ritrova anche a traslocare dalla villa ai Parioli in un fatiscente attico al Quarticciolo, dove condividerà spazi e problemi con quelli che prima aveva conosciuto solo come suoi 'sottoposti' o guardato dall'alto in basso. Come Giulio (Bova), gestore in un internet point di fronte alla nuova casa di Alice: il classico coatto romano ma con un cuore d'oro che gli farà rischiare il fallimento pur di aiutare gli amici in difficoltà.

    Ad arricchire il film un cast corale di grande bravura: oltre ai due protagonisti (Cortellesi-Bova), ci sono infatti Lucia Ocone, Rocco Papaleo, Anna Foglietta, Caterina Guzzanti, Valerio Aprea, Lillo, Riccardo Rossi, Pietro De Silva, Riccardo Rossi, Remo Remotti, Dario Cassini.

    "Sono innamorata di questo film, ormai non lo guardo nemmeno più da produttrice -confessa Federica Lucisano all'ADNKRONOS - sono molto fiera di Massimiliano Bruno, con cui lavorerei tutta la vita, e del lavoro di squadra, grazie al quale abbiamo curato ogni dettaglio in maniera quasi maniacale. E credo che ne sia uscito un vero gioiello di equilibrio tra risata e riflessioni, tra comicità e profondità di sentimenti". Il risultato ha talmente soddisfatto i produttori che Federica Lucisano ha già in cantiere sempre per la regia di Massimiliano Bruno, un nuovo film che si intitolerà 'Viva L'Italia' e sarà un po' l'altra faccia della medaglia di questo primo capitolo, dal Paese del compromesso a quello di chi ai compromessi non si arrende.

    "Con 'Nessuno mi può giudicare' Federica Lucisano - ricambia il regista - mi ha dato la chance che sognavo. Negli anni scorsi mi avevano offerto di dirigere altri film ma non li sentivo miei, volevo scriverlo io. E quindi ho scelto il miglior sceneggiatore che potevo, Edoardo Falcone (che nel film fa anche un piccolo cameo nei panni di un cliente sadomaso di Alice) e chiamato a raccolta tutti i miei amici attori che per fortuna hanno risposto all'appello".

    "Volevamo raggiungere - spiega il regista - quell'equilibrio tra divertimento e messaggio di tolleranza e di condivisione ma anche sottolineare che siamo arrivati alla societa' del compromesso in cui purtroppo alcuni per tirare avanti sono costretti ad operare delle scelte dolorosissime come la protagonista, che è costretta a fare quello che nessuna donna vorrebbe fare e lo fa esclusivamente perché costretta da un debito enorme e dallo spauracchio che le possano portare via il figlio. Ho usato la comicità per cercare di fare passare dei messaggi. Il prossimo film parlera' dell'Italia che al compromesso non ci sta per fare un po' una dicotomia".

    In 'Nessuno mi può giudicare' molti i contatti con le cronache politiche recenti, anche se il film è' stato naturalmente scritto diverso tempo prima: "Ho intervistato davvero delle escort - spiega Bruno - per questo anche prima che uscissero intercettazioni sapevo come andavano le cose. Un po' d'attualità è inevitabile che ci sia ma io volevo fare una commedia sull'umanità e quindi non potevo mettere cose che non sono umane come quelle che ho letto ultimamente...". (Adnkronos)

     

     

     

     

  • 14 Marzo

    Torna ‘Il commissario Montalbano’ con Luca Zingaretti

    Luca Zingaretti

    Tutti anzi tutte davanti alla tv stasera, per Luca Zingaretti che torna a vestire i panni del commissario Salvo Montalbano, il personaggio nato dalla penna di Andrea Camilleri, protagonista dei suoi celebri romanzi. E' Il primo episodio di quattro prime serate su Raiuno, e il commissario siciliano di Vigàta apparirà diverso, cresciuto, alle prese con il tempo che passa. E c'è in particolare una storia d'amore, mai vissuta, ma tanto immaginata da essere percepita come un'occasione perduta, un rimpianto.

    La serie è una Produzione Rai Fiction realizzata da Palomar per la regia di Alberto Sironi, dietro la macchina da presa fin dal primo film trasmesso nel maggio del '99. I soggetti sono tratti dagli omonimi romanzi di Andrea Camilleri editi da Sellerio Editori. Firmano la sceneggiatura Francesco Bruni, Salvatore De Mola, Leonardo Marini, con la supervisione dello stesso Camilleri. Con Luca Zingaretti, Cesare Bocci (Mimì Augello), Peppino Mazzotta (Fazio), Angelo Russo (Catarella), Davide Lo Verde (Galluzzo), Isabel Sollman (Ingrid), Roberto Nobile (Nicolò Zito), Marcello Perracchio (Dott. Pasquano), Giacinto Ferro (Bonetti Alderighi), Giovanni Visentin (Tommaseo).

    Ad inaugurare il nuovo ciclo di quattro film sarà 'Il campo del vasaio'. Questa volta il commissario Montalbano e la sua squadra dovranno fare i conti non solo con un omicidio dai risvolti misteriosi ma anche con la presenza di una donna conturbante, una presenza destinata a non rimanere nell'ombra; si tratta di Dolores Alfano, un ruolo interpretato da Belen Rodriguez.

    Quello del commissario Montalbano è un ritorno sugli schermi molto atteso. La serie di film tv, aperta nel maggio 1999 su Rai2 da 'Il ladro di merendine', e passata su Rai1 nel 2002, ha riscosso in tutte le sue edizioni un successo di pubblico da record. (TMNews)