extraliscio
Extraliscio Elisabetta Sgarbi

Extraliscio CONTRO Tre Allegri Ragazzi Morti” in concerto al al Teatro Carcano di Milano

LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, giovedì 9 giugno, al Teatro Carcano di Milano (Corso di Porta Romana, 63).

Dialogheranno il giovane scrittore e artista francese Édouard Louis, che si è affermato come una voce essenziale nella letteratura contemporanea che è direttamente immersa nella realtà (in uscita il 7 giugno per La nave di Teseo il libro conversazione con Ken Loach “Dialogo sull’arte e la politica”), e i fratelli registi Damiano e Fabio D’Innocenzo che, con il film “Favolacce”, hanno vinto l’Orso d’argento al festival di Berlino 2020 per la migliore sceneggiatura e cinque nastri d’argento, e hanno pubblicato per La nave di Teseo “Mia madre è un’arma” e “Trilogia: La Terra Dell’Abbastanza-Favolacce-America Latina”; coordina Candida Morvillo.

Seguirà il concerto “Extraliscio CONTRO Tre Allegri Ragazzi Morti”, con cui La Milanesiana, da sempre territorio di dialogo tra le arti, diventa un ring in cui Elisabetta Sgarbi accende il match tra due culture musicali a confronto, pronte ad alternarsi sul palco, a mescolarsi, a dare il meglio di sé.

Un incontro scontro tra due band che vengono da mondi diversi ma guardano nella stessa direzione: da una parte gli EXTRALISCIO, che uniscono la tradizione popolare alla sperimentazione musicale, prodotti e guidati da Betty Wrong Edizioni Musicali, dall’altra i TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI, che portano avanti da decenni con l’etichetta La Tempesta la bandiera dell’autoproduzione della musica indipendente italiana.

Entrambi liberi di superare i confini, senza assoggettarsi alle mode del momento, ma pronti a contendersi lo scettro di unicità, o a dividerselo, per proseguire paralleli e tornare a ogni tanto a scontrarsi.

L’appuntamento al Teatro Carcano (inizio ore 21.00) è in collaborazione con MM S.P.A. Durante la serata interverrà Luca Montani (Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali MM).

Sarà visibile anche in streaming su Corriere.it e suI canale Facebook de La Milanesiana.

Biografia Extraliscio

Sono la band capitanata dallo scienziato pazzo dei suoni Mirco Mariani, insieme al clarinettista Moreno Conficconi (“il Biondo”), prodotti da Betty Wrong Edizioni Musicali. È del 2020 il film di Elisabetta Sgarbi Extraliscio – Punk da Balera.

Si ballerà finché entra la luce dell’alba (Premio SIAE per il talento creativo e Premio FICE-Federazione Italiana dei Cinema d’Essai a Mantova), distribuito nelle sale italiane come evento da Nexo Digital.

Sempre nel 2020, il gruppo ha composto la canzone ufficiale del Giro d’Italia 103 GiraGiroGiraGi e le due sigle de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi: la prima, strumentale, dal titolo Il ballo della Rosa e la seconda, cantata, dal titolo Milanesiana di Riviera.

Il 2021 è stato l’anno che li ha fatti conoscere al grande pubblico. Gli Extraliscio feat Davide Toffolo hanno partecipato al 71° Festival di Sanremo con il brano “Bianca Luce Nera”. Il 5 marzo è uscito il doppio album “È bello perdersi” (prodotto da Betty Wrong Edizioni Musicali / distribuzione Sony Music). Hanno firmato, scritto ed eseguito alcuni brani della colonna sonora di Lei mi parla ancora, film di Pupi Avati, tratto dall’omonimo libro di Giuseppe Sgarbi.

Un lungo viaggio in ascesa passato in un solo anno anche per la Mostra del Cinema di Venezia, con il filmino La nave sul monte di Elisabetta Sgarbi, il Salone del libro di Torino, con il loro primo libro Extraliscio.

Una storia punk ai confini della balera (La nave di Teseo), e per il Torino Film Festival con il filmino, sempre di Elisabetta Sgarbi, In Amazzonia.

Il suono degli Extraliscio ha incantato il pubblico fino a superare i confini italiani, incrociando tradizione e avanguardia. Sono stati in tour in tutta Italia, a Parigi per La Milanesiana e a Miami per la Hit Week, sempre accompagnati sul palco da un’orchestra di grandi musicisti.

Hanno suonato a Taranto e Matera con l’orchestra sinfonica della Magna Grecia diretta da Roberto Molinelli. Nel 2022 sono tornati per il secondo anno sul palco del Primo Maggio di Roma. Hanno pubblicato il 6 maggio il nuovo album “Romantic Robot” che contiene il singolo “È così” di Luca Barbarossa e Extraliscio, impreziosito da un nuovo filmino di Elisabetta Sgarbi.

Biografia Tre Allegri Ragazzi Morti

Conosciuti per le loro performance mascherate e i live di rock essenziale, Tre allegri ragazzi morti sono considerati tra i pilastri della scena indipendente italiana: oltre venticinque anni di musica, indipendenza e avventure, più di millecinquecento concerti, dischi, fumetti, maschere, disegni, sogni e la fondazione di un’etichetta (La Tempesta) che ha dato voce a tantissimi nuovi artisti.

Biografia Édouard Louis

È autore di quattro romanzi, “Storia della Violenza” (Bompiani), “Il caso Eddy Belleguele” (Bompiani), “Chi ha ucciso mio padre?” (Bompiani) e “Lotte e metamorfosi di una donna” (La nave di Teseo), scrive di classi sociali, sessualità e violenza. I suoi romanzi sono stati pubblicati in tutto il mondo con traduzioni in più di trenta lingue, facendo di lui uno dei principali scrittori della sua generazione.

Sono stati anche adattati al teatro, con più di quaranta versioni teatrali in paesi tra cui Grecia, Polonia, Svezia e Argentina.

Con Thomas Ostermeier, ha scritto insieme l’adattamento di “Storia della Violenza” (pubblicato in francese come “Au cœur de la violent”).

Concilia la sua opera letteraria con l’azione politica, e questo lo ha visto coinvolto attivamente in numerosi movimenti di protesta come il movimento francese “Gilets Jaunes” e il comitato “Adama” contro la violenza della polizia. Suoi testi di saggistica sono stati pubblicati sulla stampa internazionale, tra cui The New York Times, The Guardian e La Repubblica.

È in uscita il 7 giugno, sempre per La nave di Teseo, il libro conversazione con Ken Loach “Dialogo sull’arte e la politica”.

Biografia Damiano e Fabio D’Innocenzo

Sono nati a Roma il 14 luglio 1988. Passano l’infanzia disegnando, scrivendo e scattando fotografie. Senza alcuna formazione accademica, sceneggiano e dirigono il loro primo film”La Terra Dell’Abbastanza”, che viene presentato con critiche entusiastiche al Festival di Berlino e col quale si aggiudicano il Nastro d’Argento.

Nel 2020 esce il loro secondo film, “Favolacce”, che vince l’Orso d’Argento per la miglior sceneggiatura al Festival di Berlino e il Nastro d’Argento. A completare la trilogia, “America Latina” nelle sale da febbraio 2022 e presentato quest’anno in concorso al Festival del Cinema di Venezia.

Con la Nave di Teseo hanno pubblicato “Mia madre è un’arma” (2019), la loro raccolta poetica di debutto, e “Trilogia” (2022) che raccoglie le sceneggiature dei loro film.

Accesso gratuito su prenotazione al seguente link https://www.vivaticket.com/it/biglietto/la-milanesiana-2022-dialogo-edouard-louis-fratelli-d-innocenzo-concerto-extraliscio-vs-tre-allegri-ragazzi-morti/182253

La Milanesiana è il più grande festival itinerante che promuove il dialogo tra le arti e quest’anno torna con la sua 23esima edizione dedicata al tema OMISSIONI.

Un festival di respiro internazionale che tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia e sport e che anno dopo anno diventa sempre più protagonista delle estati italiane.

Dal 4 giugno al 3 agosto, La Milanesiana infatti arriverà in 20 città diverse con oltre 60 incontri ed eventi, accogliendo più di 150 ospiti italiani e internazionali.

Come in tutte le edizioni, l’arte ricopre un ruolo importante all’interno del Festival che quest’anno ospiterà ben 9 mostre in tutta Italia, dal 4 giugno al 15 settembre. I cataloghi delle mostre ospitate quest’anno da La Milanesiana sono editi dalla Fondazione Elisabetta Sgarbi.

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli.

La Milanesiana è organizzata da Imarts International Music and Arts e Fondazione Elisabetta Sgarbi, con il Patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

Guarda anche...

Ahime festival 2022

Al via giovedì 23 la 4ª edizione del festival interculturale “Ahimè”

Inizia giovedì 23 giugno AHYMÉ, il festival interculturale dedicato alla musica internazionale, ideato dall’artista, musicista e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.